Ti sarà inviata una password per E-mail
MILANO | Palazzo Reale, Sala delle Cariatidi | 24 luglio – 7 settembre 2014

Presentata in anteprima alla stampa mercoledì 23 luglio, verrà aperta al pubblico il 24 luglio la nuova mostra del giapponese Takashi Murakami (1962, Tokio), Il ciclo di Arhat, curata da Francesco Bonami e allestita nella Sala delle Cariatidi di Palazzo Reale. Dopo l’ampia mostra itinerante © MURAKAMI e la grande retrospettiva realizzata alla Reggia di Versailles, quella di Milano è una proposta inedita, che si sviluppa attorno al nucleo dei lavori recenti dell’artista e delle nuove modalità di pittura da lui sperimentate negli ultimi due anni, proponendo un mix di tecniche e stili in cui si fondono riferimenti storici, contemporanei e fantascientifici sviluppati in particolare a partire da Ego, la grande rassegna del 2012 tenutasi all’Al Riwaq Hall di Doha nel Qatar.

Apre la mostra la scultura Oval Buddha Silver (2008), un vero e proprio capolavoro di tecnica sia per i minuziosi dettagli che per l’imponente presenza, seguirà un percorso espositivo che presenta tre Arhat di grande formato, tra i 5 e i 10 metri di lunghezza, pensati in risposta al recente grande terremoto in Giappone nel 2011. Il termine Arhat deriva dal sanscrito e significa “essere che ha raggiunto l’illuminazione”. La fonte delle immagini rappresentate in questi dipinti è un antico racconto che narra le vicende dei monaci Buddisti che affrontano il declino e la morte, in cui mostri demoniaci e monaci decrepiti in tonache e paramenti tradizionali vagano percorrendo paesaggi psichedelici. Un legame forte con la splendida Sala delle Cariatidi, luogo singolare perché è al tempo stesso simbolo di fasto e cicatrice che segna la storia di Milano. Voluta dal Piermarini, teatro di fastosi balli di corte di quello che fu il Palazzo dei regnanti alla fine del XVIII secolo, l’attuale conformazione della sala è infatti il frutto di un restauro a seguito dei bombardamenti che nel 1943 devastarono la città e colpirono gli ambienti di maggiore pregio di Palazzo Reale. Nel 1953 Picasso la scelse per esporre Guernica, proprio cogliendo il legame tra la tela a la drammatica storia del luogo.

TM360_LOW2_Dark Matter & Me, 2014

In mostra anche autoritratti dipinti dell’artista, che giocosamente rappresentano la continua ricerca che Murakami ha condotto sulla propria immagine e sulla percezione perennemente mutevole del proprio posto nell’universo. Una terza serie di dipinti, inoltre, appositamente realizzati per l’esposizione, ritrae una costellazione di teschi che – quasi come in una cascata – si sovrappongono l’uno con l’altro, fondendosi insieme: colori e forme psichedeliche si pongono così in definitivo contrasto con l’aspetto macabro del soggetto.

In concomitanza con l’esposizione, mercoledì 23 luglio alle 18.00 e giovedì 24 luglio alle 20.00 presso l’Apollo spazioCinema sarà presentata l’anteprima Italiana di Jellyfish Eyes (100’, 2013), il primo lungometraggio live-action di Murakami realizzato nel corso di questi ultimi dieci anni. Il film utilizza sia l’azione dal vero che immagini generate al computer (CGI) proponendo un racconto sull’adolescenza nel Giappone contemporaneo di un ragazzo che confronta il proprio passato con il proprio futuro post – Fukushima. Il film combina il marchio di ispirazione estetico-visiva proprio di Murakami ispirato all’animazione giapponese con i temi più ampi relativi al cambiamento sociale e all’auto-legittimizzazione. Unendo computer grafica e animazione, il film è un racconto sull’adolescenza. Ambientato in un mondo post-Fukushima, il lavoro ricorda i film di mostri giapponesi degli anni ’50 e allo stesso tempo rappresenta la promessa di una speranza generazionale.

Un’ulteriore sorpresa è in preparazione per i fan di Takashi Murakami: da settembre sarà visibile su yoox.com il frutto dell’ultima collaborazione dell’artista con la società.

Takashi Murakami. Il ciclo di Arhat
a cura di Francesco Bonami

24 luglio – 7 settembre 2014

Palazzo Reale, Sala delle Cariatidi
Piazza Duomo 12, Milano

Jellyfish Eyes

Proiezioni a ingresso libero
Mercoledì 23 Luglio 2014 – ore 18.00
Giovedì 24 Luglio 2014 – ore 20.00

Apollo spazioCinema
Galleria De Cristoforis 3, Milano

Info: www.comune.milano.it/palazzoreale
www.jellyfisheyesthemovie.com
www.spaziocinema.info

Condividi su...
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Questo sito utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Se continui a navigare accetterai l'uso di tali cookies. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi