Ti sarà inviata una password per E-mail
MILANO | HangarBicocca | 26 marzo – 20 luglio 2014

Babel, 2001, Mixed media, Dimensioni variabili“La mostra in HangarBicocca permette di conoscere in maniera approfondita l’aspetto fisico, sensoriale e poetico delle opere di Cildo Meireles, che mettono in discussione e spesso rovesciano le idee precostituite e i luoghi comuni. La sua arte propone sfide percettive e concettuali attraverso il meccanismo della giustapposizione, dell’accumulazione e della metafora per giungere a una completa sovversione poetica. L’artista utilizza l’elemento della seduzione per attrarre il visitatore all’interno delle installazioni come in una tela di ragno. E con una significativa capacità ironica e critica offre la possibilità di sperimentare nuovi pensieri e comportamenti”. [il curatore Vincente Todolì]

Cildo Meireles (Rio de Janeiro, 1948) è un artista conosciuto per essere uno tra i pionieri del movimento internazionale dell’arte concettuale. Con l’evolversi del suo lavoro, sperimentando strategie di pensiero e tecniche differenti, si è distanziato da questa corrente: l’artista utilizza nelle sue sculture e installazioni un’ampia varietà di oggetti e materiali scelti per il loro significato simbolico per  affrontare temi universali e drammatici come dittatura, colonialismo, globalizzazione e la violazione dei diritti umani. Celebri le sue incursioni artistiche degli anni Settanta sul vetro delle bottiglie vuote di Coca-Cola, destinate poi a essere riempite e messe in vendita oppure gli interventi con i timbri sulle banconote: un vero e proprio sistema di controinformazione con cui venivano veicolati messaggi critici nei confronti della dittatura militare. Tra i primi artistii brasiliani a partecipare a una mostra al MoMA di New York (1990), Cildo Meireles è stato il primo in assoluto ad avere avuto una mostra personale alla Tate Modern di Londra (2008).

Mercoledì 26 marzo 2014 alle ore 19.00 inaugura all’HangarBicocca di Milano Installations, la prima mostra italiana a lui dedicata. La personale, a cura di Vicente Todolí, comprende 12 tra le più importanti installazioni realizzate dall’artista tra il 1970 e oggi.

Cildo Meireles, Entrevendo (Intravedendo), 1970/1994, COPRODOTTA CON REINA SOFIA E SERRALVES Installazione Termoventilatore, tunnel di legno, pezzi di ghiaccio 300 x 900 cm

La mostra si snoda attraverso un percorso caratterizzato da opere monumentali e piccolissime che catturano lo spettatore anche attraverso l’uso indistinto dei materiali operato dall’artista. Cildo Meireles sceglie oggetti e materie in base alle loro caratteristiche simboliche o sensoriali, mettendo insieme elementi contrastanti dal punto di vista semantico o visivo. L’artista infatti è tra i primi a sperimentare, fin dagli anni ’60, installazioni immersive e multisensoriali che richiedono il totale coinvolgimento del pubblico, affrontando tematiche sociali e culturali attraverso opere che rivelano pienamente il loro significato solo nel momento in cui sono attraversate, coinvolgendo oltre alla vista, anche l’udito, il tatto, l’olfatto e addirittura il gusto.

Cildo Meireles. Installations
a cura di Vicente Todolí

27 marzo – 20 luglio 2014
Inaugurazione mercoledì 26 marzo 2014, ore 19.00

Mostra coprodotta con il Museo Nacional Centro de Arte Reina Sofía (Madrid)
e il Museu de Arte Contemporânea de Serralves (Porto).

HangarBicocca
Via Chiese 2, Milano

Info: 02.6611.1573
info@hangarbicocca.org
www.hangarbicocca.org

Condividi su...
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Questo sito utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Se continui a navigare accetterai l'uso di tali cookies. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi