Non sei registrato? Registrati.
VENEZIA | Isola della Giudecca | 8 maggio – 28 luglio 2019

di MILENA BECCI

Due quest’anno i progetti a Venezia, nell’Isola della Giudecca all’interno di GAD – Giudecca Art District  un network di professionisti, progetti e realtà attive nel settore dell’arte internazionale che desiderano operare sull’isola di Giudecca presentati dalla galleria veronese Studio la Città in occasione della 58. Biennale d’Arte di Venezia. Colpiscono immediatamente e piacevolmente l’occhio l’architettura industriale dello spazio che accoglie le opere esposte, scelto in coerenza con il lavoro di ricerca portato avanti dagli artisti, e la luce che entra dall’ingresso e dalle alte vetrate del primo piano illumina e dona dall’alto un velo di illusione.

After J.M.W. Turner 1834 – 2019, Hiroyuki Masuyama, installation view, foto: Michele Alberto Sereni, Studio la Città, Verona

Il percorso si sviluppa su due piani. Al piano inferiore After J.MW. Turner 1834 – 2019, ciclo di opere di Hiroyuki Masuyama, e al piano superiore Recursions and Mutations, progetto ideato dall’artista Jacob Hashimoto per cui si è deciso di esporre le opere dello stesso, assieme ai lavori di Vincenzo Castella, Lynn Davis e Roberto Pugliese.

Recursions and Mutations, Vincenzo Castella · Lynn Davis · Jacob Hashimoto · Roberto Pugliese, installation view, foto: Michele Alberto Sereni, Studio la Città, Verona

La curatela di Hélène de Franchis ha orchestrato questo interessante dialogo tra quattro artisti che utilizzano ognuno il proprio medium focalizzando l’attenzione sul processo e sui concetti di reiterazione e di trasformazione insiti in esso. Arrivati al primo piano, si ha immediatamente la percezione di una circolarità, di relazioni create tra luoghi, forme, suoni e colori. La natura in costante mutazione è centrale negli scatti di Vincenzo Castella che la presenta a noi o incontaminata e libera o costretta entro una serra. Le tinte calde del verde del fogliame e del marrone dei tronchi si contrappongono nettamente ai toni freddi delle fotografie di Lynn Davis che parte da uno studio approfondito dei ghiacciai della Groenlandia per parlarci degli effetti irreversibili dei cambiamenti climatici. Sospesa la spettacolare installazione di Jacob Hashimoto, costituita da aquiloni in resina colorati e leggeri che riconducono il pensiero verso l’onirico, e Liquide emergenze future (2019) di Roberto Pugliese, ampolle in vetro agganciate al soffitto che riproducono un suono generato a partire da dati del livello del mare della Laguna di Venezia prelevati in tempo reale, come dichiara il sound artist.

Recursions and Mutations, Vincenzo Castella · Lynn Davis · Jacob Hashimoto · Roberto Pugliese, installation view, foto: Michele Alberto Sereni, Studio la Città, Verona

Dall’alto verso il basso torniamo al piano terra per scoprire i lavori di Masuyama ispiratosi alla pittura di viaggio di William Turner. Dal Giappone verso l’Inghilterra, quindi, con grande attenzione verso i dipinti e gli acquerelli realizzati dal pittore inglese durante i suoi viaggi in Italia e soprattutto a Venezia, sovrapposti a centinaia di scatti montati in una sorta di light box. La memoria affiora e viene rielaborata in maniera totalmente personale facendo scaturire dettagli e luci che, appena usciti dall’esposizione, ci si porta dietro per proseguire il percorso in Laguna accompagnati dal rumore dell’acqua.

After J.M.W. Turner 1834 – 2019, Hiroyuki Masuyama, installation view, foto: Michele Alberto Sereni, Studio la Città, Verona


RECURSIONS AND MUTATIONS

Vincenzo Castella | Lynn Davis | Jacob Hashimoto | Roberto Pugliese
da un’idea di Jacob Hashimoto, a cura di Hélène de Franchis
catalogo Silvana Editoriale con saggio di Daniele Capra

After J.M.W. Turner 1834 – 2019
Hiroyuki Masuyama

8 maggio – 28 luglio 2019

GAD – Giudecca Art District

Isola della Giudecca, Venezia
Sestiere Dorsoduro, Fondamenta San Giacomo 211/B

Info: Studio la Città, Verona
+39 045 597549
info@studiolacitta.it
www.studiolacitta.it

www.giudecca-art-district.com

L’evento:
Sabato 22 giugno 2019
ore 11.30, presentazione del catalogo
ore 18, concerto performativo di Roberto Pugliese in occasione della Art Night

Condividi su...
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •