Ti sarà inviata una password per E-mail
MANTOVA | Palazzo Te | 12 marzo – 4 giugno 2017

Giorgio Morandi e Tacita Dean. “Semplice come tutta la mia vita” è la mostra con cui il Centro Internazionale d’Arte e di Cultura di Palazzo Te di Mantova mette in stretto dialogo e confronto le opere di Giorgio Morandi (1890-1964), tra i maggiori artisti europei del Novecento, e le ricerche di un’artista contemporanea, tra le più importanti e riconosciute, come Tacita Dean (1965).
L’esposizione si compone di Day for Night e Still life, due film che la Dean ha realizzato nel 2009 nello studio bolognese del pittore (che viene ricostruito al naturale all’inizio del percorso espositivo di Palazzo Te), e di una considerevole raccolta di circa cinquanta opere – tra dipinti, disegni, acquerelli e grafiche – del maestro che, provenienti da importanti musei e collezioni private, ne illustrano la ricerca concentrata sulla natura morta tra il 1915 e il 1963.

Tacita Dean, Still life

Tacita Dean, Still life

L’allestimento favorisce una riflessione sul profondo legame possibile tra i due artisti: da un lato si raccontano le spinte emotive della Dean e dall’altro si sottolinea la contemporaneità del lavoro morandiano che, con sensibilità e attenzione particolari, è durato una vita intera nella sua decisa risolutezza.
Tacita Dean ha indagato gli oggetti dell’universo poetico di Morandi e le tracce a matita da lui lasciate nell’individuare, con matematica e scientifica precisione, l’equilibrio assoluto delle sue composizioni.
Stefano Baia Curioni, presidente del Centro di Palazzo Te, annota:

“[…] Tacita Dean mette in opera una rapina gentile che, nell’appropriarsi delle condizioni del lavoro di un altro artista, apre lo spiraglio di una rivelazione: Morandi non è il passato, è vivo nel lavoro del presente. Un lavoro intimo che la mostra propone ad ogni spettatore.”

Dagli oggetti cari a Morandi ai film della Dean, il senso comune condiviso è quello che vede attivarsi una profonda meditazione sul processo di creazione artistica, qui si incontrano le due pratiche e ricerche artistiche che, benché lontane nel tempo, vivono le stesse spinte intuitive. Dean lascia emergere dai suoi film lo spunto della necessità di guardare: non crea semplici documentari su Morandi, non lo analizza né repertoria la sua epoca e la rispettiva fase storica, ma lo riprende con semplicità per avere, come risultato, l’evidenza e l’essenza contemporanea del suo lavoro.

Giorgio Morandi, Natura morta, 1943

Giorgio Morandi, Natura morta, 1943

La luminosità delle nature morte di Morandi testimoniano, invece, un percorso di raffinatissima riflessione e meditazione sul senso del colore e della composizione, in cui la luce, l’ombra, lo spazio, il cromatismo soffuso arricchisce lo sguardo di una musicalità assoluta inseguita nelle stanze abitate dal pittore, base di partenza per l’espressione grafica e coloristica dell’artista. Lo studio e la sua vita sono, infatti, elementi imprescindibili per capire la sua arte.
Dean restituisce, quindi, questa chiarezza e atmosfera che, dagli ambienti morandiani, si trasferisce alle sue opere: le sequenze filmiche lasciano immergere e svelano, a poco a poco, un mondo limitato e polveroso, domestico e “normale”, in cui cose umili, affiorando dalla luce, s’immergono, elevandosi, nell’arte di Morandi.
Il dialogo tra i due artisti, generato questa mostra, testimonia anche cosa succede quando l’eccellenza di due artisti si incontra e si contamina e, pur a distanza di tempo, ci consente di ritrovare una loro reciprocità inclusiva.

Giorgio Morandi e Tacita Dean. “Semplice come tutta la mia vita”
a cura di Massimo Mininni e Augusto Morari
con il supporto di Cristiana Collu
promossa da Comune di Mantova, Centro Internazionale d’Arte e di Cultura di Palazzo Te, Museo Civico di Palazzo Te
in collaborazione con Galleria Nazionale d’Arte Moderna e Contemporanea di Roma, Istituzione Bologna Musei | Museo Morandi, Amici di Palazzo Te e dei Musei Mantovani
con il sostegno di Fondazione Banca Agricola Mantovana
catalogo Skira 

12 marzo – 4 giugno 2017

Palazzo Te
Viale Te 13, Mantova 

Orario: fino a sabato 25 marzo lunedì 13.00-18.30; da martedì a domenica 9.00-18.30 (ultimo ingresso 17.30); a partire da domenica 26 marzo: lunedì 13.00-19.30; da martedì a domenica 9.00-19.30 (ultimo ingresso 18.30)
Ingresso intero €12.00; ridotto €8.00; ridotto studenti €4.00 (visitatori tra i 12 e i 18 anni, studenti universitari) 

Info: Biglietteria Museo Civico di Palazzo Te +39 0376 323266
www.centropalazzote.it

Condividi su...
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Questo sito utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Se continui a navigare accetterai l'uso di tali cookies. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi