Ti sarà inviata una password per E-mail
MILANO | Fondazione Mudima | 9 maggio – 28 giugno 2014

Alla Fondazione Mudima di Milano apre oggi un’importante mostra dedicata a Fabrizio Plessi (1940) di cui si prende in esame un periodo particolarmente proficuo e ricco artisticamente come quello degli Anni Settanta.
Di Plessi, che con questa esposizione ritorna a Milano con un progetto di grande rilevanza, si potranno ammirare opere che segnano il definitivo distacco da un fare artistico tradizionale che viene abbandonato per trovare nuove soluzioni sperimentali quali le installazioni e il video che, in quel decennio intenso di accadimenti, segnano l’affermzione internazionale  il tratto distintivo della sua ricerca.

Fabrizio Plessi, Gabbia d’acqua, 1972, 400x300x300 cm, ferro, perspex e acqua, XXXVI Biennale di Venezia, 1972, sezione “Venezia: ieri, oggi, domani” Foto Enrico Cattaneo

Tema e presenza centrale che ripercorre tutta la sua poetica è l’acqua: esposti sono opere come la suggestiva Gabbia d’acqua, esposta alla Biennale di Venezia del 1972 e offerta per la prima volta alla visione del pubblico milanese, o come l’installazione Crazy pool, che consiste in una canoa che naviga tra i flutti di un mare presentato da immagini video.
Della ricerca video di Plessi scrive Marco Meneguzzo:

“Plessi non usa il video per narrare, ma per esprimere, ed è molto difficile trovare nei suoi lavori che implicano l’uso del video anche il minimo accenno narrativo, mentre è quasi sempre utilizzato accanto e a contrasto di altri elementi, primo fra tutti l’acqua di cui sfrutta l’ambiguità percettiva”.

Fabrizio Plessi, Environment project , progetto per Crazy Pool, video installazione in una piscina vuota, 1977

Completa la mostra da Mudima un nucleo consistente di opere su carta intelata e tela emulsionata su legno e su carta millimetrata che non sono mai più state esposte da oltre quarant’anni.  Questi lavori sono espressione e segno importante dell’evoluzione dell’arte di Plessi che, sempre in quegli stessi anni, avrebbe trovato il compimento della sua scelta più matura e personale.
La mostra viene completata da una pubblicazione che, oltre alle opere in mostra, racchiude un saggio critico e un’intervista inedita all’artista dello stesso Marco Meneguzzo e una nutrita antologia critica di testi di quel periodo.

Fabrizio Plessi. Gli anni Settanta

a cura di Marco Meneguzzo

9 maggio – 28 giugno 2014
inaugurazione giovedì 8 maggio ore 18.30

Fondazione Mudima
via Tadino 26, Milano 

Orari: da lunedì a venerdì 11.00-13.00 e 15.00-19.30
ingresso libero

Info: +39 02 29409633
info@mudima.net
www.mudima.net

Condividi su...
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Questo sito utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Se continui a navigare accetterai l'uso di tali cookies. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi