Non sei registrato? Registrati.
RIZZOLI

Reviviscenza è un termine poetico che definisce il ritorno alla vita dopo un trauma. È successo con la realizzazione del nuovo ponte Genova San Giorgio, ideato da Renzo Piano e costruito a tempo di record.

Reviviscenza © Andrea Botto

Ancora adesso quando parlo del ponte, nonostante ci siano grosse ragioni di soddisfazione, il mio sguardo si rattrista e torna al 14 agosto di due anni fa,  quando, mentre ero al Cern di Ginevra, mi è stata comunicata la notizia. Un ponte non è un muro. Un muro che crolla è solo un muro che crolla. Nell’immaginario collettivo, invece, i ponti uniscono. Un ponte che crolla, crolla tre volte. Lascia la triplice ferita di quarantatré vite umane, 260 famiglie sfollate e una città divisa in due. (Renzo Piano nell’intervista di Cinzia Pica “Un vascello di ferro e aria”, all’interno del volume)

Il libro, in libreria da martedì 1 dicembre, realizzato con il contributo di RINA, Project Manager per la demolizione e la ricostruzione del viadotto Polcevera e il supporto della Struttura Commissariale e dell’Avvocatura di Stato, è il racconto di un cantiere irripetibile attraverso le voci dei protagonisti e immagini uniche.

Giorgio Caproni scrisse in una sua celebre litania “Genova di ferro e aria”. Genova è veramente forgiata nell’acciaio dal vento. E così il ponte. C’è l’acciaio, c’è il vento, c’è la bellezza della luce che lo accarezza quando scende, al tramonto. È un ponte che attraversa la valle chiedendo “…è permesso?”. Non è modestia e non è umiltà. Questo ponte ha la sua forza. L’aggettivo semplice nasconde complessità. La semplicità non è banalità. (Renzo Piano nell’intervista di Cinzia Pica “Un vascello di ferro e aria”, all’interno del volume)

Andrea Botto, fotografo e artista visivo specializzato in grandi infrastrutture, descrive con i suoi scatti la demolizione del vecchio ponte Morandi e la costruzione del viadotto disegnato da Renzo Piano.
Il suo obbiettivo segue ogni fase dell’impresa con maestria tecnica e abilità compositiva, fondendo sapientemente approccio documentario e ricerca estetica. Dalle immagini spettacolari della demolizione eseguita con sistemi all’avanguardia, per evitare impatti devastanti nell’area densamente popolata, alle visioni cariche di emozione del nuovo ponte imponente e leggero allo stesso tempo, seguiamo un percorso fatto di sfide vinte giorno dopo giorno.

Reviviscenza. Un ponte su Genova. Fotografie di Andrea Botto., cover del libro edito da Rizzoli, 2020

REVIVISCENZA. Un ponte su Genova
Fotografie di Andrea Botto
Rizzoli
208 pagine
50,00 € – I proventi dell’opera saranno donati in beneficenza.

 

Condividi su...
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •