Ti sarà inviata una password per E-mail
FORLÌ | 1502 – Premio Giovani Artisti – Biennale Romagna 

1502 è il concorso che, alla sua prima edizione, premia i giovani protagonisti dell’arte contemporanea in Romagna.
Il titolo di questo premio dedicato alle arti visive può sembrare criptico, quasi un nome in codice; 1502 è una data da scoprire e un’espressione da decifrare. Da un lato, si riferisce al Rinascimento, momento durante il quale viene terminato l’Oratorio San Sebastiano a Forlì – nel 1502, appunto – e stile architettonico di cui questo edificio è l’unico rappresentante in città; dall’altro, ogni numero di 1502 si legge singolarmente: 1, come il tema che gli artisti devono esplorare per realizzare l’opera in gara, 5, come gli esperti d’arte in commissione, 0, come i limiti di medium per l’opera e 2, a cui sono stati aggiunti 00mq tra parentesi tonda, come la superficie espositiva a disposizione dei primi tre classificati.

Oratorio San Sebastiano, Forlì. Foto: Walter Molfese

Oratorio San Sebastiano, Forlì. Foto: Walter Molfese

Il premio, voluto dal Comune di Forlì Assessorato alla Cultura e Politiche Giovanili, è rivolto ai giovani artisti della Romagna, nati, residenti o anche solo domiciliati in zona, i quali dovranno presentare un’opera inedita entro e non oltre il 15 settembre 2017.
I lavori ricevuti verranno visionati da una commissione di alto livello composta da cinque addetti ai lavori che giudicheranno le opere dal punto di vista del curatore (Davide Ferri e Selva Barni), del Direttore museale (Matteo Zauli del Museo Zauli, Faenza), della gallerista (Paola Capata di Monitor, Roma) e dell’artista (Luca Coser).
Per rendere giustizia del vasto mondo dell’arte contemporanea gli organizzatori di 1502, L’Assessorato alla Cultura e Politiche Giovanili e [dif-fù-sa contemporanea], associazione di promozione sociale con sede a Forlì, non hanno voluto restringere la scelta del medium in gara; si accettano opere scultoree, dipinti, disegni, fotografie, performance, video e così via, in modo da dare spazio a una pluralità espressiva.

Per l’Assessora alla Cultura e alle Politiche Giovanili Elisa Giovanetti: “Questo premio rappresenta un ritorno ai concorsi per giovani talenti promossi dal Comune di Forlì che hanno significato molto per la carriera degli artisti forlivesi agli esordi. Intento dell’Amministrazione è offrire alla creatività artistica dei nostri giovani concittadini un’occasione per esprimersi e confrontarsi, nella dimensione del concorso che non significa sterile competitività ma dialogo comunque costruttivo”.

Elena Dolcini, presidente di [dif-fù-sa contemporanea], descrive 1502 come un progetto che vuole dare voce all’arte contemporanea di qualità presente in zona, attivando un sistema di collaborazioni tra gli artisti e gli enti che propongono eventi, in modo da lavorare in una direzione comune di significato e di ricerca artistica, “svecchiando” la concezione di arte contemporanea.
Spesso in provincia il contemporaneo è confuso con il moderno, o è visto solo come provocazione, o si limita ad essere esempio di un buon artigianato”. 1502 vuole inaugurare una serie di manifestazioni per valorizzare gli artisti attivi nel territorio, che non solo lavorano ai loro singoli progetti, ma che curano anche un entourage più vasto e internazionalmente riconosciuto.
Il focus sulla Romagna serve a creare non un’identità artistica locale – operazione di modesto valore, se copia di un passato culturale che è già conosciuto dai più – ma consapevolezza artistica, intesa come presa di coscienza del lavoro del territorio, che vuole essere ponte con realtà nazionali ed estere.

Oratorio San Sebastiano, Forlì. Foto: Walter Molfese

Oratorio San Sebastiano, Forlì. Foto: Walter Molfese

La mostra con le opere dei vincitori del concorso sarà visitabile dal 21 ottobre, giorno dell’inaugurazione, all’Oratorio San Sebastiano, Forlì, fino al 12 novembre 2017.

Il tema su cui verte il concorso (e di conseguenza la collettiva) è l’effimero, aggettivo tanto indicativo dell’arte contemporanea quanto della società odierna. In questa direzione, di rilevanza sociale e civica, va 1502 (e con questo le sue future edizioni), un progetto che sottolinea come le arti visive non siano mai avulse dal contesto in cui operano, ma anzi, siano da questo condizionate. Nella speranza che, per una volta, sia l’arte a guidare un cambiamento sociale.

Scadenza per presentare la propria opera: 15 settembre 2017
Il bando è consultabile al: http://www.giovaniaforli.comune.forli.fc.it/servizi/notizie/notizie_fase02.aspx?id=2320

Mostra dei lavori dei primi tre classificati: dal 21 ottobre al 12 novembre 2017 – le giornate d’apertura e gli orari sono ancora da definire – per info tenetevi aggiornati con le pagine Facebook di 1502- Premio Giovani Artisti – Biennale Romagna_2017 e di [dif-fu-sa contemporanea]

1502 – Premio Giovani Artisti – Biennale Romagna. I Edizione

SCADENZA BANDO: 15 settembre 2017

Mostra finalisti:
21 ottobre – 12 novembre 2017
Oratorio San Sebastiano

Piazza Guido da Montefeltro, Forlì

Info: premio1502@comune.forli.fc.it
diffusacontemporanea@gmail.com

Condividi su...
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Questo sito utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Se continui a navigare accetterai l'uso di tali cookies. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi