Non sei registrato? Registrati.
VENEZIA | Palazzo Contarini Polignac | 11 maggio – 23 agosto 2019

L’incredibile scenario offerto da Palazzo Contarini Polignac accoglie la mostra Förg in Venice che, Evento Collaterale ufficiale della 58. Esposizione Internazionale d’Arte della Biennale di Venezia, porta in Italia, grazie alla collaborazione del Dallas Museum of Art, dell’Estate di Günther Förg e di Hauser & Wirth, oltre 30 significativi capolavori di Günther Förg (1952-2013).
Questa importante ricognizione sull’artista tedesco, che segue Günther Förg: a Fragile Beauty del 2018, prima mostra in oltre trent’anni a lui dedicata dal museo americano in collaborazione con lo Stedelijk Museum di Amsterdam, pone attenzione sul percorso multidisciplinare di Förg, qui si espongono, infatti, oltre ai noti dipinti anche le meno conosciute sculture, esito del suo sguardo sensibile e dei suoi metodi intuitivi che lo hanno reso un artista estremamente poliedrico.

Günther Förg, Untitled (Mask), 2000, bronze, travertin plinth, 41x10x10 cm © Estate Günther Förg, Suisse / VG Bild-Kunst, Bonn 2019. Courtesy Estate Günther Förg, Suisse and Hauser & Wirth

Förg è tra i più significativi artisti tedeschi del secondo dopoguerra che, famoso per il suo sperimentalismo e il carattere quasi provocatorio, con la sua innovativa produzione interdisciplinare ha sfidato i limiti stessi delle discipline artistiche. La sua espressione ha toccato l’astrazione e l’espressionismo senza trascurare rimandi all’architettura e alle ricerche definite dall’arte moderna. In questo senso fu, a seguito di un viaggio del 1982, determinate proprio l’Italia e le sue architetture: Förg produsse una serie di fotografie che avevano come soggetto gli edifici di importanza culturale e politica, indagando la relazione tra arte, architettura e spazio, tematiche che sono hanno continuo rimando in tutta la sua produzione.
La mostra, realizzazione del sogno dell’artista di avere a Venezia una grande personale in concomitanza con la Biennale, pone attenzione proprio su queste pratiche e su questi contenuti, analizzandone il pensiero intellettuale secondo una nuova prospettiva: gli ambienti dello storico palazzo veneziano solleciteranno la grammatica artistica di a Förg che sempre ha cercato una correlazione tra il suo intervento e le presenze architettoniche degli spazi in cui esponeva. La mostra vuole integrare il contesto storico alle opere dell’artista, mettendo a confronto, e facendoli interagire, gli esiti del modernismo estetico con la ricchezza decorativa del passato; attualità e tradizione avranno modo di sottolinearsi vicendevolmente, in un allestimento ricco e variegato per temi, anni e tipologie di opere, grazie alla versatilità delle quali Förg è riuscito sempre ad interrogare naturalmente lo sguardo dello spettatore.

Palazzo Contarini Polignac, Venice, Italy. Courtesy Palazzo Contarini Polignac

Ha commentato Agustín Arteaga, direttore del DMA:

“Dopo l’importante mostra del Dallas Museum of Art dedicata all’artista nel 2018, siamo lieti di presentare il lavoro di Günther Förg al pubblico internazionale di Biennale Arte 2019, coinvolgendo nuove generazioni mondiali nello stesso modo in cui l’operato dell’artista ha influenzato la storia dell’arte per generazioni.”

La mostra veneziana è curata da Elisa Schaar, storica dell’arte, e prosegue la ricerca resa disponibile dall’esposizione di Dallas che è stata curata da Anna Katherine Brodbeck, curatrice Capo del Dipartimento di Arte Contemporanea del DMA.

Förg in Venice
a cura di Elisa Schaar
Evento Collaterale ufficiale della 58. Esposizione Internazionale d’Arte della Biennale di Venezia
in collaborazione con Dallas Museum of Art
con il supporto dell’Estate di Günther Förg e di Hauser & Wirth

11 maggio – 23 agosto 2019

Palazzo Contarini Polignac
Sestiere Dorsoduro 874, Venezia

Info: www.dma.org
www.palazzocontarinipolignac.com

Condividi su...
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •