Ti sarà inviata una password per E-mail
LUGANO (SVIZZERA) | LAC Lugano Arte e Cultura | Fino al 20 agosto 2017

Il Museo d’arte della Svizzera italiana presenta negli spazi del LAC il secondo nuovo allestimento delle sue collezioni che, nel complesso, contano un ragguardevole patrimonio di oltre 14.000 opere a coprire un ampio arco temporale che va dalla fine del XV secolo ad oggi.
Il nuovo percorso espositivo porta all’attenzione del pubblico del museo ticinese una selezione puntuale e attenta di opere tesa a testimoniare la vasta ricchezza delle stesse raccolte che, con acquisizioni, donazioni e depositi a lungo termine, possono vantare tale ingente patrimonio.

Tommaso Rodari, Busto virile, 1490-1500, marmo, 59x57x27 cm, Museo d'arte della Svizzera italiana, Lugano. Donazione da collezione privata

Tommaso Rodari, Busto virile, 1490-1500, marmo, 59x57x27 cm, Museo d’arte della Svizzera italiana, Lugano. Donazione da collezione privata

Anticipando la riapertura al pubblico a gennaio 2018 di Palazzo Reali – che fu già sede del Museo Cantonale d’Arte – questa mostra preannuncia, nella prima parte, l’allestimento che troverà la sua precisa collocazione nel nuovo progetto espositivo della sede storica del Museo, mentre nella seconda parte si rende omaggio alla generosa donazione Panza di Biumo e, per chiudere l’itinerario di visita, si presentano alcune opere di recente acquisizione.
La prima sezione, quindi, riunisce capolavori che vanno dal Quattrocento del ticinese Tommaso Rodari (Maroggia 1460 – Como 1525) con una scultura in marmo espressione del Rinascimento nella Regione dei laghi per spostarsi poi attraverso altri lasciti e depositi come quello della Fondazione Gottfried Keller che, con un patrimonio suddiviso in altri musei svizzeri, arricchisce con un apporto di grandissimo valore la collezione del MASI. Ci si sposta poi nell’arte dell’Ottocento e del Novecento con i nomi dei maggiori protagonisti dell’epoca attraverso la riunione delle collezioni cantonali e cittadine ad altre acquisizioni come il lascito Milich Fassbind, la Donazione Chiattone e la Donazione Ida Lenggenhager-Tschannen.
L’omaggio alla Donazione Panza di Biumo comprendente 200 opere di 29 artisti europei e americani degli anni Ottanta e Novanta, un nucleo di lavori che ha dato impulso e sostanziale crescita al settore dell’arte contemporanea del museo il quale, in una fase ancora iniziale, aveva invitato nel 1992 il conte Giuseppe Panza di Biumo (1923-2010) ad esporre le proprie, allora recenti, acquisizioni in una mostra intitolata Gli anni Ottanta e Novanta dalla Collezione Panza di Biumo.

Jean Vercruysse, Atopies XIX, 1986, legno e oro, 200x360 cm, Museo d'arte della Svizzera italiana, Lugano. Collezione Cantone Ticino. Donazione Panza di Biumo

Jean Vercruysse, Atopies XIX, 1986, legno e oro, 200×360 cm, Museo d’arte della Svizzera italiana, Lugano. Collezione Cantone Ticino. Donazione Panza di Biumo

Già nel 1994 il mecenate italiano fece dono all’istituzione elvetica di 100 opere dalla sua collezione cui ne seguirono altrettante l’anno successivo: la qualità e l’entità della Donazione Panza hanno dato accelerazione allo sviluppo della sezione dell’arte contemporanea del Museo con nuove donazioni e depositi a tempo indeterminato.
Legate alla fotografia, alla pittura, ma anche al video, sono le opere delle recenti acquisizioni del museo che completano la terza ed ultima parte di questo allestimento. Ricordiamo che, con la riapertura di Palazzo Reali, il disegno culturale del MASI sarà portato finalmente a completamento.

La collezione. In attesa di Palazzo Reali

24 giugno – 20 agosto 2017

Esposizioni in corso:

Craigie Horsfield. Of the Deep Present
Fino al 2 luglio 2017

Boetti – Salvo. “Vivere lavorando giocando”
Fino al 27 agosto 2017 

MASI Lugano
Piazza Bernardino Luini 6, Lugano (Svizzera)

In concomitanza:

Torino 1966-1973
Fino al 23 luglio 2017
Spazio -1. Collezione Giancarlo e Danna Olgiati  

Orari: martedì, mercoledì e domenica 10.30-18.00; giovedì, venerdì e sabato 10.30-20.00; chiuso lunedì
Ingresso intero CHfr15.00; ridotto AVS/AI, over 65 anni, gruppi, studenti 17-25 anni CHfr10.00; ingresso gratuito minori di 16 anni, la prima domenica del mese; biglietto combinato con Palazzo Reali intero CHfr18.00; ridotto AVS/AI, over 65 anni, gruppi, studenti 17-25 anni CHfr12.00 

Info: +41 (0)58 866 4230
info@masilugano.ch
www.masilugano.ch

Condividi su...
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Questo sito utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Se continui a navigare accetterai l'uso di tali cookies. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi