Ti sarà inviata una password per E-mail
MILANO | Deodato Arte | 15 giugno – 29 luglio 2017

Icons. Ultime tendenze NeoPop è la mostra con cui la galleria Deodato Arte presenta, nella sua sede di Milano, una selezione dei maggiori artisti che, attraverso la testimonianza di generazioni diverse, dagli Anni ’70 ad oggi hanno lavorato nell’ambito della Pop Art.
Andy Warhol, Keith Haring, Mr. Brainwash, OBEY (Shepard Fairey), Takashi Murakami, Tomoko Nagao, Marco Lodola, Pao, Massimo Giacon, Matteo Guarnaccia, Felipe Cardena e Mr. Savethewall sono i protagonisti di questo intrigante viaggio di lettura del senso di un’arte che, con un linguaggio immediato, diretto, colorato ed ironico, ha saputo parlare anche di tematiche importanti come quelle sociali, etiche, allegoriche e analitiche del “tempo” contemporaneo. Qui sono oltre trenta le opere che, in mostra, descrivono le peculiarità di estetiche che, dalla Pop Art al NeoPop, hanno portato l’arte a rivoluzionare la sua espressività e il rapporto con il pubblico e la sua quotidianità.

Mr. Brainwash, Just Kidding, 2017, tecnica mista su carta, 120.7x95.2 cm

Mr. Brainwash, Just Kidding, 2017, tecnica mista su carta, 120.7×95.2 cm

A tal proposito annota Christian Gangitano, curatore della mostra:

“Con l’abbattimento delle barriere tra fine-art e arti minori, a favore di un’arte per tutti, attraverso tecniche vicine al marketing e alla comunicazione, l’artista oggi diventa ‘griffe’. La Pop Art della prima ondata storica, di matrice prima europea e poi statunitense, è connotata come un’arte accessibile solo dal punto di vista iconografico ma non ancora completamente dal lato del collezionismo d’arte e della sua diffusione planetaria. L’arte Pop di oggi, divenuta NeoPop grazie alle nuove generazioni di artisti e nelle sue varie forme diventa accessibile, di vasta diffusione e più comprensibile, essendo legata a linguaggi e media-mix sempre più trasversali che vanno dalla street art, al web 2.0, al marketing, fino a fondersi con fashion e design, i confini tra le diverse discipline diventano sempre più flebili.”

Pao, Batman vs Penguin, 2017, serigrafia, tecnica mista, 100x70 cm

Pao, Batman vs Penguin, 2017, serigrafia, tecnica mista, 100×70 cm

Manifestandosi prevalentemente nell’ambito metropolitano e urbano, quest’arte ha attinto i propri spunti e le proprie ispirazioni dai brand dei prodotti globalizzati, dal consumo di massa, dai fumetti, dalle sub-culture e dalle campagne pubblicitarie, come dai protagonisti del cinema, della letteratura della politica o dell’immaginazione che hanno forte incisività sulle masse.
Il Pop si è diffuso velocemente grazie al suo codice espressivo adattabile e polimorfico, presentabile in ogni piattaforma, immediatamente accessibile e riconoscibile, ma, allo stesso tempo, capace anche di rinnovarsi con costanza e con velocità, evolvendo sempre in modo costante.

Keith Haring, Senza titolo, 1983, litografia su carta, 34x47 cm

Keith Haring, Senza titolo, 1983, litografia su carta, 34×47 cm

Le opere di questo percorso raccontano, quindi, tra storia e attualità, le variabili peculiari dei percorsi dei singoli artisti, della logica dei loro contenuti e del rapporto con il proprio tempo, il suo gusto, la sua geografia e la sua storia a rivendicare la validità di un pensiero che dai suoi “inventori” si mantiene vivo e vivace nei loro eredi di oggi.

Icons. Ultime tendenze NeoPop
a cura di Christian Gangitano 

15 giugno – 29 luglio 2017

Deodato Arte
via Santa Marta 6, Milano  

Orari: da martedì a sabato 10.30-14.00 e 15.00-19.00

Info: +39 02 80886294
galleria@deodato-arte.it
www.deodato.com

Condividi su...
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Questo sito utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Se continui a navigare accetterai l'uso di tali cookies. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi