Ti sarà inviata una password per E-mail
MILANO | Supergulp | 20 dicembre 2013

Oggi, venerdì 20 dicembre, alle 18.00 alla storica fumetteria Supergulp di Milano la presentazione di unastoria, l’atteso ritorno al fumetto, dopo più di due anni di silenzio, di Gipi, uno tra i nomi più popolari ed amati della narrativa disegnata italiana.Gipi unastoria cover DEFGipi (Gianni Pacinotti), pisano classe 1963, autore di successi editoriali come LMVDM. La mia vita disegnata male e Diario di fiume e altre storie, negli ultimi anni aveva infatti intrapreso progetti paralleli che lo hanno portato a “trascurare” colori e matite che, parole sue, come una fidanzata lo avevano lasciato. Nel 2011 si è dedicato alla regia debuttando con il film L’ultimo terrestre, prodotto da Fandango e presentato al Festival di Venezia, e realizzando, più recentemente, il mediometraggio Smettere di fumare fumando e un videoclip per la band dei Massimo Volume.

Una storia, anzi unastoria. Tutto minuscolo, tutto in una parola. Così l’editore bolognese Coconino Press introduce il volume che racchiude la storia di un uomo la cui vita va in pezzi e si disperde su due diversi piani temporali che continuano a intrecciarsi, quasi fondendosi in un unico tempo interiore. Unastoria ha inizio dove spesso le altre finiscono, da un punto di rottura, da una paura; è il racconto di una caduta nell’abisso e del conseguente desiderio di tirarsene fuori.Copia di GIPI 04 copy Silvano Landi, il protagonista, è uno scrittore di successo lasciato dalla moglie, che, alla soglia dei cinquant’anni, finisce in un ospedale psichiatrico. Trovato in stato confusionale su una spiaggia, sembra non comprendere più la realtà e disegna ossessivamente due elementi che ricorrono nelle sue visioni: una stazione di servizio e un grande albero spoglio. Landi è affascinato, quasi ossessionato, dalla storia del suo bisnonno, soldato durante la Prima Guerra mondiale, di cui ha ritrovato le lettere che dalle trincee scriveva a casa. La morte, sempre presente in questi suoi missive ai cari, è sconfitta però dalla  speranza e dall’incrollabile volontà di vivere per poter tornare a casa. Un desiderio costante e saldo, proprio come quell’albero, stranamente ancora al suo posto, che ha incontrato durante una delle sue ricognizioni tra le trincee e che ora ricorre nelle visioni del suo discendente, Silvano.
Il tempo presente di Landi, lo scrittore chiuso in un ospedale e il tempo passato del suo avo Mauro, sono un viaggio attraverso le debolezze e fragilità dell’uomo, una scoperta della bellezza tragica di questa condizione segnata da un inestiurpabile senso di perdita. Cornice a tutto ciò una natura maestosa, indifferente alle tragedie umane sotto cieli dipinti ad acquarello. Un libro che racconta due piccole storie che, attraverso la delicata sottolineatura che l’autore fa di elementi universali, diventano storia di tutti.

Presentazione di unastoria di Gipi
Editore: Coconino Press

20 dicembre 2013, ore 18.00

Supergulp Milano
Ripa di Porta Ticinese, Milano

Info: 051 325516
02 8372216
ufficio.stampa@coconinopress.it
info@supergulp.net
www.coconinopress.it
www.supergulp.net

Condividi su...
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Questo sito utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Se continui a navigare accetterai l'uso di tali cookies. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi