Ti sarà inviata una password per E-mail
TORINO | Museo Egizio | Dall’1 aprile 2015

Ad un anno di distanza dall’inaugurazione del Piano Ipogeo del Museo Egizio di Torino e a sette mesi dall’inaugurazione ufficiale del nuovo progetto museale, sono stati introdotti da Evelina Christillin e Christian Greco, ripettivamente presidente e direttore dell’istituzione torinese, in una partecipata conferenza stampa, lo stato di avanzamento del cantiere e il progetto scientifico del nuovo museo.

Foto del cantiere, Museo Egizio, Torino Foto Pino dell’Aquila

Questo intervento, con cui si intende, con un imponente piano di lavori, rifunzionalizzare, restaurare, ampliare e mettere in sicurezza la struttura e le sue ricche collezioni, secondo quanto dichiarato, procede entro le tempistiche prestabilite e preventivate dei lavori che consegneranno al pubblico nuovi spazi rinnovati e un allestimento ripensato completamente per qualificare l’immenso patrimonio artistico e culturale del Museo Egizio.
Il museo una sfida l’ha già vinta: rimasto aperto nonostante il cantiere in corso, con il percorso temporaneo Immortali. L’Arte e i Saperi degli Antichi Egizi, ha registrato un incremento dei visitatori pari al 39.3% sullo stesso periodo (confronto sul mese di luglio) dello scorso anno, segno della passione e dell’interesse per questa collezione tra le più importanti al mondo.
La Presidente Christillin ha dichiarato:

“Ringrazio moltissimo la Compagnia di San Paolo, tutti i soci fondatori e le Soprintendenze per aver reso possibile il progetto del Nuovo Museo Egizio. Nel pieno rispetto dei tempi e dei costi, ci stiamo avvicinando a grandi passi verso il 1° aprile 2015, una data storica che segnerà una nuova epoca in termini di accessibilità e fruizione di un grande patrimonio museale.”

Museo Egizio, Torino (render Sala d Kha)

Il nuovo progetto scientifico, presentato dal direttore Greco, vuole porre al centro la ricerca quale mezzo più adeguato per valorizzare la collezione e aprire un dialogo con altre istituzioni museali e di ricerca nazionali e internazionali. Recentemente, infatti, è stato avviato un ciclo di conferenze divulgative con la partecipazione di esperti e studiosi provenienti da importanti istituzioni culturali come i Musei Vaticani, l’Università di Leiden, l’Università di Pisa, per rivelare al pubblico le scoperte e le ricerche più interessanti e importanti fatte sull’Antico Egitto e sui tesori della collezione del Museo Egizio torinese.
A tal proposito sottolinea il Direttore Greco ha dichiarato:

“La presentazione del Progetto Connessioni mi dà l’occasione di ringraziare il comitato scientifico della Fondazione per il prezioso confronto sui più attuali criteri museologici che ci hanno consentito di concentrarci sulla ricerca e di sviluppare contenuti che proiettano l’Egizio di Torino tra le maggiori realtà museali del mondo.”

Secondo questo indirizzo sono state avviate e aperte diverse convenzioni con Musei, Università e istituzioni di ricerca, nazionali e internazionali, e nuove altre partiranno nei prossimi mesi, come pure proseguiranno i diversi progetti di mostre temporanee, cui il Museo Egizio ha garantito il prestito di numerosi pezzi della sua collezione.
Appuntamento al nuovo museo il 1 aprile 2015.

Nuovo Museo Egizio

Dall’1 aprile 2015

Museo Egizio
Via Accademia delle Scienze 6, Torino 

Orari: da martedì a domenica 8.30-19.30 (ultimo ingresso ore 19.00); chiuso il lunedì e il 25 dicembre
Ingresso intero
 €7.50; ridotto 18-25 anni, over 65 anni, insegnanti a tempo indeterminato, accompagnatori di visitatori disabili muniti di certificazione attestante l’invalidità superiore al 74%, ufficiali e militari in servizio 
€3.50; gratuito
 under 18 anni, visitatori disabili muniti di certificazione attestante l’invalidità superiore al 74%, Icom, Ordine  dei giornalisti, Dipendenti del Ministero dei Beni e Attività Culturali, Studenti UE di Architettura, Storia, Beni culturali, Lettere e filosofia con indirizzo acheologico o storico-artistico, Scienze della formazione, Accademia di belle Arti, Dams, docenti delle stesse facoltà con un documento che ne attesti l’ambito di insegnamento, possessori di Abbonamenti Piemonte musei e Torino card hanno diritto all’ingresso gratuito ma non hanno agevolazioni sulla priorità all’accesso

Info: +39 011 5617776
info@museoegizio.it
www.museoegizio.it

Condividi su...
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Questo sito utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Se continui a navigare accetterai l'uso di tali cookies. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi