MILANO | The Mall – Porta Nuova | 10-13 marzo 2017

Torna anche quest’anno MIA Photo Fair, l’attesa e prestigiosa fiera dedicata alla fotografia d’arte che nel breve volgere di poche edizioni – questa sarà la settima – ha saputo configurarsi come uno degli eventi maggiormente attesi della stagione espositiva milanese e una delle manifestazioni di più frequentate del settore, capace di suscitare interesse e grande partecipazione di pubblico tra appassionati e addetti.

Edward Quinn, Picasso with bullfight mask, Villa La Californie, Cannes 1959, 2016, stampa ai sali d'argento, 96x127 cm Courtesy Suite 59 Gallery Amsterdam Foto Edward Quinn

Edward Quinn, Picasso with bullfight mask, Villa La Californie, Cannes 1959, 2016, stampa ai sali d’argento, 96×127 cm Courtesy Suite 59 Gallery Amsterdam Foto Edward Quinn

Tornano, quindi, a The Mall di Porta Nuova, le suggestioni della grande fotografia internazionale d’autore che, tra giovani proposte e grandi maestri, concede le espressioni delle ricerche più interessanti a testimonianza di un panorama internazionale ampio e diversificato. Dopo il successo dei 24000 visitatori dello scorso anni, la settima edizione si propone di attrarre ancor più pubblico con un fitto programma di premi, proposte culturali, talk, incontri che integrano  un tradizionale format espositivo ormai istituzionalizzato grazie alla sicura qualità dei suoi contenuti. Accanto ai progetti collettivi o monografici delle 80 gallerie provenienti da 11 nazioni, con Proposta MIA saranno gli autori stessi a raccontarsi con specifici progetti legati alle loro ricerche. Inoltre, tra le novità, si devono segnalare i due focus tematici rispettivamente dedicati al Brasile – curato da Denise Gadelha – e quello dedicato alla Regione delle Asturie (Spagna) – curato da Monica Alvarez Careaga – ai quali si aggiunge, poi, un’area interamente dedicata all’editoria specializzata.
Da segnalare anche la scelta di dedicare attenzione anche all’espressione della performance che, con la partecipazione di Flux Laboratory, spazio sperimentale multidisciplinare con sede a Ginevra, Zurigo e Atene, vuole promuovere e sostenere quella parte di impegno creativo che si manifesta con questa espressione peculiare. Sono messi a calendario una serie di incontri tematici sul mondo della danza, dell’arte, della filosofia, della musica e della tecnologia seguendo le letture suggerite proprio dalle arti performative. In questo ambito, grazie alla collaborazione con ArtOnTime (progetto curatoriale itinerante, promosso da Artraising e supportato da Eberhard & Co.), si potranno valutare, finanziare e lanciare diversi artisti dell’arte performativa attraverso piani di crowdfunding.
Non potevano nemmeno mancare i premi: si rinnova la sesta edizione il Premio BNL Gruppo BNP Paribas, per cui è previsto l’acquisizione dell’opera vincitrice che entrerà nel cospicuo patrimonio artistico della Banca, ricco di oltre 5.000 opere.
Enrica Vigano cura Codice MIA, il progetto che mette a confronto artisti mid-career con esperti del collezionismo internazionale: una volta selezionati in modo rigoroso, 45 fotografi incontreranno individualmente, con lettura riservata del proprio portfolio, collezionisti, art advisor e curatori di collezioni corporate e istituzionali provenienti da tutto il mondo.

Katsu Ishida, Death flower, 2016, fotografia, 20x60 cm

Katsu Ishida, Death flower, 2016, fotografia, 20×60 cm

Ritroviamo la seconda edizione del Premio Massimo Gatti, dedicato alla memoria dell’omonimo fotografo, che, organizzato in collaborazione con la Galleria Glauco Cavaciuti, offre al vincitore, oltre ad un premio in denaro, la possibilità di allestire una personale presso la stessa galleria. Tra i premi si aggiungono quest’anno il Premio RaM Sarteano che, in collaborazione con il Comune di Sarteano (SI), porta i due vincitori ad esporre la prossima estate ad una mostra presso la Rocca Manenti. Viene istituito il Premio Charles Jing (collezionista di Atlanta, USA) per il miglior portfolio che consegna al vincitore la cifra 7.000 euro e uno stand personale per l’edizione targata 2018 al MIA Photo Fair, il secondo si aggiudica, invece, un premio di 3.000 euro.
Il progetto speciale di Kartell propone un allestimento di immagini di grandi maestri tratte dal libro Kartell: 150 items, 150 Artworks (Skira). 

MIA Photo Fair
ideata e diretta da Fabio Castelli e Lorenza Castelli
con il patrocinio di Regione Lombardia, Città Metropolitana di Milano, Comune di Milano, Consolato Generale del Brasile a Milano, Principato delle Asturie
con il contributo dei main sponsor BNL Gruppo BNP Paribas e Lavazza
con il supporto di Eberhard & Co.
partner Cantine Ferrari, Ciaccio Arte, iQOS, Kartell e Nexive
immagine grafica a cura di Tanja Solci
comitato scientifico ArtOnTime: Monique Veaute, Fabio Castelli, Giorgio Fasol, Riccardo Lisi, Antonio Grulli
comitato di selezione Premio RaM Sarteano: Fabio Castelli, Francesco Landi, Enzo Ragazzini, Roberto Mutti, Gigliola Foschi, Enrica Viganò 

The Mall – Milano Porta Nuova
piazza Lina Bo Bardi, Milano

10-13 marzo 2017

Informazioni: Segreteria Organizzativa MIA Photo Fair
via San Vincenzo 22, Milano
+39 02 83241412
info@miafair.it
www.miafair.it

Condividi su...
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •