Ti sarà inviata una password per E-mail
MILANO | Piazza Duomo
| 3-18 maggio 2015

Da domenica prossima la centralissima Piazza Duomo a Milano muta il suo abituale aspetto ospitando la nuova opera che Michelangelo Pistoletto (1933) ha ideato in occasione della festa di inaugurazione di Via Lattea, intervento che, accompagnato da una suggestiva performance, verrà mostrato al pubblico, alla presenza dello stesso maestro, domenica 3 maggio alle ore 10.00.

Michelangelo Pistoletto, Terzo Paradiso - La Mela Reintegrata (rendering-elaborazione)

Terzo Paradiso – La Mela Reintegrata presenta le forme di una gigantesca (8 metri di diametro) mela verde che, dal potente impatto visivo ed emotivo, nella intenzioni dell’artista, sta a rappresentare il frutto primordiale, simbolo emblematico – e tema centrale – della conciliazione tra “paradiso naturale” e “paradiso artificiale” nel Terzo Paradiso.
La mela, inoltre, rivestita da un prato verde che le conferisce un aspetto naturale e vivo, presenta sulla sua superficie la ferita “cicatrizzata” dei segni evidenti di un “morso” il quale, attraverso una cucitura metallica, fa risaltare questa porzione re-integrata palesando ancor di più quella possibile concertazione di naturale-artificiale che occupa la riflessione recente di Pistoletto.

Michelangelo Pistoletto, Terzo Paradiso - La Mela Reintegrata (cantiere)

Michelangelo Pistoletto ha spiegato con queste parole:

“Il simbolo della mela attraversa tutta la storia che abbiamo alle spalle, partendo dal morso, che rappresenta il distacco del genere umano dalla Natura e l’origine del mondo artificiale che si è sviluppato fino a raggiungere le dimensioni totalizzanti di oggi. La mela reintegrata rappresenta l’entrata in una nuova era nella quale mondo artificiale e mondo naturale si ricongiungono producendo un nuovo equilibrio planetario.”

Questa opera si pone al centro della piazza milanese – con una superficie di oltre 1000 mq – nel cuore dell’ormai celebre segno-simbolo del Terzo Paradiso, realizzato in questa circostanza con oltre 150 balle di paglia. Questo segno, ricordiamo, attua una riconfigurazione di quello matematico impiegato per l’infinito.
Protagonisti della performance che accompagna l’inaugurazione di questa opera – alla presenza di Michelangelo Pistoletto, Andrea Carandini (Presidente del FAI), Michael Møller (Direttore Generale Nazioni Unite di Ginevra) e delle autorità cittadine – saranno i  volontari del FAI e di Cittadellarte i quali, utilizzando balle di paglia recuperate dalle cascine del Parco Agricolo Sud, comporranno il magico segno a formare, attorno alla mela, un’ampia seduta per tutti i passanti di Piazza Duomo.

Michelangelo Pistoletto, La Mela Reintegrata (disegno)

La performance, realizzata da Giuseppe Silvestrin, vede 12 gruppi di 20 persone ciascuno, che, con sottofondo musicale dedicato, arriveranno in processione ordinata nella piazza recando ognuno una balla di fieno da sistemare sul tracciato del segno dell’infinito. Poi, Il Terzo Paradiso dei Subsonica, aperto dalla voce di Pistoletto a marcare un momento di assoluta immobilità, ridarà vita alla fase finale dell’azione.
Questo intervento è concomitante con l’apertura dell’edizione 2015 di Via Lattea, progetto di FAI in collaborazione con Expo 2015 s.p.a., per promuovere e valorizzare il patrimonio naturale e culturale della cintura agricola attorno a Milano con un ricco programma di itinerari lungo i sentieri del latte e della produzione agricola locale d’eccellenza. I due progetti condividono, quindi, il comune proposito di riconnettere armonicamente l’uomo con la natura.

Michelangelo Pistoletto, Terzo Paradiso - La Mela Reintegrata (cantiere)

Prosegue, quindi, la collaborazione tra FAI e Michelangelo Pistoletto che, dopo il Bosco di San Francesco ad Assisi che ospita una versione del Terzo Paradiso realizzata nel 2011, a Milano ripropone la vocazione di un’arte impiegata a generare spazi di esperienza in cui etica ed estetica riescono a coniugarsi.
I volontari del FAI presidieranno l’opera spiegandone al pubblico significato e forza espressiva, affiancati dagli Apprendisti Ciceroni – giovani studenti delle superiori di Milano e provincia – appositamente formati da FAI e Cittadellarte, e dai Mediatori Artistico Culturali dell’Associazione Amici del FAI, attivi nei weekend ad illustrare questo lavoro in diverse lingue.
La Mela Reintegrata, dopo l’esposizione in Piazza del Duomo, verrà donata da Cittadellarte – Fondazione Pistoletto alla città di Milano e trasferita in Piazza Duca D’Aosta, sua collocazione definitiva.

Terzo Paradiso – La Mela Reintegrata
Una nuova opera di Michelangelo Pistoletto per Milano
a cura di Cittadellarte – Fondazione Pistoletto
realizzata da un’idea e in collaborazione con FAI – Fondo Ambiente Italiano
con il patrocinio e il sostegno di Comune di Milano
con il patrocinio di Expo Milano 2015 

3-18 maggio 2015
presentazione  e performance domenica 3 maggio ore 10.00 

Piazza Duomo
Milano 

Incontri alla Bocconi (durante il periodo di esposizione dell’opera)
in collaborazione con Master MAMA Bocconi 

6 maggio 2015 ore 18.30

Etica ed estetica tra arte e impresa
Intervengono Michelangelo Pistoletto, Marco Magnifico (Vicepresidente Esecutivo FAI), Severino Salvemini (Università Bocconi), Pietro Sella (Ceo del Gruppo Banca Sella), Gino Schiona (Direttore Generale Consorzio CIAL)
modera Marco Carminati (Il Sole 24 Ore)

Università Bocconi di Milano

3 maggio 2015 ore 18.30

Moda e design tra arte e natura
Intervengono Michelangelo Pistoletto, Marco Magnifico (Vicepresidente Esecutivo FAI), Anna Zegna (Imprenditrice e Presidente Fondazione Zegna), Daniele Lago (Imprenditore), Paolo Naldini (Direttore Cittadellarte)
modera Maria Luisa Frisa (Iuav Venezia)

Università Bocconi di Milano 

Info: www.lamelareintegrata.org
http://it.expoincitta.com
www.faivialattea.it

Condividi su...
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Questo sito utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Se continui a navigare accetterai l'uso di tali cookies. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi