Ti sarà inviata una password per E-mail
PERGOLA (PU) | Sponge Living Space e Casa Sponge | 22 marzo – 27 aprile 2013

Andrea Guerzoni, Fram-01, cm. 42x29.5, china su carta, 2014Sabato 22 marzo sarà una giorna ricca di eventi per Sponge ArteContemporanea: una mostra e una performance, un nuovo spazio e un nuovo progetto. Il tutto avrà inizio alle ore 16.00 con lo sbarco di Sponge nel centro di Pergola (PU), in un nuovo spazio a Palazzo Giannini con il progetto dedicato alla parola, Effetto Farfalla. Primo di una serie di appuntamenti, questo vedrà come protagonista Andrea Guerzoni che racconterà dei pomeriggi nella casa-studio della grande artista Carol Rama (Torino, 1918), trascorsi a comunicare con lo sguardo, scambiando  battute e aforismi, mangiando gelati al cioccolato e abbandonandosi anche a qualche bel gestaccio e parolaccia.

Seguirà alle 18.30 – questa volta allo Sponge Living Space (CasaSponge) – l’inaugurazione di Carta Cruda, quinta mostra della stagione espositiva Forma è sostanza di Sponge ArteContemporanea, che si aprirà con una performance esperienziale di Max Bottino. La mostra, definita dalla curatrice “tri-personale”, comprende i lavori di Max Bottino (Vercelli, 1970), Andrea Guerzoni (Torino, 1973) e Stefano Giorgi (Torino, 1969). I tre artisti riflettono sulle tematiche inerenti al corpo e a problematiche dell’umano esistere ad esso connesso partendo da un oggetto fisico, la carta, e sviluppando le loro suggestioni partendo da una semplice domanda a loro rivolta: “Che significato ha per te Carta Cruda?”Max Bottino, Post me, 2014, biografie, scala 1x200

Riportiamo di seguito le singole risposte, interessante chiave di lettura per i lavori presentati e per l’esposizione tutta.

“Sono un accumulatore seriale e compulsivo (forse patologico). Pur avendo paura dei labirinti folli dei pensieri, punto, dopo punto…mi perdo…e per non accorgermi delle mie insicurezze: ACCUMULO. Accumulo segni e disegni, pensieri, testi e teste, parole e discorsi, materie, oggetti in un equilibrio instabile di elementi, di mente e di mondo, un unico mucchio che satura gli spazi e rende sempre più SOTTILI lo spazio tra le cose mettendo in attrito e frizione i CONFINI, senza consumarli, limitando alla mente la reattività del corpo. Davanti alla montagna mi dimentico di ciò che non posso più vedere delle COSE e del loro POSTO, della loro area d’esistenza, “la materia del sotto”: il “Sottile”, la CARTA. Questo grande accumulo, prima o poi, richiede ordine, sequenza, senso, forse storia ma SCEGLIERE è un’OPERAZIONE LENTA, CRUDA, FORSE CRUDELE in un tempo che va addestrato e annodato filo per filo: l’affermazione di una tremenda e del resto ineluttabile necessità, che mi fa paura… consolandomi.” [Max Bottino]

Carta cruda è una raccolta di frammenti, nudi e crudi. Essenziali e intercambiabili, tutti gemmati dalla stessa pianta, connessi gli uni agli altri ma allo stesso tempo autonomi. Una selezione di carte nelle quali pensiero e forma non hanno subito trattamenti successivi o censure per ridurne l’impatto. Uno studio, un approfondimento, un’osservazione, una rivisitazione intima e anche un riconoscimento dei propri limiti. Un disegno fatto per comprendere alcune cose, non per raccontare cose che si sanno già. Un disegno che pensa, più che un disegno pensato. Questa mostra è un’occasione di confronto e scambio, la possibilità di poter condividere, una volta tanto, anche l’incertezza, la fragilità, il dubbio, possibili sbagli o cadute. Guardare se stessi e il proprio lavoro con la dovuta crudezza, sano cinismo e adeguata ironia, è un esercizio privato non così comune: in questo caso, è reso pubblico e fatto in buona compagnia. [Andrea Guerzoni]

Stefano Giorgi, senza titolo, china su carta di tovagliolo, 45x45cm

“Per me la carta cruda è essenzialmente una carta assorbente, che altera il segno grafico creando effetti collaterali curiosi e significativi. Questo suo essere imprevedibile permette un interessante dialogo con se stessi attraverso la materia. Il caso ed il gesto controllato agiscono come in uno specchio deformante, offrendo un punto di vista altro. Da questa frantumazione cerco nel disegno la sua immagine essenziale, che registri e riporti l’avvenuto incontro tra me e l’altro. All’inganno dell’apparire o del velare si sostituisce la dimensione della lontananza, si sposta con delicata crudezza il piano dell’incontro a questa dimensione che, trattata con cura, diventa durevole.” [Stefano Giorgi]

Effetto Farfalla
Incontro con Andrea Guerzoni

22 marzo 2014, ore 16.00

Palazzo Giannini
Piazza Garibaldi, Pergola (PU)

Info: 3393982955
ggianniniguazzugli@gmail.com

Max Bottino, Andrea Guerzoni, Stefano Giorgi. Carta Cruda.
A cura di Federica Mariani

22 marzo – 27 aprile 2014
Inaugurazione sabato 22 marzo, ore 18:30

Sponge Living Space (Casa Sponge)
Frazione Mezzanotte 84, Pergola (PU)

Orario: su appuntamento

Info: +39 339 4918011
spongecomunicazione@gmail.com
www.spongeartecontemporanea.net



Condividi su...
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Questo sito utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Se continui a navigare accetterai l'uso di tali cookies. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi