Ti sarà inviata una password per E-mail

VENEZIA | Palazzo Zenobio | 4 febbraio 2012 ore 17.30

Dopo le performance ospitate in Svizzera, a Genova e a Londra, le torte contemporanee dell’artista Paolo Lorenzo Parisi il 4 febbraio sbarcano a Venezia.

L’artista genovese Paolo Lorenzo Parisi con le sue celebri Torte contemporanee ispirate ai dittatori del Novecento aprirà il prossimo 4 febbraio alle 17,30 la mostra collettiva Les Rencontres nella prestigiosa sede di Palazzo Zenobio a Venezia fino al 29 febbraio.
Visitatori e giornalisti potranno gustare un’opera d’arte di pan di spagna e crema chantilly divenendo essi stessi arte.

Alcuni dei più feroci dittatori del Novecento, rivisti e ritoccati dalla tagliente verve creativa di Parisi (Stalin, Hitler, Pinochet, Mussolini), verranno nuovamente impressi dal pasticcere Claudio Vigo di Masone sull’ostia delle torte di pan di spagna e crema chantilly per tornare a essere opera d’arte che scompare nel momento stesso in cui viene esposta.
Un’idea, una tecnica e una forma d’arte in cui Parisi è stato il primo a cimentarsi in Italia e non solo sin all’inizio del 2011.
Il pubblico non solo mangia e digerisce l’arte e se ne porta “un pezzo” a casa senza pagarlo a nessuno, divenendo esso stesso arte, ma si mangia anche i dittatori che nel Novecento hanno “mangiato” milioni di persone! «Godo – ha spiegato Parisi – nel veder sparire nella pancia dei visitatori le mie opere e, con esse, pure le “trappole” del mercato dell’arte. Ogni tanto mi concedo questa boccata d’ossigeno, un regalo al pubblico. Le mie torte, però, non sono effimere: il ricordo del loro sapore resterà per sempre nella memoria dei visitatori e questo per me non ha prezzo».

La mostra collettiva Les rencontres (dal 4 al 29 febbraio) è organizzata dalla Galleria d’arte Immagine e Colore di Genova con il patrocinio dell’Accademia di Belle Arti di Venezia, della Regione Veneto, del Comune e della Provincia di Venezia dell’Istituto Europeo Politiche Culturali e Ambientali di Roma, ed è a cura di Loredana Trestin.
La Direzione Artistica è del professor .

[…] «Da diversi anni Paolo Lorenzo Parisi si confronta con il suo sentire artistico e sociale, attraverso foto digitali cogliendo eventi e personaggi storici che vengono però trasportati in un contesto attuale, contemporaneo, per farci riflettere e prendere coscienza dei parallelismi coi nostri giorni e dei possibili cicli storici che possono riproporsi. Il tema dei dittatori quali Hitler, Stalin, Pinochet e poi Fidel Castro sono per l’artista un pretesto per coinvolgerci in una più ampia riflessione della storia e dei rischi delle derive di un nuovo tipo di totalitarismo, che potremmo rivivere ai nostri giorni nell’era dei media e dell’immagine (“…l’ignoranza è forza, la libertà è schiavitù…”, 1984, G. Orwell).
Certamente la scelta di produrre tramite laser l’opera digitale su un’ostia da mangiare che fa da cornice a un immacolato gâteau con panna, crema e cioccolato ci sprona a cogliere l’opera d’arte non solo con gli occhi (finzione), ma anche con il palato e lo stomaco (partecipazione attiva). L’osservatore, infatti, è coinvolto in prima persona nella fruizione dell’opera d’arte, che non è più vista come oggetto da collezione e oggetto di mercato, bensì come un’intuizione/idea dell’artista. In altri termini, Parisi ci induce a cogliere in un solo atto le sue foto/dolci (o dolci/foto?) in una coinvolgente partecipazione estetica di Art engagé (Arte e Anarchia, Edgar Wind). A noi di cogliere la dualità, e, quindi, la profondità dell’opera concettuale di Parisi». (estratto testo critico di Lorenzo Mortara).

Paolo Lorenzo Parisi. Torte Contemporanee
performance in occasione dell’opening della mostra Les rencontres (4 – 29 febbraio 2012)
Palazzo Zenobio – Collegio Armeno Moorat – Raphael

Dorsoduro 2596,  Venezia 30123
Info: + 39 041 5228770

Inaugurazione: sabato 4 febbraio 2012 ore 17.30

 

Condividi su...
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Questo sito utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Se continui a navigare accetterai l'uso di tali cookies. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi