Non sei registrato? Registrati.

REGGIO EMILIA | Galleria Bonioni Arte | 8 marzo – 28 aprile 2019

Natura, viaggio, scoperta. Carte ripiegate su se stesse e porzioni di vita vissuta nelle opere di Amanda Chiarucci, in mostra dall’8 marzo al 28 aprile 2019 alla Galleria Bonioni Arte di Reggio Emilia.
Curata da Matteo Galbiati, l’esposizione s’intitola Rubedo in riferimento al compimento ultimo del processo di trasformazione alchemica, in cui l’anima si eleva al di sopra della materia.

Amanda Chiarucci, Onde Maestose, opera dedicata ad Alessandro Giovanardi, 2018, altorilievo Golden Venture, cartine geografiche, mappe stradali, cm. 83x150x19,5

In mostra, una decina di opere realizzate dal 2016 al 2019 con la tecnica dell’Origami Modulare Tridimensionale, insieme scultoreo di moduli identici che vanno a costruire paesaggi e a tessere forme organiche. Nello specifico, il linguaggio scelto dall’artista è quello del Golden Venture, che si contraddistingue per un tipo di modulo a forma di triangolo rettangolo, ideale per la costruzione geometrica di montagne e strutture sinuose protese verso l’alto.

Amanda Chiarucci, Universo Madre, mia madre, mio padre ed io, opera dedicata a mia madre, 2018, origami Golden Venture, carta da libri scolastici delle elementari anni Settanta-Ottanta, cm. 120x120x15

«L’evidenza immaginativa imposta dalle opere di Amanda Chiarucci – scrive il curatore – è legata ad una dis-articolazione della sostanza con cui opera che, lasciata vibrare nella dialettica delle piegature e delle forme eseguite in successioni ripetute, mette in risalto una fioritura di intonazioni compositive che spingono l’immagine originaria a oscillare in una mobile e fluida tattilità scultorea. Le sue carte acquisiscono, infatti, sulla superficie bidimensionale, la franta emersione di strutture disseminate che, nell’apparente casualità del loro ordine, definiscono la superata lettura di un linguaggio prefigurato per dilatare, nel nuovo orizzonte da loro scritto in rilievo, un inedito codice semantico».

«Nella carta – dichiara l’artista – ci sono linee invisibili che sono il risultato di studi geometrici e calcoli matematici. L’origami cela l’essenza della forma, l’atto della creazione in chiave spirituale, poiché la geometria si trova in tutte le creazioni della Natura, come se si celasse al suo interno un disegno divino».

Amanda Chiarucci, Derive, 2018, altorilievo Golden Venture, carta di romanzi anni Settanta, legno, gesso, cm. 110,5x160x18

Amanda Chiarucci, Rubedo
a cura di Matteo Galbiati

8 marzo – 28 aprile 2019
Inaugurazione: 8 marzo, ore 18.00

Galleria Bonioni Arte
Corso Garibaldi 43, Reggio Emilia

Orari: da martedì a domenica ore 10.00-13.00 e 16.00-20.00, chiuso il lunedì; aperto Pasqua e 25 Aprile.

Info: +39 0522 435765
info@bonioniarte.it 
www.bonioniarte.it 

Condividi su...
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •