Non sei registrato? Registrati.
SOMMA LOMBARDO (VA) | La Porta di Milano – Aeroporto di Milano Malpensa | 22 ottobre – 9 novembre 2018

La Porta di Milano, presso l’aeroporto di Milano Malpensa, accoglierà, in occasione della quinta edizione del Milano Montagna Festival & Fuori Festival, manifestazione dedicata alla promozione della cultura della montagna e dello sport outdoor, con headquarter presso BASE Milano (25-28 ottobre 2018), l’installazione site-specific intitolata Alpi dell’artista Armin Linke (1966).

Armin Linke, Segantini Museum, St. Moritz, Switzerland, 2004 (Courtesy of the Artist and Galleria Vistamare/Vistamarestudio, Pescara/Milano)

La mostra, che si inserisce negli eventi del programma del primo Fuori Festival, è frutto di una ricerca artistica, sociale e antropologica durata sette anni che ha portato l’artista a lavorare sulla percezione della rappresentazione visiva e sonora del paesaggio alpino: gli elementi che la compongono sono il film Alpi del 2010, basato su una ricerca di Piero Zanini, Renato Rinaldi e dello stesso Armin Linke, cui si aggiungono nove fotografie riferite alla visione del paesaggio alpino.
Per la sua installazione fotografica Linke ha voluto che questa si integrasse con lo specificità di questo luogo di passaggio e si legasse con la natura stessa dell’aeroporto che, oltre ad essere infrastruttura logistico strategica (primo aeroporto italiano per movimentazione merci e secondo per quella di passeggeri) è situato proprio al centro dell’arco alpino europeo.
Tra i più vasti ecosistemi e contenitori di biodiversità in Europa, le Alpi sono per l’artista un laboratorio di modernità essendo tra i paesaggi montani che accolgono una trasformazione continua da parte dell’uomo e costituiscono una delle aree di maggior lavoro e turismo al mondo. In questo esteso e vario territorio, dove si intrecciano popoli diversi, si può leggere e studiare, quindi, una complessa struttura relazionale, sociale, economica, politica che influisce sul territorio stesso.

Armin Linke, EPFL, École polytechnique fédérale de Lausanne, Alps model, Lausanne, Switzerland, 2001 (Courtesy of the Artist and Galleria Vistamare/Vistamarestudio, Pescara/Milano)

Con questo lavoro l’artista ha voluto riflettere su un luogo veramente comune e condiviso nell’ambito europeo, un territorio che resta antropologicamente molto complesso: l’opera vuole trasferire proprio quello che succede sulle Alpi oltrepassando i confini territoriali, geografici, culturali e politici.
Attraverso l’udito e lo sguardo Linke ha cercato di esplicitare l’impatto umano sulla natura alpina con due temi chiave: con il primo guarda le Alpi nel racconto fatto agli altri attraverso i luoghi turistici, la pubblicità, i musei, i modelli scientifici, l’identità dei suoi abitanti, le pratiche millenarie, i riti religiosi; col secondo cerca di comprendere come le Alpi vengano abitate (tra luoghi di residenza permanente e temporaneo, di lavoro o di svago).
La visone generale che si ha delle Alpi è, spesso, quella di un luogo intatto, verde, accogliente, i cui ritmi non sono mutati, capace di offrire terreni per sport estremi, ma anche location di pace e tranquillità. Per Armin Linke, invece, una visione d’insieme senza stereotipi può dare una lettura più reale e aggiornata delle Alpi, senza immaginari precostituiti e con una percezione meno mitizzata. La visione del luogo per lui va “sbloccata” dal mito in cui è imprigionata, pensando soprattutto al fatto che, sempre venduta come luogo d’incanto e integrità, viene di fatto sfruttata e “consumata” in continuazione.

Armin Linke. Alpi
organizzazione Milano Montagna Festival & Fuori Festival 2018
powered by Vibram
in collaborazione con SEA

22 ottobre – 9 novembre 2018
Inaugurazione lunedì 22 ottobre 2018 ore 12.00

Porta di Milano (Terminal 1)
Aeroporto di Milano Malpensa, Somma Lombardo (VA)

Orari: tutti i giorni 8.00-22.00
Ingresso libero

Informazioni: +39 02 232323

Condividi su...
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •