Ti sarà inviata una password per E-mail
MILANO | Federico Rui Arte Contemporanea | 1 dicembre 2011 – 20 gennaio 2012

Il giovane artista colombiano (Bogotà, 1981), presenta venti nuove tele dedicate a Milano e al tema dell’acqua. Il tema dell’acqua è ricorrente nella pittura di Bayter: il ricordo della sua terra, ma anche della sua nuova città di adozione, Genova, dove ha trovato studio in un palazzo quattrocentesco tra i carruggi e il porto. Ma anche Milano ha la “sua” acqua. Non solo quella dei Navigli rimasti scoperti, ma anche quella che una volta attraversava l’intera città rendendola una sorta di Venezia o Amsterdam. Il sistema dei fossati serviva a scopo di difesa e a fornire l’acqua necessaria per la vita della città e per le attività artigianali, in particolare per il trasporto delle derrate e delle merci. Quella che oggi si chiama “cerchia dei navigli” non era altro che un canale unico che attraversava la città. Anche Leonardo da Vinci contribuì a progettare ampliamenti e chiuse, in particolare la conca del naviglio di San Marco: il suo progetto consisteva nell’allacciare il Naviglio Martesana alla cerchia interna dei Navigli attraverso due chiuse, a San Marco e all’Incoronata; in questo modo si sarebbe potuta attraversare la città via acqua, e in prospettiva collegare l’Adda al Ticino. La chiusa è ancora in parte visibile oggi.

Gran parte dei Navigli vennero infatti progressivamente coperti a partire dall’Ottocento fino agli anni Trenta, quando venne completamente coperta la cerchia interna. I “Caprichos” sono storicamente delle composizioni inconsuete, fantasiose e bizzarre. Si sottraggono alla pura imitazione della natura, contrapponendonsi in origine alle regole del classicismo. Nel manierismo, nel barocco e nel rococò, iniziano le creazioni di architetture fantastiche e illusionistiche – come i paesaggi del Guardi, le carceri del Piranesi, fino ai “caprichos” di Goya, che sono una critica morale e sociale alla vita civile.
Federico Romero Bayter re-interpreta in chiave contemporanea i Caprichos, immaginando una Milano ancora oggi pervasa dall’acqua, riaprendo antichi Navigli e vie fluviali che sono ormai coperte dal cemento edilizio. La mostra è stata realizzata in collaborazione con la Galleria Rotta Farinelli di Genova.

FEDERICO ROMERO BAYTER – Capricci
Federico Rui Arte Contemporanea
Spazio Crocevia, via Appiani 1, Milano
1 dicembre 2011 – 20 gennaio 2012
Orari: da martedì a venerdi dalle 15.00 alle 19.00; sabato su appuntamento
Info: +39 392 49 28 569
federico@federicorui.com
catalogo disponibile in galleria
testo in catalogo di Emanuele Beluffi

www.federicorui.com

Condividi su...
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Questo sito utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Se continui a navigare accetterai l'uso di tali cookies. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi