Ti sarà inviata una password per E-mail
GENOVA | Guidi & Schoen Arte Contemporanea | 29 novembre – 29 dicembre 2013

Intervista a DANIELE GIUNTA di Francesca Di Giorgio

Daniele Giunta con Last paintings offre al pubblico “la sua scelta”: un grande corpus di lavori concepiti negli ultimi tre inverni. Da Guidi & Schoen a Genova, fino al prossimo 29 dicembre, sarà possibile fare esperienza dello stadio più recente di una costante “reinvenzione metodologica” che attraversa il lavoro di Giunta.
In mostra una visione organica, un insieme che vede una nuova modalità di intervento con pittura e disegno ma, soprattutto, l’utilizzo di tessuti inediti combinati anche scultorialmente…

Veduta della mostra Daniele Giunta. Last Paintings. Guidi & Schoen Arte Contemporanea, Genova 29 novembre - 29 dicembre 2013Come si ri-compone, in quest’occasione, la tua idea di pittura?
Con questo ultimo intervento ho costruito il mio territorio pittorico.  Last Paintings è un percorso fatto di esperienze diverse che si offrono come un corpo carico di consuetudini reinterpretate ed elementi totalmente nuovi.
Pitture di tessuto, disegni en plein air, in cui ho messo alla prova una particolare pittura ad olio dopo il confronto con concettualità già sperimentate con l’inchiostro su seta. La presenza del tessuto non indica l’interesse per il materiale in sé, ma è il punto di arrivo in seguito alla visione che evoca.
Il modo in cui forme e materiali occupano lo spazio ne genera un altro a sua volta, agli occhi dell’osservatore nascono possibilità di rimandi che non sono intenzionali nella mia autonoma ricerca formale, che come volontà di movimento tiene all’assoluta libertà e a una sperimentazione molto ragionata.

A proposito di materiali… l’immagine di comunicazione della mostra evoca uno scampolo di tessuto traslucido dai toni psichedelici e vagamente “eliassoniani”. Apparentemente distante da ciò che ho in mente sul tuo lavoro. Perché questa immagine? È un modo per suggerire qualcosa?
Questa immagine è stata scelta per la sua valenza visiva. Si legge, nelle sue pieghe, una delle costanti del mio sguardo sull’orizzonte e, inoltre, è rappresentativa del nuovo materiale impiegato nel lavoro. La cangianza di questo tessuto si ricollega alla mia costanza di reinvenzione metodologica.

Veduta della mostra Daniele Giunta. Last Paintings. Guidi & Schoen Arte Contemporanea, Genova 29 novembre - 29 dicembre 2013

Nel tuo lavoro il disegno e la pittura sono intesi come spazio d’esperienza, come possibilità, percorso verso una direzione imprecisata… In che modo spazio e tempo lasciano la loro traccia?
Nella pura formalizzazione.

Veduta della mostra Daniele Giunta. Last Paintings. Guidi & Schoen Arte Contemporanea, Genova 29 novembre - 29 dicembre 2013

A cosa stai lavorando in questo periodo? Appuntamenti dopo la mostra genovese?
Continuo la mia ricerca. Il mio intervento in uno spazio nuovo, molto particolare a Milano, dove è già in corso la mostra di Paolo Gonzato, successivamente in programma Yari Miele, Sabine Delafon, Samuele Menin, e molti altri. Settembre 2014, sarà qualcosa di totalmente inedito…

Daniele Giunta. Last Paintings

29 novembre – 29 dicembre 2013

Guidi & Schoen Arte Contemporanea
Vico Casana 31r, Genova

Info: +39 010 2530557
info@guidieschoen.com
www.guidieschoen.com

Condividi su...
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Questo sito utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Se continui a navigare accetterai l'uso di tali cookies. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi