Ti sarà inviata una password per E-mail
FIRENZE | Sede Patrizia Pepe | 20 novembre 2013 – 28 febbraio 2014

La sede di Patrizia Pepe si caratterizza per spazi in cui l’aspetto creativo diventa elemento naturalmente centrale e, per questa ragione, proprio nel suo head quarter, il brand italiano, con il passare degli anni, ha voluto rafforzare il legame con la cultura ospitando mostre ed eventi legati all’arte contemporanea. In questa nuova occasione espositiva Patrizia Pepe ospita l’artista argentino Daniel González (1963) il cui progetto unisce moda, musica e arte in una combinazione davvero esplosiva. Per questa esposizione l’artista ha realizzato diverse sculture ambientali che, formate da decine di altoparlanti di varie misure, vengono colorati e “vestiti” con un rivestimento di paillettes e glitter che compongono un’inattesa iconografia fantastica.
Il suo intervento, per il Criminal aesthetic fashion soundsystem, sembra sbarcare nella hall come una navicella spaziale che colmerà l’ambiente caricandolo di colore, musica e luci al laser. Sarà una vera “macchina di musicaestetica che canta e racconta storie attraverso gli ambienti d’ingresso, la mensa, la sala conferenze fino alla palestra”.

 Daniel González, Criminal Aesthetic fashion Soundsystem, 2013, paillettes cucite a mano su tela, 190x160 cm (dettaglio) Photo Danesin

Ogni installazione avrà una sua individuale specificità con una propria playlist che l’artista ha scelto in base alla funzionalità stessa dello spazio. Il Criminal aesthetic fashion è un protagonista come ognuno di noi vorrebbe essere: “anti-conformista quanto basta, politically uncorrect, immerso nella società contemporanea che si scontra tutti i giorni contro l’appiattimento delle emozioni e cerca in ogni modo di essere se stesso”.
Daniel González racconterà, come un moderno cantastorie, racconti e storie attraverso le immagini e la musica a tutte le persone che quotidianamente vivranno gli spazi della factory di Patrizia Pepe, cercando di far percepire un diverso senso di bellezza che può essere vissuta e incontrata anche nella consuetudine del quotidiano.
La sua arte si genera da una ricerca sul rito della celebrazione e si declina poi attraverso progetti pubblici, banner-painting di paillettes e pezzi unici indossabili presentati in performance dall’intenso impatto emotivo e suggestivoGonzález genera mondi rutilanti e iper-dinamici, deliranti e sexy, fortemente saturi di energia viva. Crea, in questo modo, spazi e ambienti dove le convenzioni esistenti collassano.

Criminal aesthetic fashion soundsystem. Daniel González
a cura di Ronaldo Fiesoli
testo critico di Marco Tagliafierro 

20 novembre 2013 – 28 febbraio 2014

Patrizia Pepe_Un luogo per l’arte
Sede Patrizia Pepe
via Gobbetti 7/9, Firenze

Orari: 
lunedì-venerdì 9.30-12.30 e 14.00-18.00 solo su appuntamento

Info: +39 055 874441

Condividi su...
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Questo sito utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Se continui a navigare accetterai l'uso di tali cookies. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi