Ti sarà inviata una password per E-mail
BERGAMO | Traffic Gallery | 25 ottobre – 13 dicembre 2014

Nel 2012 lo abbiamo intervistato nel suo studio a Brooklyn (leggi l’intervista di Silvia Conta sul numero #74 di Espoarte). Ai tempi della sua prima personale nella Grande Mela, Andreco (1978) ci raccontava della sua esperienza a New York in occasione di un progetto di ricerca della Columbia University e della NASA.
Oggi, l’artista-ingegnere ambientale specializzato in sostenibilità, continua a portare avanti la sua ricerca e presenta una nuova mostra personale, a Bergamo, per la prima volta, da Traffic Gallery che apre la stagione espositiva della galleria.

Andreco, the green man, sculpture, 2012, New York

Romano di nascita, ma bolognese e newyorkese d’adozione, Andreco presenta in galleria una nuova serie di disegni di medio-piccolo formato e una nuova serie di pitture di mediogrande formato, ispirate ai passaggi di stato fisico presenti in natura. Verranno proiettati i video Parade for the Landscape realizzato in Puglia nel 2014 e My Tribe realizzato in Marocco. Inoltre verrà presentata una grande opera inedita sotto forma di bandiera esposta da tre finestre sovrastanti gli spazi della galleria.

Andreco, Unstable Column, Ink on Paper, 2014, Courtesy Traffic Gallery

L’intera produzione artistica di Andreco è il frutto di una conoscenza interdisciplinare che raccoglie nelle opere prodotte nozioni di geologia, architettura e ingegneria ambientale, scienze naturali, geografia, morfologia e sociologia urbana. L’artista è soprattutto interessato al rapporto tra spazio urbano e paesaggio naturale e al rapporto tra uomo e natura in tutte le sue declinazioni. Andreco è anche stato in grado di vivere per sette mesi consecutivi all’interno di un bosco nel Galles, all’interno di una piccola casetta di legno, lontano dall’agio e dai comfort della vita umana odierna. Per questa sua attitudine verso tutto ciò che appare come organico ci ricorda un grande artista del ‘900 di nome Jean Tinguely, le cui opere vengono così descritte nei Diari di Keith Haring : «C’è una specie di sentimento naturalistico, fantastico e misterioso, nel non sapere da dove -tali opere- provengano, credendo che siano reali. […] Queste opere ti costringono (in ogni caso gentilmente), a vederle, sentirle e diventare parte di esse».

Andreco. From clouds to rocks
a cura di Roberto Ratti

25 ottobre – 13 dicembre 2014
Inaugurazione sabato  25 ottobre 2014 ore 18.30 – 20.30

Traffic Gallery | Contemporary Art
Via San Tomaso 92, Bergamo

Info: +39 035 0602882 | +39 338 4035761
info@trafficgallery.org
www.trafficgallery.org


Condividi su...
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Questo sito utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Se continui a navigare accetterai l'uso di tali cookies. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi