Ti sarà inviata una password per E-mail
PALERMO | Caffè Internazionale

Intervista a STEFANIA GALEGATI SHINES di Serena Ribaudo

Nel centro di Palermo pulsa un cuore multietnico e multiculturale dove arti visive, musica, joy de vivre e didattica si incontrano. Parliamo di Caffè Internazionale, fortemente voluto da Stefania Galegati e dal marito Darrell Shines. Lei, artista sempre tesa a cogliere schegge di vita. Lui, tour e production manager di lunga esperienza. Ad affiancarli con passione Davide Ricco, Maame Kissiwa Din-Chin, Nazrul Islam. Caffè Internazionale ha per la prima volta aperto al pubblico il 12 dicembre scorso e da quel momento è divenuto un fondamentale e magmatico punto di riferimento per la cultura del capoluogo siciliano.

Caffè Internazionale Palermo

Caffè Internazionale, Palermo

Abbiamo intervistato Stefania Galegati Shines per un interessante résumé dei primi sette mesi di Caffè Internazionale che il prossimo autunno sarà tra gli spazi selezionati per il progetto i7 – Spazi Indipendenti ad ArtVerona…

Stefania Galegati Shines, come nasce Caffè Internazionale?
L’idea è nata tanto tempo, da mio marito Darrell Shines. Erano anni che voleva aprire uno spazio multifunzionale a Palermo. All’inizio eravamo spaventati dalla città: dal 2008 al 2013 abbiamo subito aggressioni dai vicini malacarne; i bimbi erano piccoli per gestire un bar. Poi una bruttissima esperienza mafiosa con un festival di jazz e infine abbiamo superato due cancri. Nel 2014-15 abbiamo lavorato tanto a un progetto di studi di registrazione e prove in campagna. Avevamo però valutato male i soci, cosa che può capitare (e purtroppo è capitata). Dunque abbiamo aperto questo bar a conduzione familiare che si trova nella fase della piantumazione. Siamo aperti e finalmente abbiamo un luogo dove costruire!

Ci presenta il team di Caffè Internazionale?
Darrell Shines, dalla California, producer e music director. Davide Ricco da Otranto, barman e art curator. Maame Kissiwa Din-Chin, grande talento multifunzionale. Nazrul Islam, il backbar più veloce del west e Nina e Caito, piccole mascotte!

caffè internazionale

Caffè Internazionale, Palermo

Quali sono state le principali attività del vostro programma?
Nello spazio espositivo abbiamo fatto queste 16 mostre http://caffeinternazionale.com/pages/spazio-espositivo/spazio-espositivo. Ogni settimana invece abbiamo gli IntellectualEYEzed, conferenze sui più svariati argomenti, dall’astrofisica all’arte contemporanea, dalla botanica al cinema (abbiamo avuto Lorenzo Bruni, Salvo Cuccia, Luciano Burderi, Stefano Arienti, Alessandro Dal Lago, Serena Giordano, Costantino D’Orazio, Marcello Carriero, Manlio Speciale…). Ne abbiamo fatti 23, se guardo indietro sembra una follia anche a me! AFROPOLITAN del venerdì sera è diventata una Jam Session con i migliori giovani talenti palermitani e internazionali che transitano in città. E poi QUALITY TIME, i concerti jazz del mercoledì sera con gli Elettromagnetico3 (G.Gebbia), Try a trio… E poi abbiamo ripreso i CONCERTI SENZA FILI con Dean Bowman. E ogni giovedì offriamo la possibilità di fare conversazioni in inglese.

Prossimi appuntamenti?
A luglio tornano i Concerti Senza Fili con i Brooklyn Gypsies che occuperanno lo spazio del caffè per una settimana intera con diverse formazioni, musica araba il mercoledì, mobius collective mercoledì, Zeb teh spy from Cairo il giovedi, e venerdì e sabato la formazione completa dei Brooklyn Gypsies. Dal 16 al 26 luglio invece ospiteremo CounterProduction, la Summer School of Art del Caffè internazionale con Daria Filardo, Jesal Kapadia, Diego Perrone e Anetta Mona Chisa come visiting professor principali. Il 19 luglio presenteremo come IntellectualEYEzed l’ultimo di libro di Alessandro Dal Lago. E a settembre vi posso forse già annunciare Nai Palm, degli Hiatus Kaiyote.

Cortile

Il cortile di Caffè Internazionale, Palermo

Stefania, come coniuga la gestione del Caffè con il suo essere artista? E quali sono i suoi futuri progetti personali?
“Fare” il Caffè Internazionale fa parte del mio essere artista e a questo punto anche insegnante (insegno difatti Pittura in Accademia). Il caffè è uno spazio aperto e libero, accoglie proposte ed è punto di riferimento e produzione per giovani artisti e giovani musicisti. Dopo sei mesi posso dire che uno degli obiettivi più riusciti è quello di raccogliere intorno a noi giovani talenti che non hanno tanti altri sbocchi in città. Comunque per rispondere alla domanda – per come forse la intendeva lei – sono presente a Pescara con un lavoro site specific per la mostra Fuori Uso, a cura di Giacinto di Pietrantonio e Simone Ciglia. Ho qui a fianco nel mio studio un dipinto che mi guarda da sei mesi con aria severa e che azzittisco di quando in quando. Una specie di buco nella acqua. Nel 2017 ho in programma la personale alla galleria Pinksummer di Genova. E poi lavoro al mio ripescaggio nel sistema dell’arte per il 2035. Per ora è ancora presto, non sono pronta!

Caffè Internazionale
Via San Basilio 37, Palermo

Info: info@caffeinternazionale.com
http://caffeinternazionale.com/

Condividi su...
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Questo sito utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Se continui a navigare accetterai l'uso di tali cookies. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi