Ti sarà inviata una password per E-mail

BERLINO | Cell63 artgallery | 14 luglio – 31 agosto 2012

di IGOR ZANTI

L’incontro tra l’artista Roberto Messina e la curatrice Adriana M. Soldini ha dato vita a neRo POP, un progetto curatoriale che, per la prima volta, si presenta nelle sale della galleria berlinese Cell 63.

A questo appuntamento espositivo, intitolato Punto Zero, prende parte un primo gruppo di artisti tra cui: Anonymous Art (Elena Bertoni, Simone Romano), Arts Factory (Francesca Del Moro, Federica Gonnelli, Donatella Schilirò, Adriana M. Soldini), Loredana Catania, Massimo Festi, Roberto Messina, Shanti Ranchetti, Francesca Randi.

L’intento di neRo POP è quello di confrontarsi con i temi caldi dell’attualità, con la letteratura e con la musica, che costituiscono lo stimolo e la chiave di lettura per raffigurare l’immaginario di una società in crisi di valori, ipocrita e dall’inquietante lato oscuro.
Proprio da questo lato oscuro e dal topos del rapporto tra tenebre e luce prende il via il percorso espositivo di Punto Zero che, attraverso cinque sezioni, invade le sale dello spazio berlinese, creando un itinerario di sapore dark, in seno al quale si privilegia l’efficacia del linguaggio ironico e fantastico che si avvicina alla dimensione della fiaba per adulti, consentendo di familiarizzare con alcune componenti nascoste o poco conosciuto della nostra interiorità.

Così, il Neo Pop, o meglio il neRo POP, con il suo modo di ricorrere all’allegoria, al simbolo e alla metafora, punta i riflettori sull’ambiguo, sul disarmonico, sull’ostile, per un’arte che si vuole specchio della società contemporanea e non sterile esercizio di stile. Lontano dall’uso della provocazione fine a se stessa e dal fare leva sulla curiosità morbosa del pubblico, il gruppo tenta di avviare la discussione e il confronto in modo da ricercare in profondità le cause del disagio, del un malcostume, dell’agire criminoso che sono caratteristici della nostra contemporaneità.

neRo POP non è una struttura fissa, un movimento rigidamente definito, ma bensì una realtà libera e flessibile, a cui possono aderire gli artisti che si trovano a condividere gli intenti di ricerca di questa dimensione trasversale tra le correnti che caratterizzano il panorama dell’arte contemporanea.
Si è scelto di proporre la prima uscita pubblica di questa nuova realtà critica e curatoriale a Berlino proprio parchè questa città e la galleria Cell 63, nata nel 2009 per iniziativa dell’artista e curatrice italiana Luisa Catucci in collaborazione con Igor Falcomatà, sono luoghi che, per la loro vocazione internazionale e per la loro endemica propensione alla sperimentazione, possono fornire il giusto palcoscenico e la giusta risonanza.
Il progetto non si fermerà però a lungo sulle rive della Sprea ma, nell’immediato futuro, è già in programma una tappa italiana intitolata Pop Express in the Dark Night.

neRo POP. Punto Zero
a cura di Adriana M. Soldini

Cell63 artgallery
Allerstraβe 38, Berlino

Info: +49 30/21973329
info@cell63.com
www.cell63.com

+39 393 3860984
neropop11@gmail.com

14 luglio – 31 agosto 2012

Condividi su...
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Questo sito utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Se continui a navigare accetterai l'uso di tali cookies. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi