Ti sarà inviata una password per E-mail
MILANO | Superstudiopiù | 4 – 6 maggio 2012

Lavazza da più di un ventennio si è legata alla fotografia d’autore, scegliendo questo linguaggio universale per rappresentare nel mondo la propria identità, in primo luogo affidando i propri calendari e le campagne pubblicitarie a veri artisti della fotografia contemporanea. A sottolineare ulteriormente quest’attenzione verso le arti visive, negli ultimi anni l’Azienda ha sostenuto le manifestazioni artistiche internazionali più importanti in questo settore. Una partecipazione che viene ribadita anche per la seconda edizione del MIA, Milan Image Art che si terrà dal 4 al 6 maggio 2012 a Milano negli spazi del Superstudio Più. Nell’era in cui la fotografia viene consacrata come forma artistica, Lavazza sceglie di iniziare una relazione con l’immagine intraprendendo un percorso, iniziato nel 1993 con un calendario affidato alla maestria di Helmut Newton, e seguito da edizioni memorabili per l’intensità delle immagini e per la positività dello spirito che pervade ogni edizione, pur offrendo nel tempo un ventaglio assai vario per i diversi approcci. Un percorso che è sempre partito da una tazzina di caffè e che, proprio nel 2012, ha raggiunto il traguardo dei suoi primi 20 anni: una galleria unica di calendari, di fotografie in bianco e nero e a colori che portano le firme più celebri del panorama internazionale della fotografia. Lavazza parla al pubblico attraverso questi scatti, in Italia e all’estero: una scelta di comunicazione sostenuta con forza da Francesca Lavazza, Direttore Corporate Image dell’Azienda.

Proprio dall’amicizia tra Francesca Lavazza e Elliott Erwitt, uno dei più grandi fotografi contemporanei e due volte interprete dei calendari Lavazza, è nato “Fifty Kids”, un progetto personale per entrambi che parla di bambini e a favore dei bambini malati di leucemia. Una mostra in anteprima per il MIA, e un libro che raccoglie le più belle immagini legate al mondo dell’infanzia in ogni parte del mondo – 50 in tutto – scattate da Elliott Erwitt in quasi un secolo di storia. Sostiene Francesca Lavazza:

“Il lavoro di Erwitt colpisce sempre per intuito, intelligenza e talento, sia che fotografi personaggi famosi, oppure buffi o solo di passaggio. Fra i soggetti preferiti ci sono i bambini, ed è per questo che “Fifty Kids” nasce per aiutare altri bambini”.

Grazie alla vendita delle foto e del libro, “Fifty Kids”, sosterrà l’associazione Adisco (Associazione Italiana Donatrici Sangue Cordone Ombelicale) – Sezione Piemonte per la costruzione del nuovo reparto di day hospital e gli ambulatori dell’Oncoematologia Pediatrica dell’Ospedale Infantile Regina Margherita di Torino. Le foto e il volume saranno acquistabili presso Sudest57 ( fineart@sudest57.com ) e allo Stand 5 – Padiglione n.10 per tutta la durata del MIA.

Elliott Erwitt. Fifty Kids
in collaborazione con Lavazza

Superstudio Più
Stand 5 – Padiglione n.10
Via Tortona 27, Milano

4 – 6 maggio 2012

Orari: venerdì 4 maggio dalle 12.00 alle 22.00
sabato 5 maggio dalle 11.00 alle 21.00
domenica 6 maggio dalle 11.00 alle 20.00
Info: +39 02 83241412 –
info@miafair.it

www.miafair.it

Dall’alto:
Elliott Erwitt, NYC3839 – USA, New York, 1988, Metropolitan Museum of Art. Courtesy Galleria Sudest57 © Elliott Erwitt
Elliott Erwitt, NYC17023 – USA, New Rochelle, New York, 1955. Courtesy  Galleria Sudest57 © Elliott Erwitt

Condividi su...
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Questo sito utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Se continui a navigare accetterai l'uso di tali cookies. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi