Non sei registrato? Registrati.
ORTISEI (BZ) | Kreis für Kunst und Kultur | 21 settembre – 7 ottobre 2018

I lavori di Thomas Scalco (Vicenza, 1987) nascono dall’unione della dimensione incontrollata e caotica della materia con quella precisa e rigorosa della geometria: due universi che entrano in collisione nella stessa opera, sviluppando dinamiche inaspettate. Il contrasto di opposti scaturito da questo incontro diventa elemento simbolico in grado di approfondire la conoscenza di un ambito ambiguo e sfuggente nel quale si celano i misteri della realtà, e nel quale l’autore tenta di gettare un fascio di luce avventurandosi in territori sconosciuti.

Thomas Scalco, Il crollo delle mie certezze, 2017, tecnica mista su tavola, 70×70 cm

Come in una sorta di luogo sacro, al Circolo Artistico e Culturale di Ortisei, Scalco presenta una serie di lavori recenti appositamente realizzati per lo spazio espositivo e concepiti come un’unica grande installazione, dove le singole opere contribuiscono a creare una dimensione totale. Nelle carte lavorate ad acquerello e collage, come nei dipinti a tecnica mista, il rapporto dialettico tra caos e ordine è il risultato di un accostamento tra sfondi lavorati liberamente e primi piani abitati da figure geometriche dalle forme aguzze e traslucide. Nelle opere più recenti è la carta stessa a farsi forma geometrica, piegandosi secondo angolature spigolose e protendendosi nelle tre dimensioni come una presenza in grado di mettere in contatto l’osservatore con la propria dimensione spirituale.
Muovendosi tra astrazione e figurazione Scalco crea le proprie opere come risposta a un’esigenza conoscitiva personale dove l’intento maggiore non è tanto quello di aggiungere messaggi o informazioni a un mondo già saturo di stimoli, quanto quello, più contemplativo, di creare il vuoto e tracciarne i contorni, in una aspirazione alla liberazione dal mondo concreto.
La mostra è accompagnata da una pubblicazione progettata da Giovanna Eccher dall’Eco con un testo del curatore Gabriele Salvaterra.

Thomas Scalco, Ist, 2018, acrilico, grafite e collage su carta rosaspina, 24×17,5 cm

Thomas Scalco. La filigrana del vuoto
a cura di Gabriele Salvaterra

21 settembre – 7 ottobre 2018
inaugurazione venerdì 21 settembre 2018, ore 19

Kreis für Kunst und Kultur
P.zza S. Antonio 102, Ortisei (BZ)

Info: info@circologardena.org

Condividi su...
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •