Ti sarà inviata una password per E-mail
MILANO | Federica Schiavo Gallery | 19 maggio – 15 luglio 2017

di IRENE BIOLCHINI

La mostra presentata alla Federica Schiavo Gallery ha il pregio di farci entrare nel mondo magico ed immaginifico di Salvatore Arancio, e più in particolare nella sua pluriennale ricerca ceramica. And These Crystals Are Just Like Globes of Light, infatti, è una riproposizione dell’installazione originariamente concepita per la Kunsthalle di Winterthur. Una stanza in cui ceramiche e video convivevano al fine di creare un risultato ipnotico. In questa riproposizione milanese, le ceramiche sono le sole ad abitare la scena, un paesaggio tra il lunare ed il post atomico in cui le resine nere stese a terra rimandano pericolosamente a macchie di petrolio.

Salvatore Arancio, And These Crystals Are Just Like Globes of Light, veduta della mostra (seconda stanza). Foto: Andrea Rossetti. Courtesy Federica Schiavo Gallery

Salvatore Arancio, And These Crystals Are Just Like Globes of Light, veduta della mostra. Foto: Andrea Rossetti. Courtesy Federica Schiavo Gallery

L’effetto straniante della prima stanza continua nel secondo ambiente in cui le ceramiche dalle forme fallico-totemiche vivono illuminate dall’inquietante luce gialla. Le normali luci della sala, infatti, sono state coperte da gelatine al fine ultimo di creare un effetto d’insieme psichedelico. Un richiamo al video presentato alla 57. Biennale di Venezia, anche in questo caso assente. Se la stanza rimanda ai toni cromatici del video veneziano, le ceramiche presentate a Milano possono essere concepite come vere e proprie fasi di preparazione per le grandi sculture che campeggiano nel Giardino delle Vergini. E tuttavia in questi esemplari è possibile apprezzare il dettaglio delle basi, tutte lavorate come pietra lavica, e la preziosità dei lustri. Vi è in questi lavori la forza della ricerca, che denuncia in maniera chiara la lavorazione nel polo faentino, e più in particolare con la Antica Bottega Ceramica Gatti.

Se un’osservazione può essere fatta, è proprio quella sulla distanza e coerenza dei due mondi presentati in mostra: le forme sinuose, e solo apparentemente smaltate in maniera grezza, si scontrano con la perfetta lucidità dei totem della seconda stanza. E quindi, se entrambi provengono dalla fantasia dell’artista, vero è che i due lavori riflettono anche la sua capacità di studio e di adattamento, restituendoci la conoscenza dei due poli di produzione: Castellamonte e Faenza. Nella mostra And These Crystals Are Just Like Globes of Light assistiamo ad uno dei fenomeni più interessanti della produzione artistica degli ultimi anni e alla capacità, del tutto unica, di far convivere tradizioni regionali declinandole sempre nei termini di una psichedelia creativa che è la cifra e la forza di Arancio.

Salvatore Arancio, And These Crystals Are Just Like Globes of Light, veduta della mostra (seconda stanza). Foto: Andrea Rossetti. Courtesy Federica Schiavo Gallery

Salvatore Arancio, And These Crystals Are Just Like Globes of Light, veduta della mostra (seconda stanza). Foto: Andrea Rossetti. Courtesy Federica Schiavo Gallery

Salvatore Arancio. And These Crystals Are Just Like Globes of Light

19 maggio – 15 luglio 2017

Federica Schiavo Gallery
Via Barozzi 6, Milano

Info: +39 02 36706580
info@federicaschiavo.com
www.federicaschiavo.com

Condividi su...
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Questo sito utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Se continui a navigare accetterai l'uso di tali cookies. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi