Ti sarà inviata una password per E-mail
MILANO | Costantini Art Gallery | 5 febbraio – 14 marzo 2015

Pablo Atchugarry, Bronzo, 2013, bronzo, 133x30x15 cm Courtesy Costantini Art Gallery, Milano

Per la nuova stagione espositiva del 2015 la Costantini Art Gallery di Milano apre la sua programmazione con una mostra personale dedicata all’artista Pablo Atchugarry (1954).
Grande scultore, affermato e apprezzato a livello internazionale, Atchugarry torna sulla scena milanese dopo un lungo periodo di assenza: risalgono, infatti, al 1994, con la mostra presso la Nuova Galleria Carini, e al 2001, con quella pubblica presso Palazzo Isimbardi, le sue ultime esposizioni nel capoluogo lombardo.
Lo spettacolare e ammaliante formalismo esecutivo dell’artista ci consegna opere di grande forza e consistenza e al contempo anche di imprevedibile leggerezza ed evanescenza: le sue forme non congelano o si vincolano ad una figura, ma nemmeno si librano in un anamorfismo astratto. Sono organismi che animano la pelle dura del marmo, o del metallo, e ne mettono in evidenza tutte le sottese tensioni.
Il marmo si dilata, allunga, si fende, pronuncia sempre un accadere energetico in corso e diveniente che il titolo di questa mostra – Il divenire della forma – dichiara con precisione. La sua scultura diventa attiva, viva, uno stimolo a proporre qualcosa che non è accaduto, ma sta per farlo.
Nel saggio intitolato Il magico divenire della forma scrive Luciano Caprile:

“La materia si riconosceva e si esaltava nella plastica delicatezza ascensionale di un palpito da sospendere eternamente nell’aria. Così l’intenzione approdava a una concreta magia che coniugava la suggestione di una candida veste recuperata dalla classicità greca o romana (o dalla impalpabile lievità di un Canova) all’ardita proiezione di un’intuizione, di una fiamma solida, di una rincorsa di gesti e di pensieri. Questo era il mondo e il modo di Atchugarry che ha continuato a interrogare e a inseguire la materia: questo è l’Atchugarry di oggi alla continua ricerca della stupefazione per sé e per noi.”

La galleria milanese si popola dei corpi statuari e lirici che Atchugarry ha realizzato in marmo bianco di Carrara, marmo rosa del Portogallo ma anche in bronzo. Tutte le opere esposte a Milano rientrano nel catalogo Pablo Atchugarry. Il divenire della forma che, con il testo critico di Caprile, è stato editato in occasione della mostra pubblica tenutasi presso il Palazzo del Parco di Diano Marina (IM) l’autunno dello scorso anno.

Pablo Atchugarry. Il divenire della forma
catalogo con testo critico di Luciano Caprile 

5 febbraio – 14 marzo 2015
Inaugurazione giovedì 5 febbraio 2015 dalle ore 18.00

Costantini Art Gallery
Via Crema 8, Milano 

Orari: tutti i giorni 10.30-12.30 e 15.30-19.30; chiuso il lunedì mattina e festivi

Info: +39 02 87391434
costantiniartgallery@gmail.com

Condividi su...
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Questo sito utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Se continui a navigare accetterai l'uso di tali cookies. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi