Ti sarà inviata una password per E-mail
PARMA | Luoghi vari | 14 aprile – 3 giugno 2018

Mostre, installazioni, eventi, concorsi, workshop e molto altro ancora rientrano nel programma di Parma 360. Festival della creatività contemporanea, la manifestazione che, suddivisa in diverse sedi, animerà per il terzo anno consecutivo la città di Parma. Fedele al principio di esplorare in modo trasversale i codici espressivi dei creativi contemporanei, il festival si pone anche l’obiettivo di diffondere l’arte contemporanea portandola nei luoghi di frequentazione quotidiana, facendo incontrare la gente (e incontrandola) in modo libero e aperto. La città emiliana, con le sue peculiarità, diventa il luogo esteso che recepisce e diffonde, amplifica e potenzia, le istanze della cultura attuale, diventando terreno fecondo di esperienze e conoscenze nuove.

Franco Fontana, Parigi, 1989

Franco Fontana, Parigi, 1989

Spinta dalla visione attenta delle curatrici e direttrici artistiche, Camilla Mineo e Chiara Canali, la manifestazione di quest’anno riflette, nei diversi spazi istituzionali e privati cittadini, sul tema La Natura dell’Arte con mostre di pittura, fotografia, arte digitale, scultura, ma anche concerti, performance e attività formative e laboratoriali grazie al contributo e all’entusiasmo di alcuni dei nomi più rilevanti dell’arte di oggi come Davide Coltro, Francesco Diluca, Franco Fontana, Giovanni Frangi, Pietro Geranzani, Carlo Mattioli, Ernesto Morales, Barbara Nati e Daniele Papuli.
In vista di Parma Capitale italiana della Cultura 2020 (il Festival è rientrato nel dossier di candidatura), oltre a sottolineare la vocazione culturale del capoluogo emiliano, questa manifestazione costituisce anche l’occasione per riscoprire luoghi cittadini particolari, insoliti o dimenticati, spesso sconosciuti ai suoi stessi abitanti.

Carlo Mattioli, Le ginestre, 1979, olio su tela, cm 100x74

Carlo Mattioli, Le ginestre, 1979, olio su tela, cm 100×74

In questo senso ha avuto modo di sottolineare Michele Guerra, Assessore alla Cultura del Comune di Parma, nella conferenza stampa di presentazione che si è tenuta alle Gallerie d’Italia di Milano:

Parma 360 è una manifestazione che sin dalla sua nascita ha avuto un importante impatto culturale, artistico e sociale, che ha saputo entrare in dialogo con le istituzioni pubbliche e private del territorio e che, con grandissimo impegno, è stata in grado di rendere accessibili al pubblico alcuni spazi dimenticati. L’Ospedale vecchio, per esempio, uno dei luoghi più belli e segreti della città che sarà anche luogo simbolo di Parma Capitale della Cultura 2020 è stato appositamente riaperto in occasione del Festival.”

Aggiungono Camilla Mineo e Chiara Canali:

“È Parma la vera protagonista, la cui valorizzazione avviene attraverso l’arte contemporanea. L’obiettivo, supportato anche dall’Amministrazione è far diventare Parma 360 l’appuntamento-simbolo di Parma, come Fotografia Europea lo è per Reggio Emilia o il Festival della Letteratura lo è per Mantova.”

Daniele Papuli, Cartoframma, 2014, cartoncino, dimensioni variabili

Daniele Papuli, Cartoframma, 2014, cartoncino, dimensioni variabili

Le attività messe in programma faranno, quindi, vivere una socialità diversa alla città che, grazie alle innumerevoli proposte, vedrà partecipi non solo i cittadini e i grandi artrosi, ma anche i giovani artisti attivi nelle diverse forme d’intervento urbano in luoghi periferici o dismessi. Uno degli elementi di novità di quest’anno, infatti, è una cura e un’attenzione particolare per le zone più periferiche che, dal centro storico, sposteranno l’attenzione a zone particolari come quella dell’ex Scedep, luogo candidato a diventare, a partire da questa edizione, una vera e propria cittadella della creatività.

Parma 360. Festival della creatività contemporanea. III edizione. La Natura dell’Arte
direzione artistica Camilla Mineo e Chiara Canali

14 aprile – 3 giugno 2018

Franco Fontana | Davide Coltro. Terre Piane
a cura di Chiara Canali

Chiesa di San Quirino
Borgo Romagnosi 1A, Parma

Giovanni Frangi. Lotteria Farnese
a cura di Michele Bonuomo

Ernesto Morales. La Forma e le Nuvole
a cura di Chiara Canali
in collaborazione con Area 35 Art Gallery, Milano

Barbara Nati. Alla Deriva
a cura di Camilla Mineo

Francesco Diluca. Germina
a cura di Davide Caroli

Ospedale Vecchio
Strada Massimo D’Azeglio 45, Parma

Pietro Gerenzani. L’uovo Cosmico
in collaborazione con Area 35 Art Gallery, Milano

Daniele Papuli. Visioni 

Chiesa di San Tiburzio
Borgo Palmia 6/A, Parma

Carlo Mattioli nelle collezioni di Parma
a cura di Alberto Mattia Martini e Anna Zaniboni
in collaborazione con l’Archivio Carlo Mattioli

Studio Mattavelli
Strada della Repubblica 66, Parma

Orari per tutte le sedi espositive: dal venerdì al lunedì ore 11.00-20.00; aperture straordinarie 25 aprile, 1 maggio, 2 giugno; Studio Mattavelli: dal lunedì al venerdì ore 9.00-18.30, negli altri giorni previo appuntamento chiamando 3485823569
Ingresso libero

Info: info@parma360Festival.it
www.parma360Festival.it

Condividi su...
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Questo sito utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Se continui a navigare accetterai l'uso di tali cookies. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi