Ti sarà inviata una password per E-mail
BERLINO | Schinkel Pavillon | Mostra e premiazione Artisti per Frescobaldi 2014: 9 ottobre 2014

Intervista a TIZIANA FRESCOBALDI, Direttore Artistico Artisti per Marchesi de’ Frescobaldi di Livia Savorelli

Dalla Toscana – dalle tenute Marchesi de’ Frescobaldi, situate nelle zone più famose della Regione: Chianti Rufina, Montalcino, Pomino, Colli Fiorentini, Maremma Toscana – a Berlino, per Artisti per Frescobaldi 2014, un premio che da quest’edizione punta all’internazionale. Sede prevista per la mostra e la proclamazione – nella giornata del 9 ottobre – del vincitore dell’edizione 2014: lo Schinkel Pavillon di Berlino.
Cogliamo l’occasione per farci raccontare da un membro della storica famiglia toscana, Tiziana Frescobaldi, cosa ha portato l’azienda a ricercare nell’arte contemporanea, e soprattutto nell’opera delle nuove generazioni, un messaggio che rappresentasse un nuovo modo di rapportarsi ad un presente in continua evoluzione…

Tiziana Frescobaldi, Michael Sailstorfer e Jorinde Voigt e LudovicoPratesi. Foto: Markus Nass / www.markusnass.de
La Marchesi de’ Frescobaldi è una storica azienda toscana che si occupa di vino da ben 700 anni. Quando e come è iniziato il rapporto con l’arte? E in particolar modo, cosa vi ha portato ad interessarvi all’arte contemporanea?
Si può far risalire già ai primi del 1300 il legame della famiglia Frescobaldi con il vino, come testimoniano alcuni documenti antichi ritrovati. La storia del mecenatismo della famiglia procede parallelamente nella tradizione, con un forte consolidamento del rapporto con artisti ed intellettuali dell’epoca, con il ricorso alla ritrattistica per documentare i membri più rappresentativi del casato. L’antico mecenatismo si riconnette con le attuali esperienze nell’arte nella volontà dell’azienda di traghettare il percorso di una famiglia di origine aristocratica in un’impresa contemporanea attenta alle idee del presente.

Elisa Sighicelli Senza titolo (una botte di ferro) , 2012 102 x 102 x 4 cm - fotografia incorniciata
Quando, e con che motivazioni, decidete di dar vita ad Artisti per Frescobaldi, un Premio per l’arte Contemporanea indirizzato alle nuove generazioni, che trovano nella fotografia e nel video i media prediletti? Come individuate gli artisti e come viene sviluppato il legame di identity tra l’opera e l’azienda?
Ci siamo chiesti quale potesse essere il modo di veicolare l’immagine dell’azienda, rispettando la sua storia. L’arte ci è subito apparsa come una fondamentale chiave di lettura del presente, uno strumento attuale ed internazionale per riprendere una tradizione familiare ed attualizzarla, fornendole un’inclinazione contemporanea.
Il mecenatismo prosegue nella costituzione di una collezione d’arte contemporanea dell’azienda con l’acquisizione, ad ogni edizione, delle tre opere degli artisti selezionati, con la promozione e veicolazione del lavoro degli artisti stessi, ospitato sulle etichette di prestigiosi vini distribuiti in canali distributivi altrettanto importanti. Inoltre, parte dei ricavati della vendita di queste bottiglie in edizione limitata viene devoluta, ogni anno, per il finanziamento delle attività di un’associazione impegnata nella promozione dell’arte contemporanea (Base, Progetti per l’arte di Firenze per la scorsa edizione).

opera_giovanni_ozzola
I lavori degli artisti selezionati, chiamati a lavorare sulla specificità del territorio dal quale originano gli stessi pregiati vini che saranno chiamati a “vestire”, concorrono a dar vita ad una limited edition preziosa e ricercata, indirizzata ad un pubblico appassionato di vino ma anche culturalmente preparato a recepire il valore aggiunto dato dalla progettualità che trova qui immediata espressione… Quali elementi di tangenza tra il collezionismo proprio dell’arte contemporanea e quello legato al mondo del vino ha riscontrato nella messa in commercio delle 1500 bottiglie Magnum CastelGiocondo Brunello 2008, risultato della prima edizione di Artisti per Frescobaldi, presentate in anteprima al Vinitaly 2013?
C’è senz’altro un elemento che accomuna il collezionismo nell’arte e nel vino, una forte passione, che talvolta diventa una ricerca di perfezione assoluta. Credo che i collezionisti siano animati da un’ossessione positiva che trova espressione nel possesso. I collezionisti non si possono fermare, sono quasi “obbligati” ad intraprendere una continua ricerca verso un tema, un’opera, un autore o anche una bottiglia rara e di grande qualità. In molti casi è la ricerca a dare il senso, la direzione dell’operare quotidiano del collezionista in generale. Nell’arte, come nel vino, la forte passione può diventare contagiosa. Talvolta può suscitare desiderio d’emulazione, e persino diventare un fenomeno di moda. Però, nel tempo, può portare a coltivare se stessi in modo costruttivo e tutt’altro che effimero.

Rä di Martino Paesaggio con dischi volanti (Castelgiocondo), 2012 80x144 cm - Stampa ai pigmenti su carta cotone

Nel febbraio scorso sono stati annunciati i nomi dei tre artisti dell’edizione 2014 del Premio Artisti per Frescobaldi e la vocazione internazionale di quest’anno, che vede selezionati due artisti tedeschi, Michael Sailstorfer e Jorinde Voigt, accanto al nostrano Yuri Ancarani. Quali le linee guida di questa edizione?
La seconda edizione del Premio si svolgerà in Germania, paese di riferimento per l’arte contemporanea e vede protagonista il Castello di Nipozzano, la storica tenuta della famiglia Frescobaldi, in provincia di Firenze. Il 9 ottobre 2014, le tre opere verranno esposte per vari giorni nel prestioso Schinkel Pavillon di Berlino e una giuria composta da direttori di musei (Letizia Ragaglia, Museion, Bolzano; Dirk Luckow, Deichtorhallen, Amburgo; Angelika Nollert, Neues Museum, Norimberga) sceglierà l’opera vincitrice. Durante la stessa serata verrà presentata la collezione limitata di Magnum di Montesodi, dedicata ad Artisti per Frescobaldi: 999 Magnum, numerate, vestite con le etichette realizzate dagli artisti.

Per concludere, se le chiedessi di completare questa associazione: Arte + vino =……
Risponderei: Arte + vino = un sodalizio felice per coniugare due mondi.

Gli artisti di Artisti per per Frescobaldi 2014

Jorinde Voigt è nata a Francoforte, Germania nel 1977. Vive e lavora a Berlino. Ha imparato a suonare il violoncello all’età di nove anni e la musica ha sempre avuto un ruolo importante nella sua ricerca, insieme all’interesse per la filosofia e la letteratura. Jorinde Voigt si distingue come un’eccezione tra gli artisti della sua generazione: fin dagli esordi ha operato infatti quasi esclusivamente con il disegno, divenuto per lei strumento immediato per misurare la realtà.
Ha partecipato a numerose mostre personali e collettive oltre ad eventi artistici internazionali, fra cui si segnala: ZKM Museum für Neue Kunst (Karlsruhe, Germania); Centre Pompidou – Musée National d’Art Moderne (Parigi); Langen Foundation (Neuss, Germania); Nevada Museum of Art (Reno,); Royal Ontario Museum, (Toronto, 2012). Le sue opere si trovano in numerose collezioni pubbliche, tra cui Art Institure Chicago; Museum of Contemporary Art, Oslo; Centre Pompidou – Musée National d’Art Moderne, Parigi; MoMA – Museum of Modern Art, New York; Leal Rios Foundation, Lisbona; Bundeskunstsammlung, Bonn; Kupferstichkabinett, Berlino; Kunstmuseum Stuttgart.

Michael Sailstorfer è nato a Vilsbiburg, Germania nel 1979. Vive e lavora a Berlino. Artista concettuale, nella sua ricerca si è specializzato nella reinterpretazione degli oggetti quotidiani utilizzando diversi materiali per creare sculture e installazioni sia per gli spazi esterni che per quelli interni. Ha esposto in diverse mostre personali e collettive in spazi pubblici e privati, tra cui Galerie Emmanuel Perrotin, Parigi; Galerie Johann König, Berlino; Public Art Fund New York, Doris C. Freedman Plaza, Central Park, New York; S.M.A.K., Gent, Belgium; Parkhaus im Malkastenpark, Düsseldorf; Sébastien & Rodolphe Janssen Project Space, Brussels; Institut für Moderne Kunst Nürnberg, Nürnberg; Autobahn, Rote Zelle, Munich; Jack Hanley Gallery, Los Angeles, California.

Yuri Ancarani è nato a Ravenna, Italia nel 1972. Vive e lavora a Milano. E’ un video artista e film-maker. Le sue opere nascono da una continua commistione fra cinema documentario e arte contemporanea, e sono il risultato di una ricerca spesso tesa ad esplorare regioni poco visibili del quotidiano, realtà in cui l’artista si addentra in prima persona.  I suoi lavori sono stati presentati a numerose mostre e musei nazionali ed internazionali, tra cui: 55° Esposizione d’Arte Internazionale, Il Palazzo Enciclopedico, La Biennale di Venezia, Venezia; Fondazione Sandretto Re Rebaudengo, Torino; MAXXI, Museo Nazionale delle Arti del XXI secolo, Roma; R. Solomon Guggenheim Museum, New York; Biennale di Praga 5, Praga.
Ha partecipato a numerosi Festival internazionali e ricevuto diversi premi e riconoscimenti, tra cui: Talent Prize 2012, nomination per “Nonfction feature flmaking”, Cinema Eye Honors, Museum of Moving Image, New York; “Grand Prix in Lab Competition”, Clermont-Ferrand Film Festival, Clermont-Ferrand; “Honorable Mention”, Dokufest , Prizren, Kosovo; “Best documentary”, New Horizon I.F.F., Wroclaw, Polonia; “Short Film Grand Prize”, IndieLisboa, 10th International Independent Film Festival, Lisbona.

Mostra e premiazione di Artisti per Frescobaldi 2014
con gli artisti Yuri Ancarani, Michael Sailstorfer, Jorinde Voigt e il curatore Ludovico Pratesi

Schinkel Pavillon, Berlino

Inaugurazione 9 ottobre 2014, alle 19.00

Info: www.frescobaldi.it
www.artistiperfrescobaldi.it

Condividi su...
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Questo sito utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Se continui a navigare accetterai l'uso di tali cookies. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi