Ti sarà inviata una password per E-mail
NAPOLI | Dino Morra Arte Contemporanea | 23 novembre 2013 – 15 febbraio 2014 

Lamberto Teotino, L’ultimo Dio, 2012-2013, stampa Inkjet su carta cotone Hahnemuhle, 113.5x155x5 cm, edizione di 3 + 2 P.d.A., Courtesy dell’artista e Dino Morra Arte Contemporanea, NapoliÈ in corso, presso la galleria Dino Morra Arte Contemporanea di Napoli, la nuova mostra personale di Lamberto Teotino (1974) intitolata EP. Nella discografia EP – sigla per Extended Play – indica un mini album che, contenendo tra i quattro e i sette brani  con più tracce di un singolo ma meno di un album    in musica si presenta come una raccolta d’autore. Si riuniscono brani inediti oppure altri precedentemente scartati dall’etichetta discografica o dallo stesso artista.
Secondo il modello dell’EP, Teotino presenta, nella galleria partenopea, cinque nuovi lavori riferiti ad altrettanti diversi progetti e tutti realizzati negli ultimi anni. Queste opere, accomunate da una ricerca che parte dall’analisi dell’immagine fotografica d’archivio, si presentano allo sguardo quasi come brani esperienziali dell’individualità, la cui indagine è approfondita stratificando suggestioni e condizionamenti tecnici, linguistici, psicologici e scientifici.
Con Wormhole (2012-13) la foto di un paesaggio diventa una materia sfuggente e labile, come se fosse stata assorbita entro un cunicolo spazio-temporale. In Sistema di riferimento monodimensionale(2011-13), pezzo inedito dell’omonimo ciclo, viene indagato il criterio cartesiano ricorrendo allo slittamento di un asse monodimensionale lungo l’immagine stessa. Nella sua ricerca Lamberto Teotino guarda agli espedienti digitali come ad un pretesto per ricreare contesti reali che rimangono sospesi al limite dell’inganno percettivo, quasi fossero testimonianza e prova di un’esperienza paranormale. Con The image of what we are prevails over what we are (2012) e L’ultimo Dio (2012-2013) si pone, invece, attenzione sulla consapevolezza del in relazione al proprio status quo, alla coscienza e all’autoconoscenza. Qui i volti sono coperti e la loro vista resta preclusa dalla reale visione. Infine in Mr and Mrs Smithee (2013) Teotino evidenzia il tema della separazione coniugale e del distacco psicologico nella coppia, da lui proposto sia con il racconto per immagini, sia con l’alterazione digitale e il gioco linguistico.
L’osservazione, la percezione e la sensazione in questo progetto espositivo rappresentano elementi di interpretazione nuova rispetto l’immagine d’archivio, la cui narrazione attende sempre il differente equilibrio, fisico e psichico, dell’individuo ritratto.

Lamberto Teotino. EP
a cura di Chiara Pirozzi 

23 novembre 2013 – 15 febbraio 2014

Dino Morra Arte Contemporanea
Vico Belledonne a Chiaia 6, Napoli

Orari: da lunedì a venerdì 16.00-19.00; sabato su appuntamento

Info: +39 392 9420783
morra.dino@gmail.com
www.dinomorraartecontemporanea.eu

Condividi su...
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Questo sito utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Se continui a navigare accetterai l'uso di tali cookies. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi