Non sei registrato? Registrati.
VERONA | Veronafiere | 12 – 15 ottobre 2018

Level 0. Sesta edizione del progetto sostenuto da AGSM che trova in ArtVerona e nella collaborazione di 13 direttori dei principali musei e istituzioni d’arte contemporanea un’occasione di supporto e visibilità per gli artisti in fiera. I direttori dei musei coinvolti si impegnano a promuovere gli artisti selezionati all’interno della loro programmazione attraverso un talk, una pubblicazione, un workshop, un’installazione o una mostra.

Queste le scelte dei 13 direttori di musei e istituzioni d’arte moderna e contemporanea che hanno aderito a Level 0 ad ArtVerona 2018.

Elisabetta Barisoni, responsabile di Ca’ Pesaro – Galleria Internazionale d’Arte Moderna di Venezia, ha scelto Sophie Ko Chkheidze (Tbilisi, 1981) rappresentata dalla Galleria de’ Foscherari di Bologna.

Patrizia Nuzzo, responsabile delle Collezioni d’Arte Moderna e Contemporanea dei Musei Civici di Verona, ha scelto Thomas Scalco (Vicenza, 1987) rappresentato da Luisa Catucci Gallery di Berlino.

Thomas-Scalco-GAM-Palazzo-della-Ragione-Verona

Sara Fumagalli, curatrice alla GAMeC di Bergamo, ha scelto Driant Zeneli (Shkoder, Albania, 1983) rappresentata da Prometeogallery di Milano.

Driant_Zeneli_PrometeoGallery_ArtVerona_2018_Veronafiere_FotoEnnevi

Cristiana Collu, direttrice della Galleria Nazionale d’Arte Moderna e Contemporanea di Roma, ha scelto Virginia Colwell (Nebraska, United States, 1980) rappresentata da MARSO di Città del Messico.

Virgina_Colwell_Apalazzo-Marso_ArtVerona_2018_Veronafiere_Foto Ennevi

Christiane Rekade, direttrice del Kunst Meran Merano Arte di Merano, ha scelto Irene Fenara (Bologna, 1990) rappresentata da UNA di Piacenza.

Vittoria Broggini, conservatrice curatrice del MAGA di Gallarate, ha scelto Elena Mazzi (Reggio Emilia, 1984) rappresentata da Ex Elettrofonica di Roma.

Elena_Mazzi_ExElettrofonica__ArtVerona_2018_Veronafiere_Foto Ennevi

Denis Isaia, curatore del Mart, Museo di arte moderna e contemporanea di Trento e Rovereto, ha scelto Sara Enrico (Biella, 1979) rappresentata da Galleria Doris Ghetta di Ortisei.

Sara Enrico

Frida Carazzato, curatrice di Museion di Bolzano ha scelto Libera Mazzoleni (Milano, 1949) rappresentata da Frittelli arte contemporanea di Firenze.

Chiara Casarin, direttrice del Museo Civico di Bassano del Grappa ha scelto Francesco Candeloro (Venezia, 1974) rappresentato da Beatrice Burati Anderson Art Space & Gallery di Venezia.

Francesco_Candeloro_BeatriceBuratiAnderson_ArtVerona_2018_Veronafiere_Foto Ennevi

Iolanda Ratti, conservatrice del Museo del Novecento di Milano ha scelto Lupo Borgonovo (Milano, 1985) rappresentato da Monica De Cardenas di Milano.

Renata Casarin, vice direttrice di Palazzo Ducale di Mantova ha scelto Laisvydė Šalčiūtė (Lithuanian, 1964) rappresentato da Contour Art Gallery di Vilnius.

Vincenzo Mazzarella, storico dell’arte alla Reggia di Caserta ha scelto Ieva Petersone (Jelgava, Lettonia, 1984) rappresentato da M77 Gallery di Milano.

Ruben_Montini_Prometeo Gallery_ArtVerona_2018_Veronafiere_FotoEnnevi

Andrea Bruciati, direttore dell’Istituto Autonomo VILLAE di Tivoli, ha scelto Tomaso De Luca (Verona, 1988) rappresentato da Monitor di Roma, David Medalla (Manila, Filippine, 1942) rappresentato da Galleria Enrico Astuni di Bologna, Siwa Mgoboza (Cape Town, Sudafrica, 1983) rappresentato da Boxart Galleria d’Arte di Verona, Ruben Montini (Oristano, 1986) rappresentato da Prometeogallery di Milano.

ArtVerona 2018

12-15 ottobre 2018

Veronafiere
Viale del Lavoro 8, Verona

Info: www.artverona.it

Condividi su...
  • 170
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •