Ti sarà inviata una password per E-mail
Catanzaro | MARCA – Museo delle Arti Catanzaro | 13 gennaio – 20 marzo 2018

di ALESSANDRA FROSINI

La maggiore età è l’età creativa per eccellenza, segna il passaggio ad una presumibile maturazione, in cui si diventa adulti e si cerca di concretizzare i sogni, iniziando a costruire la propria identità. Le dieci voci presentate al Museo MARCA di Catanzaro nella mostra Il Millennio è maggiorenne, diciotto anni fa iniziavano il proprio percorso di studi che li avrebbe portati a diventare artisti, o erano agli esordi della propria carriera, con la curiosità e l’ambizione di chi si apre ad un viaggio ignoto e stimolante, percorso in anni in cui il mondo è cambiato in modo quasi radicale. Questo il presupposto di partenza della mostra, che presenta l’eterogeneo panorama di una scommessa, vissuta nel segno di una comune attitudine alla creatività. Ma cosa ha reso questi artisti “maggiorenni”?

Paolo Troilo, Flag to flag, acrilici su tela stesi con le dita, 2016. Courtesy Fondazione Rocco Guglielmo

Paolo Troilo, Flag to flag, acrilici su tela stesi con le dita, 2016. Courtesy Fondazione Rocco Guglielmo

Se da un lato non stupisce la scelta di una molteplicità di linguaggi rappresentati e di sperimentazioni nelle tecniche espressive, sintomatica della frammentazione della realtà odierna, dall’altro l’intensità con cui viene affrontato il rapporto con le tensioni presenti nella ricerca del necessario all’interno dell’aleatorio, tocca tematiche care al dibattito contemporaneo.

ROSFER & SHAOKUN, Face-Off I 2010, Stampa da fotocolor inciso e dipinto, esemplari 3.

ROSFER & SHAOKUN, Face-Off I 2010, Stampa da fotocolor inciso e dipinto, esemplari 3.

Nelle sale del museo il passaggio verso l’alterità è affrontato nelle videoinstallazioni del gruppo auroraMeccanica, che indaga le possibilità di trasformazione degli spazi attraverso la percezione degli spettatori e nelle opere di Fabio Giampietro che fonde pittura (attuata per sottrazione di colore) e realtà virtuale, attuando una dilatazione della tradizionale percezione della tela da parte dell’osservatore. Le ricerche accomunate dal mezzo fotografico si differenziano per l’innesco che li alimenta: dalle sovraesposizioni semantiche di Davide Bramante, alle stampe su ceramica del diario esistenziale di Silvia Celeste Calcagno, ai fotocolor stampati, incisi e dipinti del duo Rosfer & Shaokun, che indagano la relazione complessa fra cultura occidentale e orientale.

Beatrice Gallori, Vast, tecnica mista su tela e polimero, 2017. Courtesy Fondazione Rocco Guglielmo

Beatrice Gallori, Vast, tecnica mista su tela e polimero, 2017. Courtesy Fondazione Rocco Guglielmo

Beatrice Gallori cattura la continua trasformazione della vita cellulare attraverso potenti monocromi, che conquistano lo spazio in modo inedito, riflettendo sull’infinitamente piccolo come paradigma e chiave di lettura dell’uomo e della società, in parallelo alle colature di bronzo e le incisioni su ardesia di Dario Goldaniga, che partendo da un’indagine sulle forme di vita naturale, si estendono ai rapporti fra micro e macrocosmo. Nella continua ricerca e indagine fra reale e ipotetico si colloca il lavoro di Manuel Felisi, che si concretizza con materiali e tecniche diverse, mentre la pittura è mezzo espressivo privilegiato delle opere simboliche e sospese di Francesco Tricarico, già noto cantante e cantautore e di Paolo Troilo, che con la sua pittura stesa senza l’ausilio di strumenti, ma direttamente sulla tela con le dita, narra di pulsioni interiori, e della ricerca umana di equilibrio nell’incertezza.

Francesco Tricarico durante il concerto, "Il Millennio è maggiorenne tour" in occasione dell'opening della mostra al Marca

Francesco Tricarico durante il concerto, “Il Millennio è maggiorenne tour” in occasione dell’opening della mostra al Marca

Il MARCA diventa dunque, in occasione del suo decimo compleanno, un ambiente per “narrare” le certezze e le instabilità di una generazione, che cerca di sottrarsi al vacuo esito di una rivoluzione.

Il Millennio è maggiorenne
a cura di Luca Beatrice
Artisti: Aurora Meccanica, Davide Bramante, Silvia Celeste Calcagno, Manuel Felisi, Beatrice Gallori, Fabio Giampietro, Dario Goldaniga, Rosfer & Shaokun, Francesco Tricarico, Paolo Troilo.
Mostra organizzata dalla Fondazione Rocco Guglielmo e dall’Amministrazione Provinciale di Catanzaro, in collaborazione con Fabbrica EOS di Milano

13 gennaio – 20 marzo 2018

MARCA – Museo delle Arti Catanzaro
via Alessandro Turco 63, Catanzaro

Info: +39 0961 746797
info@museomarca.com 
www.museomarca.info

 

Condividi su...
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Questo sito utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Se continui a navigare accetterai l'uso di tali cookies. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi