Ti sarà inviata una password per E-mail
MILANO | mc2gallery | 24 marzo – 30 aprile 2015

La galleria milanese mc2gallery ospita la prima mostra personale in Italia della fotografa tedesca Julia FullertonBatten (1970). Proveniente dallo prolifica scuola fotografica tedesca, Fullerton-Batten si forma a Brema – oggi vive e lavora a Londra – e, dopo cinque anni trascorsi facendo l’assistente di diversi fotografi professionisti, ottiene un ampio successo grazie alla sua peculiare abiltà di generare set di straordinaria accuratezza. La sua precisione e puntalità al dettaglio la s’incontra anche nelle sue fotografie e nella sua ricerca artistica dove si legge il mix e l’equilibrio esatto tra lo scatto vero e proprio e la successiva lavorazione.
In mostra la serie Korea (2013), penultimo lavoro, guarda con attenzione ai contrasti e alle tensioni del paese orientale: Julia Fullerton-Batten ritrae donne coreane che, nel kimono tradizionale usato oggi solo per cerimonie o in occasioni formali, si muovono sullo sfondo della Seoul contemporanea e globalizzata, generando uno stridente contrasto tra diverse tradizioni culturali.

Julia Fullerton­‐Batten, Present, 2013

La sua fotografia racconta, con l’abituale poesia dell’artista, la storia di questo paese e dei suoi cittadini, con le tensioni politiche, le diverse consuetudini culturali, i rituali formali. Fullerton riporta alla nostra attenzione un universo lontano carico di simboli e rimandi celati dietro a piccoli gesti o cose, solo apparentemente, banali e scontate: dall’ambiente alla scelta delle vesti, dal colore degli oggetti alla presenza di forme contrastanti tra loro.
I suoi scatti sono il frutto di un controllo determinato e puntuale, che combina interventi pianificati e studiati attentamente sia in pre che in post produzione e, tra naturalità ed artificialità, lasciano conseguire un effetto cinematografico alla visione.
Le opere di Julia Fullerton‐Batten hanno raccolto un grande apprezzamento internazionale che l’ha portata ad esporre in prestigiose istituzioni in tutto il mondo tra le quali la National Portrait Gallery di Londra, il Musée d’Elysee di Losanna, il Centre Pompidou a Parigi, Museum of Contemporary Art di Shanghai o il Museo Thyssen‐Bornemisza di Madrid.
Campari ha scelto Julia Fullerton‐Batten quale fotografo e direttore creativo, prima donna ad aver ottenuto questo incarico, del Calendario Campari 2015 con protagonista l’attrice hollywoodiana Eva Green. 

Julia Fullerton-Batten. Korea
a cura di Claudio Composti
in collaborazione con Galleria Campari
sponsor evento Campari Orange Passion 

24 marzo – 30 aprile 2015
Inaugurazione martedì 24 marzo 2015 ore 18.30 

mc2gallery
via Malaga 4, Milano 

Info: +39 02 87280910
mc2gallery@gmail.com
www.mc2gallery.it

Condividi su...
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Questo sito utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Se continui a navigare accetterai l'uso di tali cookies. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi