Non sei registrato? Registrati.
BERGAMO | Ospedale Papa Giovanni XXIII | In permanenza dal 20 novembre 2018

A Bergamo l’Ospedale Papa Giovanni XXIII sarà luogo di una nuova e importante operazione culturale che ha per protagonista Lorenzo Senni (1983), artista, musicista e compositore: dal 20 novembre, infatti, i corridoi che circondano la Terapia Intensiva accoglieranno permanentemente la sua installazione site-specific intitolata Canone Infinito.

Ospedale Papa Giovanni XXIII, Bergamo © Giovanni Terzi

Quest’opera, che si predispone come un delicato e poetico strumento di accoglienza sonora per i famigliari dei pazienti delle terapie intensive, si è sviluppato partendo dall’analisi delle esigenze peculiari del reparto: l’uso del sonoro, infatti, nelle intenzioni di Senni, porterà un’installazione che, pur percepibile, non diventerà un invasivo sfondo visivo per le persone che restano in attesa nei corridoi. Il suono, che rispecchia con una certa attualità le ricerche e tendenze sperimentali dell’arte contemporanea, accompagnerà le persone durante tutta la giornata e sarà udibile solo nei luoghi di transito, ma resterà lontana dai luoghi di degenza e di cura.

Lorenzo Senni, Intallation view at Tate, London, 2017

Canone Infinito, in totale sintonia e dialogo con l’Ospedale e le sue esigenze, ha visto l’artista analizzare la peculiarità dei reparti di terapia intensiva grazie anche al supporto di Maria Simonetta Spada, direttore dell’Unità di Psicologia, e al contributo di Santo Radici, già direttore delle Risorse Umane dell’Ospedale, appassionato d’arte e referente per il progetto delle installazioni artistiche nel nosocomio.
Lorenzo Senni ha già toccato l’ambiente dell’ospedale, della malattia, della degenza e dell’operazione nella colonna sonora per il video Da Vinci di Yuri Ancarani che, presentato alla Biennale di Venezia del 2013, si basa su un’operazione di microchirurgia robotica effettuata con la macchina denominata “Da Vinci”.

Lorenzo Senni, Original

Lo stimolante e ricco connubio tra sanità e arte all’interno dell’Ospedale Papa Giovanni XXIII si è già tradotto in un patrimonio culturale e artistico di alta qualità che rende l’ospedale bergamasco un unicum a livello internazionale. Oltre all’opera di Senni ci sono gli interventi permanenti di Stefano Arienti, Francesco Garutti, Michelangelo Pistoletto e Andrea Mastrovito.

Lorenzo Senni. Canone Infinito
a cura di Stefano Raimondi e Claudia Santeroni
in collaborazione con Ospedale Papa Giovanni XXIII e The Blank Contemporary Art
sostenuta da Fondazione Credito Bergamasco, Amici della Pediatria e da famiglia Santo Radici

Reparto di Terapia Intensiva
Ospedale Papa Giovanni XXIII
Piazza OMS 1, Bergamo

In permanenza dal 20 novembre 2018

Info: The Blank Contemporary Art
via G. Quarenghi 50, Bergamo
+39 035 19903477
associazione@theblank.it
www.theblank.it

Condividi su...
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •