Non sei registrato? Registrati.
MILANO | La Triennale | 7 settembre – 4 novembre 2018

La prima mostra personale di Haegue Yang (1971) in un’istituzione italiana si apre presso La Triennale di Milano che, in collaborazione con Fondazione Furla, presenta Tightrope Walking and Its Wordless Shadow, esposizione che riassume i differenti strumenti  espressivi che connotano la ricerca dell’artista sudcoreana.
Collage, video, sculture performative e grandi installazioni, infatti, sono alcuni dei mezzi cui ricorre per generare un insieme variegato di riferimenti e visioni, con le quali agisce sull’immaginario dello spettatore il cui momento estetico viene posto in bilico tra ammirazione e indagine più profonda: la ricerca di Yang opera tra una particolare forma di indagine sociale e storia, campo in cui interagiscono vissuto personale e memoria collettiva. I suoi lavori multiformi stimolano, quindi, percorsi immaginifici la cui forza sta nell’inesauribile potenza evocativa capace di unire oggetti, persone e luoghi in una continua e rinnovata connessione reciproca.
La grande mostra milanese si suddivide in tre ambienti che interessano la combinazione di lavori, divenuti vere icone del suo linguaggio, e di produzioni più nuove e recenti con una raccolta di opere che va dal 2000 ad oggi. Alla Triennale si possono osservare tutti i temi da lei toccati come l’interesse per l’astrazione e la geometria o il movimento e la performatività che assecondano il suo fare che mira a un linguaggio capace di descrivere l‘inesprimibile, la cui potenzialità, dinamica e sempre in tensione, si carica di emozioni e percezioni condivisibili e aperte.
Dal minimalismo rigoroso della prima sala al fasto gioioso e sovrabbondante dell’ultima, il percorso espositivo dichiara i termini della sperimentazione continua di Yang che, incontrando spesso narrazioni ed emozioni inattese, mette in discussione ogni dato certo e pre-acquisito per aprirsi sempre a nuove prospettive di conoscenza.
Per l’inaugurazione nelle sale della mostra è previsto anche Encountering Isang Yun concerto che, dedicato a Isang Yun (1917-1995), omaggerà l’opera del compositore coreano con Ost-West-Miniatur I (1994), Piri (1971), Glissées (1970) e Ost-West-Miniatur II (1994), affascinante selezione tra le sue composizioni per oboe e violoncello.
In occasione di questa mostra sarà pubblicato, inoltre, il volume Haegue Yang: Tightrope Walking and Its Wordless Shadow, antologia curata da Bruna Roccasalva ed edita da Skira editore, con una raccolta selezionata di interviste e saggi più significativi sul lavoro dell’artista dal 2006 al 2018, cui si aggiunge un apparato iconografico suddiviso tra le opere storiche e quelle esposte nella mostra presso l’istituzione milanese.

Furla seies #02. Haegue Yang: tightrope walking and its worldless shadow
a cura di Bruna Roccasalva
promossa da Fondazione Furla e Triennale di Milano
catalogo bilingue italiano-inglese Skira editore

7 settembre – 4 novembre 2018
Inaugurazione giovedì 6 settembre 2018 ore 19.00
In occasione dell’inaugurazione Encountering Isang Yun, concerto con musiche di Isang Yun con Fabio Bagnoli (oboe) e Francesco Dillon (violoncello) ore 19.30

La Triennale
Viale Alemagna 6, Milano

Info: +39 02 724341
www.triennale.or
g

Condividi su...
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •