Ti sarà inviata una password per E-mail
TORINO | Museo Nazionale del Risorgimento Italiano | Fino al 17 dicembre 2017

Intervista a SABRINA SOTTILE di Francesca Di Giorgio

Nato nel 2014 da un’intuizione di Sabrina Sottile, torinese esperta di tecniche di marketing e comunicazione nell’ambito dell’organizzazione di eventi culturali e aziendali, Art for Excellence quest’anno è alla sua terza edizione che si è avvalsa della collaborazione di Riccardo Costantini (direttore artistico) e Michele Bramante (critico d’arte e curatore). Una selezione di rinomate aziende dialogano con artisti contemporanei condividendo il ruolo da protagonisti nella mostra, in corso a Palazzo Carignano di Torino sede del Museo Nazionale del Risorgimento Italiano. Il momento conclusivo di un progetto culturale che mette in luce le eccellenze del territorio facendone scoprire i lati meno conosciuti. Tra i tanti abbinamenti azienda/artista, ben documentati anche all’interno del sito di Art for Excellence (www.artforexcellence.it), il Gruppo Ferrero e Piero Gilardi entrambi dalle radici fortemente torinesi ma con l’anima di impresa internazionale; Mabele specialisti nella lavorazione del metallo e attenti al design e Nicola Ponzio; Acqua Sant’Anna, invece, ha dialogato con il duo Caretto e Spagna mentre la coppia Pierluigi Pusole e Walter Visentin, sotto il nome di MACHINE MMLF∞V, ha lavorato con Piatino che da da oltre un secolo costruisce, mette a punto e ripara pianoforti…

Sabrina Sottile founder e Claudia Flora responsabile relazioni pubbliche © Filippo Alfero. Art for Excellence 2017 Torino, Museo del Risorgimento, 28/11/2017

Sabrina Sottile founder e Claudia Flora responsabile relazioni pubbliche © Filippo Alfero. Art for Excellence 2017. Torino, Museo del Risorgimento, 28/11/2017

Dalla varietà degli artisti e delle aziende coinvolte si intuisce un lungo dialogo e un lavoro realizzato in sinergia, nel tempo…
La mostra è di fatto il momento conclusivo di un lungo percorso lavorativo, che normalmente dura quasi un anno e che prevede diverse tappe: come la selezione delle aziende, gli abbinamenti con gli artisti, gli incontri ed i sopralluoghi presso le diverse sedi aziendali. Tutto questo, con l’obiettivo di realizzare una collezione di opere d’arte, frutto della sinergia tra artisti e imprenditori, “testimonial d’eccezione” delle aziende rappresentate.

© Filippo Alfero. Art for Excellence 2017. Torino, Museo del Risorgimento

© Filippo Alfero. Art for Excellence 2017. Torino, Museo del Risorgimento

A proposito di collezionismo. Qual è il destino delle opere realizzate ad hoc?
Pur non essendoci alcun obbligo d’acquisto, normalmente le opere d’arte realizzate per Art for Excellence vengono acquisite dalle aziende coinvolte nell’iniziativa. Per l’azienda, possedere un’opera d’arte che ha contribuito a realizzare, avendo partecipato attivamente al suo processo creativo, rappresenta un grande motivo di orgoglio; mentre per gli artisti, far parte di questa iniziativa culturale è senz’altro una importante opportunità professionale.

La terza edizione del progetto è in mostra al Museo Nazionale del Risorgimento Italiano di Torino. Anche nelle passate edizioni avete scelto luoghi strettamente legati alla storia e al territorio torinese…
Provengo dal mondo del marketing, pertanto sono perfettamente consapevole del fatto che un “prodotto culturale”, per poter attrarre visitatori, deve avere non solo dei “contenuti di spessore” (una strategia curatoriale definita, degli artisti di talento e delle opere d’arte interessanti), ma anche un “contenitore” di assoluto prestigio. Proprio per questo, per le mie mostre, scelgo sempre contesti particolari, come lo sono le dimore storiche o i grandi musei. Con il Museo del Risorgimento, che ospita l’attuale edizione di Art for Excellence, si è creato un rapporto di collaborazione molto intenso; ma anche con le sedi delle precedenti edizioni si è instaurato un rapporto di rispetto e stima reciproca. D’altronde lavorare con il sostegno di gente gentile ed affidabile è senz’altro più facile ed appagante.

Piero Gilardi, Tronco nell'acqua cm 100x100 per Gruppo Ferrero, Art for Excellence 2017

Piero Gilardi, Tronco nell’acqua cm 100×100 per Gruppo Ferrero, Art for Excellence 2017

Le collaborazioni attivate negli anni sono tante…
Alle tre edizioni di Art for Excellence hanno aderito in tutto circa 60 aziende ed altrettanti artisti; la modalità di partecipazione ha dato a tutti l’opportunità di vivere un’esperienza personale e professionale profonda ed arricchente, soprattutto dal punto di vista umano. Il grado di coinvolgimento di ognuno ovviamente è stato differente, a seconda del proprio sentire e della propria disponibilità a farsi coinvolgere dal progetto.

Nicola Ponzio per Mabele, Art for Excellence 2017

Nicola Ponzio per Mabele, Art for Excellence 2017

Tra artisti e aziende sono nate, grazie al suo progetto, altre forme di collaborazione a lungo termine?
Quasi tutte le nostre aziende godono di una certa sensibilità nei confronti del mondo dell’arte e della cultura; molti imprenditori sono collezionisti di opere o hanno già lavorato insieme ad artisti o creativi. Ed è proprio questa spiccata propensione all’arte che ha spronato le aziende ad aderire al nostro progetto. L’idea di essere abbinate ad un artista in grado di rappresentarle tramite un’opera d’arte appositamente realizzata per loro è la cosa che più di tutto entusiasma le aziende, al punto che alcune di loro hanno iniziato a collaborare con gli artisti conosciuti nell’ambito di Art for Excellence. Una delle esperienze più interessanti è quella nata tra l’azienda Galup e l’artista Max Ferrigno durante la seconda edizione di Art for Excellence; tra l’azienda produttrice di panettoni ed il giovane artista pop di origini siciliane è nata infatti una collaborazione professionale che ha coinvolto quest’ultimo nelle strategie promozionali attivate dall’azienda. Un altro caso è quello nato durante la prima edizione di Art for Excellence tra l’azienda Bi-pack produttrice di pellicola filmica ed il fotografo Silvano Pupella al quale è stato commissionato un importante progetto fotografico. Quello che voglio intendere è che, per le aziende, partecipare ad Art for Excellence vuol dire aderire ad una strategia promozionale originale ed accattivante; mentre per gli artisti avere l’opportunità di veder concretizzato il loro progetto creativo.

Max Ferrigno per Galup. Art for Execellence 2017

Max Ferrigno per Galup. Art for Execellence 2017

Art for Excellence 2017. III edizione

Le aziende e gli artisti Art for Excellence 2017:
Gruppo Building con Mimmo Borrelli, Bus Company con Neri Ceccarelli, Chiusano & C. Immobiliare con Anila Rubiku, Ci-Bi con Francesco Pergolesi, Roberto Demeglio con Nicola Bolla, Gruppo Ferrero con Piero Gilardi, Fior di Loto con Pablo Mesa Capella, Galup con Max Ferrigno, Gustevole con Salvatore Zito, Inamorada con Vanni Cuoghi, Mabele con Nicola Ponzio, Mazzetti d’Altavilla con Paolo Albertelli e Mariagrazia Abbaldo, Birra Menabrea con Jins, Mepit con Enrico Tommaso De Paris, Piatino Pianoforti con Machine MMLF°°V (Pusole e Visentin), Piemont Cioccolato con Carlo Galfione, Olio Roi con Radu Dragomirescu, Acqua Sant’Anna con Andrea Caretto e Raffaella Spagna, Secap con Bruno Pontecorvo vs Pierluigi Pusole e Studio Sistema con Gianni Colosimo.

Fino al 17 dicembre 2017

Orario: da martedì a domenica 10.00-19.00 e ingresso libero fino a esaurimento biglietti scaricabili gratuitamente dal sito www.artforexcellence.it. Visite guidate per il pubblico durante le quali saranno presenti il curatore e alcuni degli artisti coinvolti nell’iniziativa. Per informazioni e prenotazioni: info@artforexcellence.it.

Info: www.artforexcellence.it

Condividi su...
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Questo sito utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Se continui a navigare accetterai l'uso di tali cookies. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi