Non sei registrato? Registrati.
SEDI VARIE | FINO AL 12 AGOSTO 2018

Inaugurata sabato 21 luglio al MuDA, in via dell’Oratorio ad Albissola Marina (SV), la mostra Albisola e Designer per la casa dell’uomo – con curatore Federico Marzinot e promotori Claudio Manfredi, Tullio Mazzotti, Riccardo Zelatore – seguendo una già felice concezione di evento “diffuso” si sviluppa sul territorio delle due Albisole e di Celle Ligure, trovando l’ospitalità delle manifatture ceramiche e gallerie d’arte delle tre cittadine liguri.

Veduta Ceramiche Pierluca, Albissola Marina

Tra i contributi critici presenti in catalogo, il testo “Il valore aggiunto dell’artigianato” di Ugo La Pietra ben esprime il rapporto sempre più privilegiato tra designer ed artigiano, che trova una pregevole rappresentazione in questa mostra:

Il design di oggi ha riscoperto il rapporto con il fare, fino a ipotizzare (con la scoperta del Genius Loci) un “design territoriale” trovando così nuovi stimoli creativi e produt- tivi e commerciali.
Tutti ricordano il fertile scambio tra progettista e artigiano così mirabilmente esemplificato dalle esperienze realizzate tra gli anni Trenta e gli anni Cinquanta da Gio Ponti. Ponti dialogava con gli artigiani/artisti (Fornasetti, l’argentiere Sabbatini, il grande artigiano del rame smaltato De Poli), tra lui e gli artigiani si creava un rapporto di reciproca stima e valorizzazione.
Considerazione che (attraverso la produzione delle opere) faceva crescere il valore e la “fama” non solo del designer ma anche dell’artigiano/artista, tutto ciò grazie al riconoscimento continuo di Ponti verso il contributo dell’artigiano.
Questo atteggiamento faceva crescere il valore dell’opera dell’artigiano che sviluppava così anche la propria capacità progettuale proponendo nel tempo anche delle opere espressione della propria creatività oltre che manualità. Oggi molti designer hanno finalmente capito l’importanza del lavoro con l’artigiano, praticandolo sempre di più anche grazie alla crescita delle piccole edizioni di design. È sempre più evidente come tanti nostri designer, le cui opere hanno raggiunto il successo anche grazie ai caratteri e alle tecniche artigianali, vanno riconoscendo il valore dell’elemento fattuale all’interno delle loro opere, iniziando ad apporre la doppia firma designer/artigiano. In questi ultimi tempi si stanno moltiplicando le iniziative che vedono il design trovare nell’attività artigianale un possibile percorso di sviluppo e rinnovamento, verso l’esaltazione delle diversità in opposizione alla globalizzazione di mercati.

Jean Christophe Clair, vaso serie Baccanti, (2017), Ceramica dipinta e graffita, h. 50 prodotto da Ceramiche Rometti, Umbertide (PG). In mostra da Balestrini Centro Cultura Arte Contemporanea, Albissola Marina (SV)

Jaime Hayon, HopeBird, scultura, b. 33, h. 72. Bosa Trade, Borso del Grappa (TV). In mostra da Il Bostrico, Albissola Marina (SV)

Fulcro dell’iniziativa, organizzata dal Comune di Albissola Marina, con la partecipazione del Comune di Albisola Superiore, è documentare ed incentivare la presenza del Design nella ceramica italiana e nella casa dell’uomo attraverso una rassegna – nell’ambito della XIII edizione del “Festival Internazionale della Maiolica”, in atto, da maggio a settembre, ad Albisola Superiore, Albissola Marina e Savona – che propone oltre cento oggetti ceramici, progettati da designer italiani e stranieri e realizzati presso diciassette manifatture ceramiche, liguri e di altre sei regioni italiane: Ceramiche Giuseppe Mazzotti 1903, Ceramiche Pierluca, Ceramiche San Giorgio di Albissola Marina; Ceramiche Gaggero, Ceramiche Marco Tortarolo, La Casa dell’Arte, Studio Ernan Design di Albisola Superiore; Ceramiche il Tondo di Celle Ligure; Bitossi Ceramiche di Montelupo Fiorentino, Bosa Trade di Borso del Grappa; Ceramica Gatti 1928 di Faenza; Ceramiche Rometti di Umbertide Ceranima di Sesto Fiorentino; Demo Ceramics di Bassano del Grappa; Improntabarre di Caltagirone; LP Laboratorio Pesaro, MOD-Maioliche Originali Deruta.
Questi oggetti saranno esposti ad Albissola Marina negli ambienti di Atelier Anna Matola, Centro Artigianale Restauri, Balestrini Centro Cultura Arte Contemporanea, Ceramiche La Nuova Fenice, Ceramiche Pierluca, Galleria Signori Arte, Il Bostrico. Si aggiunge a questa proposta l’omaggio al ceramista-designer savonese Oscar Albrito allestito presso il Circolo Culturale Eleutheros.

Elena Salmistraro, Most Illustrious (Riccardo, Alessandro, Michele e Achille). 2018, Bosa. In mostra da Il Bostrico, Albissola Marina

 

 

 

Condividi su...
  • 1
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •