Ti sarà inviata una password per E-mail
FERMO | Terminal | 20 luglio – 3 ottobre 2014

Dal 20 luglio scorso la città di Fermo ripropone il progetto espositivo Air Terminal che riporta nel capoluogo marchigiano una riflessione sull’arte internazionale contemporanea: durante i tre mesi di durata si offrono al pubblico occasioni di incontro con la fotografia e le installazioni, appuntamenti con artisti, musicisti, scrittori, architetti di fama internazionale che si ritrovano presso il Terminal di Fermo, re-interpretato da tre artisti come piattaforma sperimentale di arte e cultura, unica nel suo genere.

Air Terminal 2014, Musati, Cudini e Violoni, mobile bar

I fermani Daniele Cudini (artista), Francesco Musati (fotografo) e Cinzia Violoni (designer) avevano avviato lo scorso anno questo progetto per riattivare il Terminal – costruito alla fine degli anni ’90 ma mai utilizzato – sfruttandolo non come centro di transito e mobilità, ma come crocevia culturale per intrecciare non persone in viaggio, ma esperienze e progetti, interrogazioni e confronti sulla cultura del presente.
Confortata dal successo avuto nel 2013 e incassato l’interesse del MAXXI di Roma, l’associazione culturale Terminal Art Project ripropone un nuovo programma che vede come tema la restituzione di un’identità di quegli spazi, luoghi-non-luoghi, abbandonati, incompiuti e “di frontiera” cui partecipano, con la specificità dei propri lavori artisti internazionali: Maik e Dirk Löbbert con opere appena percepibili che però alterano e interagiscono con la realtà e le foto di Martina Sauter, della Art Accademy di Düsseldorf e allieva di Thomas Ruff, scatti che cercano sempre una linea di confine, in congruenza logica con lo spirito della manifestazione fermana. Ritroviamo anche l’architetto Elisabetta Terragni che, sulla scorta del suo progetto del Museo della Memoria a Porto Palermo in Albania, ha dato testimonianza della sua specializzazione nel recupero di luoghi in disuso.

Air Terminal 2014, conferenza Terragni e Ciorra

Con la stessa Terragni si è portato avanti anche un lavoro sull’Hotel Casina delle Rose, altro luogo dimesso, che è stato oggetto di uno studio di ricerca della sua memoria con il progetto Casina delle Rose Replay, che ne ha ripercorso  e recuperato  le testimonianze degli anni d’oro della sua attività tra gli Anni Cinquanta e Settanta. Epicentro della vita culturale e sociale di Fermo, l’hotel si rianimerà con serate danzanti e concerti jazz oltre alla conferenza tenutasi, da Terragni con Pippo Ciorra, curatore della sezione di architettura del MAXXI di Roma, lo scorso sabato.
Tre gli appuntamenti per il mese di agosto: sabato 2 si parlerà di musei di arte contemporanea con Nunzio Giustozzi e del restauro della Casa Museo Osvaldo Licini di Monte Vidon Corrado con la direttrice Daniela Simoni e l’architetto Manuela Vitali. Il venerdì successivo si terrà il concerto dei Resurrecturis con esecuzioni in anteprima e, nella serata speciale del 23 agosto, dopo la proiezione del documentario La neve nera. Luigi Di Ruscio a Oslo, un italiano all’inferno (scritto da Angelo Ferracuti, regia di Paolo Marzoni, testi interpretati da Ascanio Celestini) gli autori, con il filosofo Andrea Cavalletti e l’autore delle musiche del film Daniele Di Bonaventura, incontreranno il pubblico presente. Si presenta, in questa occasione, anche il libro di Di Ruscio Romanzi appena edito da Feltrinelli.

Air Terminal 2014, opening

Il 13 settembre tocca a State of Exception, dello studio fermano Spacelab Architects, aprire una finestra sulla 14 Biennale di Architettura di Venezia, dove è stato presentato ufficialmente. A concludere l’esperienza di quest’anno il 3 ottobre si incontreranno le diverse esperienze artistiche e culturali con la testimonianza dell’artista cubano Diango Hernandez e Stefanie Kreuzer, curatrice del Museo Morsbroich di Leverkusen.
Si ricordano poi i workshop Grapich Novel e il Libro d’artista che tra il 15 e il 25 settembre, tenuti grazie all’intevento di illustratori professionisti e i creativi di Fabbricadellefavole e Meghouse, rappresentano la novità di quest’anno.

Air Terminal 2014. Rassegna di arte contemporanea
Terminal Art Project Elisabetta Terragni, Martina Sauter, Maik+Dirk
Löbbert
con il patrocinio di Regione Marche, Provincia di Fermo, Comune di Fermo
con il sostegno di Fondazione Carifermo, Camera di Commercio di Fermo, Ordine degli Architetti della Provincia di Fermo
Sponsor Steca Energia, Villa Lattanzi, Daca, Marco Minnucci, Fornarina, Meghouse

20 luglio – 3 ottobre 2014

Terminal
via Tomassini, area maxi parcheggio, Fermo 

Orari: luglio-agosto giovedì 18.00-24.00 e venerdì, sabato, domenica ore 18.00-22.00;  settembre-ottobre ore 18.00-20.00

Info e programma: +39 349 2181846
terminalartproject@gmail.com
www.terminalartproject.com

Sistema Museo
+39 0734 217140

Condividi su...
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Questo sito utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Se continui a navigare accetterai l'uso di tali cookies. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi