Non sei registrato? Registrati.

REGGIO EMILIA | GALLERIA DE’ BONIS | 23 FEBBRAIO – 30 MARZO 2019

Dopo i positivi riscontri ottenuti ad Arte Fiera Bologna con lo stand dedicato a Renato Guttuso e Mario Tozzi, la Galleria de’ Bonis di Reggio Emilia presenta una mostra monografica dedicata a Mario Tozzi, maestro nel ‘900 che sta vivendo felice momento storico.

Tozzi, La ragazza del canarino, 1972, olio su tela, cm. 73×50

Protagoniste dell’esposizione saranno diverse opere rappresentative del periodo più ricercato dell’artista, quello dei fondi bianchi di Suna (indicativamente da metà anni ’60 a metà anni ‘70), che prende il nome dalla località sul lago Maggiore nella quale Tozzi ha risieduto per tanti anni. Si tratta di opere che fanno parte della maturità del pittore, caratterizzate da fondi bianchi, gessosi e spatolati, che ricordano l’intonaco e l’affresco. Accanto a questi dipinti trovano spazio opere precoci, del secondo decennio del ‘900, che mostrano già una grande perizia pittorica e una straordinaria sensibilità cromatica.

La pittura di Tozzi è enigmatica e fuori dal tempo, la sua ricerca ruota intorno ad una gamma cromatica raffinata e selezionata che gioca sui toni del bianco e del rosa, tingendosi talvolta di nero e illuminandosi di azzurro. Le sue figure femminili sono ieratiche e lontane come divinità, protette da una geometria silenziosa abitata da piccole figure stilizzate, oggetti e linee che costituiscono quasi un lessico misterioso dell’artista.

Tozzi, Il dopobagno, 1961, olio su tela, cm. 80×54

Mario Tozzi, Geometria della purezza
In collaborazione con Archivio Tozzi

Galleria de’ Bonis
Viale dei Mille 44/B, Reggio Emilia

23 febbraio – 30 marzo 2019
Inaugurazione: sabato 23 febbraio, ore 17.00

Orari: da martedì a sabato ore 10.00-13.00 e 16.00-19.00, giovedì ore 10.00-13.00.

Info: +39 0522 580605
info@galleriadebonis.com 
www.galleriadebonis.com 

Condividi su...
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •