Ti sarà inviata una password per E-mail
CALAMANDRANA (AT) | MICHELE CHIARLO Azienda Vitivinicola

Intervista a Laura Botto Chiarlo, Responsabile Comunicazione Azienda Michele Chiarlo

di Livia Savorelli

Ritratto di Laura Botto Chiarlo con il figlio Matteo ChiarloAvvicinarsi alla storia dell’Azienda Michele Chiarlo significa addentrarsi in un mondo fatto di cultura e tradizioni, tramandate di generazione in generazione. Un culto per il vino come portatore di valori che si consolidano nella storia. Un concetto che va molto oltre quello del bere di qualità, che deve essere letto con un valore “esperienziale”, in cui la prassi gustativa è solo una – seppur fondamentale – piccola parte. L’esperienza si completa nell’addentrarsi nei territori del Barolo, dove la famiglia Chiarlo – proprio nell’antica borgata Cerequio a La Morra (CN) – ha creato il primo relais, Palas Cerequio (www.palascerequio.it), dedicato al mondo del Barolo, dove benessere, interiorità e culto del vino si intrecciano in un’esperienza unica ed irripetibile… e nei vigneti de La Court a Castelnuovo Calcea (AT), dove i Chiarlo hanno dato vita ad un parco artistico, Orme su La Court (www.lacourt.it), dove le opere d’arte contemporanea si alternano ai vigneti della Barbera La Court…

La vostra Azienda, seguendo il filo che lega passato e presente, affianca spesso la parola Vino a quella Benessere… Il Palas Cerequio, nobile residenza nella borgata del famoso cru “Cerequio” a La Morra (CN), ne è un esempio…
Vertigo è l’enoteca del Palas: 400 etichette, la cui maggior parte è rappresentata da cru di Barolo.
Il Caveau è la cantina storica dei Barolo di Michele Chiarlo: contiene 6000 bottiglie dal 1958 a oggi. Collezioni verticali complete di Cerequio, Cannubi e degli altri Barolo di Michele Chiarlo compresi quelli di grandi misure. La sala degustazione del Palas è il luogo delle degustazioni verticali. In più ogni giorno il Palas organizza speciali degustazioni verticali (5 annate) dei grandi cru di Barolo. Sono anche possibili, su richiesta, degustazioni verticali “extreme” di 9 annate.

Il Caveau

Parliamo del vostro legame con l’Arte Contemporanea. Avete creato all’interno della prestigiosa tenuta La Court, a Castelnuovo Calcea, un parco artistico all’aperto che ospita tra le altre, le opere di Emanuele Luzzati…
Nell’estate 2002, l’amico Giancarlo Ferraris riesce a portare tra i vigneti de La Court il Maestro Luzzati che rimane folgorato dalla bellezza ed originalità del posto. Riaffiorano, in quell’occasione, i ricordi che lo videro ospitato e protetto non lontano da quei luoghi durante la guerra, e così il Maestro Luzzati decide di omaggiare il territorio sposando il progetto del Parco Artistico e donando installazioni ispirate ai quattro elementi della natura.

Veduta de La Court. Foto di Omar Pistamiglio

E del legame con Ugo Nespolo, cosa puoi raccontarci…
Un altro “incontro speciale” è stato con Ugo Nespolo, artista piemontese tra i più affermati nomi dell’arte contemporanea internazionale, coinvolto nella realizzazione della Porta sulle Colline. Veduta del Parco La Court. Foto di Omar PistamiglioL’opera d’arte, inaugurata nell’estate 2013, ha arricchito una volta di più il Parco Artistico Orme su La Court, ponendosi come un baluardo che, a metà della collina, spalanca ai visitatori un mondo in cui arte e vino parlano la stessa lingua, fatta di antiche tradizioni, rispetto e valorizzazione del territorio e, nel contempo, apertura e accoglienza verso gli uomini e verso il futuro.

Legame consolidato anche con la creazione di una limited edition come la Speciale Riserva La Court “vestita” da Ugo Nespolo…
La Porta sulle Colline non è stato che il prologo di un’avventura e di un sodalizio eccezionali: Ugo Nespolo, vivendo da vicino il territorio, se ne è innamorato, e ha trovato piena sintonia con la filosofia di Michele Chiarlo. Questa unità d’intenti e di visione ha portato l’artista alla decisione di realizzare, proprio insieme alla famiglia Chiarlo, una Riserva della Barbera La Court, proveniente da una vigna con più di cinquant’anni quindi “Speciale”.
Riserva La Court Nizza Vignaveja 2010, con etichetta ideata da Ugo NespoloRiserva La Court Nizza Vignaveja 2010, è questo il nome della preziosa bottiglia che incarna la grandezza e l’identità territoriale della famiglia Chiarlo e la interpreta in modo prestigioso grazie al tocco artistico di Ugo Nespolo, che ne ha disegnato l’etichetta e la serigrafia che contraddistingue la cassa del vino. In questo modo, vino e arte si fondono una volta ancora insieme, creando un’interazione tra le diverse arti che diventa la migliore promozione possibile per un territorio davvero unico al mondo.

Siete inoltre un’azienda dinamica che ama interagire con altre realtà imprenditoriali, con la creazione di eventi dove collaborate in sinergia. Uno degli ultimi è quello che vi ha visto protagonisti insieme ad Aurora Penne di una speciale serata, tenutasi proprio negli stabilimenti torinesi di quest’ultima… Il Made in Italy era un po’ il filo conduttore che riuniva le vostre esperienze…
Nella storica manifattura che dal 1919 fabbrica penne di altissima qualità, Aurora Penne e Michele Chiarlo hanno presentato la serata Feel Yourself. Un evento speciale che, attraverso l’esperienza dei 5 sensi, ancora una volta ha creato un connubio originale e perfettamente riuscito tra arti, culture e saperi di realtà diverse, ma accomunate dalla grande artigianalità e dalla capacità tutta italiana del “saper fare”.
In una cornice ricca di storia, sapientemente costruita in quasi un secolo di artigianalità, si è svolta una serata affascinante e stimolante, che ha guidato il pubblico presente in un mondo di sensazioni uniche, figlie dell’operosità dell’uomo, della cultura di un territorio e della consapevolezza del valore di ciò che, ancora oggi, viene “fatto a mano”. Due realtà piemontesi, fortemente radicate ancora oggi nella loro terra d’origine, che condividono i valori della tradizione, l’alta qualità dei loro prodotti, il rispetto per l’ambiente, la valorizzazione del “made in Italy” e dell’importanza di un lavoro artigianale e meticoloso.

Michele Chiarlo e consorte, durante la serata Feel Yourself, Stabilimento Aurora Penne, Torino

MICHELE CHIARLO Azienda Vitivinicola
Strada Nizza-Canelli, CALAMANDRANA (AT)
Info: www.michelechiarlo.it

 

Condividi su...
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Questo sito utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Se continui a navigare accetterai l'uso di tali cookies. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi