Ti sarà inviata una password per E-mail
MILANO | sedi varie | 3 aprile – 12 maggio 2012

Un percorso espositivo di mostre fotografiche d’autore a Milano

intervista di GINEVRA BRIA a ROBERTO MUTTI

Dal 3 aprile al 12 maggio 2012, Milano ospita PhotoFestival.
Abbiamo chiesto a Roberto Mutti, giornalista e membro del Comitato Direttivo dell’evento, come si delinea il programma di questa vera rassegna sulla fotografia…

Ginevra Bria: Quale sarà la caratteristica della sesta edizione di PhotoFestival?
Roberto Mutti:
La caratteristica principale consisterà nella conferma di una diffusione capillare della fotografia in tutta la città: il fatto di poter proporre al pubblico quasi cento mostre in poco più di un mese indica il dinamismo di una realtà che forse non è davvero riconosciuta ufficialmente ma che sta affermandosi a macchia d’olio. La grande novità sta nell’aver scelto una scadenza annuale: pur riconoscendo la difficoltà e le sofferenze di questo momento, abbiamo deciso di raddoppiare i nostri sforzi per dimostrare che si possono realizzare iniziative davvero importanti come questa anche potendo contare su un budget limitato.

Può farci alcuni esempi di quali tipi di spazi istituzionali e di grandi artisti verranno coinvolti?
Purtroppo in questa edizione gli spazi istituzionali sono piuttosto latenti con l’eccezione di Palazzo Castiglioni dove esponiamo tre mostre monografiche da noi promosse che occupano altrettante location di grande fascino. Per il resto abbiamo puntato a valorizzare, da un lato, le gallerie e i luoghi importanti e riconosciuti come tali dal grande pubblico (Forma, Carla Sozzani) come anche quelli particolarmente raffinati del circuito STARTMILANO, dall’altro le realtà più piccole, ma altrettanto significative. Volendo indicare qualcosa di davvero significativo possiamo parlare della seconda edizione di MIA, che è parte integrate del programma di questa edizione. Da parte nostra abbiamo prodotto una mostra allo Spazio Concept che raccoglie le migliori produzioni delle scuole milanesi dove si studia fotografia. Sarà una importante occasione di confronto estetico e didattico cui teniamo in modo particolare perché è lì che si coltiva il futuro della fotografia.

Che tipo di pubblico solitamente segue l’evento e quanti visitatori, mediamente, si uniranno al circuito?
Il tipo di pubblico è davvero vario ed è difficile da individuare. Essendo le gallerie nella stragrande maggioranza ad ingresso libero è anche difficile quantificare il numero di presenze. Per dare tuttavia un’idea di riferimento noi abbiamo provveduto a stampare 5.000 cataloghi che ogni galleria partecipante a PhotoFestival metterà a disposizione dei visitatori. Si può forse immaginare che i visitatori possano essere fra i 10 e i 20.000. Una parte è indubbiamente costituita da appassionati fotoamatori mentre un settore significativo riguarda gli addetti ai lavori che sono sempre di più, se pensiamo non solo a galleristi, critici e collezionisti, ma anche a studenti e fotografi. Questo è un pubblico che potremmo definire fedele. Poi ci sono coloro – e sono in larga misura giovani – che si affacciano, si incuriosiscono, tendono ad avvicinarsi. È soprattutto a questi che ci rivolgiamo per coinvolgerli sempre di più.

PHOTOFESTIVAL – VI edizione
90 mostre di fotografia a Milano
a cura di Riccardo Costantini, Roberto Mutti, Giovanni Pelloso

Sedi varie, Milano

3 aprile – 12 maggio 2012

Info: segreteria.photofestival@gmail.com
http://photofestivalmilano.tumblr.com/

Condividi su...
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Questo sito utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Se continui a navigare accetterai l'uso di tali cookies. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi