Non sei registrato? Registrati.
SICILIA | STUDIO [2] | SEDI VARIE

Intervista ad ETTORE PINELLI e FRANCESCO RINZIVILLO di Valentina Varoli

In Sicilia si è da poco avviato STUDIO [2], un progetto a cura di Ettore Pinelli e Francesco Rinzivillo che si propone come una nuova occasione di incontro tra gli artisti, i loro studi e il pubblico. L’iniziativa si articola in una serie di appuntamenti che, nella forma dell’open studio e della talk, intendono mettere a confronto di volta in volta una coppia di artisti.
Il primo incontro ha visto coinvolti gli ideatori del progetto: Francesco Rinzivillo ha invitato Ettore Pinelli a esporre alcuni dei propri lavori nel suo studio e, dal dialogo diretto tra le opere, è nata anche una talk sulle tematiche pittoriche sviluppate dai due artisti.

Veduta installazione Studio [2] #1 | Studio di Francesco Rinzivillo + Ettore Pinelli, Pozzallo (RG). Foto: Giuseppe Giordano

Com’è nata l’idea di STUDIO [2]?
Il progetto è nato da una riflessione sull’importanza della pratica della condivisione e del confronto tra gli artisti. Sono frequenti, infatti, gli incontri nei rispettivi studi dove avviene un confronto diretto tramite il dialogo e lo scambio di idee. Questa pratica, per quanto importante nel percorso di ogni autore, rimane per lo più ignota al pubblico. STUDIO [2] mira quindi a far emergere queste dinamiche nascoste, permettendo a tutti di vivere un’esperienza completa e autentica, partecipando alle talk e visitando gli studi.
L’idea ha trovato grande riscontro non solo tra il pubblico ma anche tra gli artisti stessi che, incuriositi dal progetto, si sono resi disponibili per creare nuovi appuntamenti nel corso dell’anno.
Il nostro intento è quello di coinvolgere pittori, fotografi, scultori che lavorano con media differenti, per avere un feedback pluridirezionale e stimoli diversi. Gli artisti stanno già discutendo sul lavoro da sviluppare, creando un percorso multidisciplinare che evidenzi, oltre alla pratica artistica, i tratti differenti tra gli autori coinvolti.

Come viene effettuata la scelta degli artisti?
Intendiamo aprirci al dialogo e, sin dal primo appuntamento, abbiamo deciso di rifiutare le candidature tramite l’invio del portfolio. Discutendo con gli artisti durante l’open studio, abbiamo riscontrato la reale necessità di dischiudere il proprio spazio, il proprio mondo più intimo e personale, instaurando un dialogo ed un confronto vero e proprio. Possiamo quindi affermare che la scelta degli autori coinvolti avviene in modo relazionale.

Veduta installazione Studio [2] #1 | Studio di Francesco Rinzivillo + Ettore Pinelli, Pozzallo (RG). Foto: Giuseppe Giordano

Quali sono le tematiche che vengono affrontate nelle diverse talk?
Non c’è niente di programmato: il discorso nasce spontaneamente dal confronto delle due personalità artistiche e nessun moderatore interviene per indirizzare il dibattito. I temi approfonditi varieranno a seconda delle ricerche e dal tipo di pubblico coinvolto di volta in volta.
Ci proponiamo però attivare una riflessione non solo sul lavoro dei singoli artisti ma anche su tematiche più ampie come il ruolo dell’arte nella società odierna, la relazione tra arte e marketing, la libertà concessa dalla società alla pratica artistica e agli artisti, il valore stesso della produzione artistica contemporanea. Parleremo anche degli spazi indipendenti, degli spazi pubblici e delle gallerie e del loro ruolo nella promozione degli artisti. Vogliamo che STUDIO [2] stimoli un dibattito aperto, volto ad accrescere la consapevolezza sia degli autori coinvolti sia del pubblico.

Veduta installazione Studio [2] #1 | Studio di Francesco Rinzivillo + Ettore Pinelli, Pozzallo (RG). Foto: Giuseppe Giordano

Il primo appuntamento voleva essere una sorta di incontro-pilota per testare l’idea stessa del progetto, partendo con il vostro coinvolgimento diretto in quanto ideatori. Su quali temi si è incentrato il vostro dialogo?
Abbiamo discusso molto sul motivo che ci ha portati a condividere questa nuova esperienza, di quanto sia stato fondamentale operare una scelta intraprendente a partire da un’intuizione. Abbiamo parlato del territorio, del suo potenziale e di quanta sinergia sia necessaria tra gli artisti affinché possano essere superati alcuni ostacoli. Abbiamo parlato di pittura, a partire dalla nostra installazione “quadreria” nello studio di Francesco fino alla rappresentazione trascendente, al limite della comprensione iconografica, alla differenza tra superficie e materia pittorica e al disegno.

Veduta installazione Studio [2] #1 | Studio di Francesco Rinzivillo + Ettore Pinelli, Pozzallo (RG). Foto: Giuseppe Giordano

Quali sono stati i riscontri rispetto a questo primo appuntamento?
La risposta del pubblico e degli artisti è stata molto positiva, incoraggiandoci a portare avanti il progetto e stilando un calendario di appuntamenti distribuiti fino all’autunno. Il prossimo incontro è già fissato per la metà di febbraio quando Giovanni Viola aprirà le porte della sua casa-studio a Modica per ospitare Giovanni Blanco. Ad aprile Daniele Cascone incontrerà Adriano Savà nel suo studio di Ragusa, mentre a giugno Tamara Marino e Simon Troger accoglieranno Francesco Balsamo nel loro studio di Vittoria. Infine, a settembre Giuseppe Armenia aprirà il suo studio di Ispica.
Molti artisti siciliani, che non vivono in Sicilia, hanno espresso il loro interesse, e sono stati messi al corrente dei tempi e delle modalità esecutive. Crediamo fermamente che sarà uno stimolo per gli artisti e speriamo possa essere un progetto precursore di un’iniziativa che coinvolga non solo la parte orientale ma tutta la Sicilia.

 

STUDIO [2]
un progetto a cura di Ettore Pinelli e Francesco Rinzivillo

Info: studio2alquadrato@gmail.com
www.studioalquadrato.tumblr.com

https://www.facebook.com/studio2alquadrato/
https://www.instagram.com/studio_alquadrato

Condividi su...
  • 129
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •