Ti sarà inviata una password per E-mail
SPOLETO (PG) | Palazzo Collicola Arti Visive | 29 giugno – 29 settembre 2013

di SILVIA CASAGRANDE

Insieme siamo altro, o Da cosa nasce cosa avrebbe sentenziato Munari, è il titolo della mostra che consacra l’incontro tra Antonio Marras, lo stilista “intellettuale”, e Danilo Bucchi, l’eclettico artista romano in continua ascesa. Palazzo Collicola, la raccolta d’arte contemporanea di Spoleto, creata dal grande storico e critico d’arte Giovanni Carandente e dal 2010 sapientemente diretta da Gianluca Marziani, diventa spazio di contaminazioni, luogo di inaspettati incontri e di magici intrecci grazie alle opere realizzate a quattro mani dai due artisti ed esposte nelle sale del Piano Nobile. Passato e presente, vecchio e nuovo, tradizione e modernità, arte e moda si stratificano, si fondono a creare “altro”.



Da quando è diventato di “moda” parlare della moda, gli studi riguardo l’annoso problema se la moda sia arte e se, a sua volta, l’arte sia soggetta alla moda sono proliferati finendo spesso con il complicare anziché risolvere i termini della questione. La mostra Insieme siamo altro narra invece altre vicende. Racconta di una visione contemporanea dell’arte che rompe la sintassi della retorica, che compone a colpi di forbice e che trascende gli equilibri codificati per divenire altro. Nelle opere esposte a Palazzo Collicola lo stilista sveste i panni del creatore di moda e trasferisce la sua visione dall’abito al puro segno per tessere nuove trame con il gesto fluido e pronto all’accoglienza di Bucchi. Le sovrapposizioni, le stratificazioni tipiche dei capi di Antonio Marras diventano qui frammenti di suggestioni, pennellate di colore che riempiono i perimetri neri abbozzati da Bucchi nei suoi disegni dove il bianco – come ricorda lo stesso Marziani curatore della mostra – si trasforma in contenitore germinativo.

Le opere di Bucchi sono rotazioni segniche, corpi ibridiche come luoghi di transito attendono di divenire, mentre i lavori di Marras, fatti di rimandi e di associazioni, sono in attesa di qualcuno o di qualcosa che li ultimi e che ne delinei i contorni. Insieme diventano altro. Marras tesse tracce di memoria e riempie di materia i corpi e i volti che Bucchi profila cucendone i bordi dell’interiorità. Nelle opere a quattro mani di Marras e Bucchi, dove la paternità del gesto si perde, non solo il tratto ma anche il flusso interiore dei due artisti si fonde, si completa, si placa come a diventare altro da sé… “insieme siamo altro”.

Antonio Marras+Danilo Bucchi. Insieme siamo altro
a cura di Gianluca Marziani

29 giugno – 29 settembre 2013

Palazzo Collicola Arti Visive
Piazza Collicola 1, Spoleto (PG)

Orari: tutti i giorni 10.30-13.00 e 15.30-19.00; martedì chiuso
Ingresso mostra Euro 4,00; ridotto dai 15 ai 25 , oltre 65 anni e gruppi con oltre 15 persone Euro 3,00; dai 7 ai 14 anni Euro 1,50; Residenti: fino 14 anni gratuito, da 15 anni e oltre € 1,50; omaggio fino ai 6 anni

Info: +39 074 346434
info@palazzocollicola.it
www.palazzocollicola.it

Condividi su...
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Questo sito utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Se continui a navigare accetterai l'uso di tali cookies. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi