Ti sarà inviata una password per E-mail
MILANO | 28 settembre – 25 novembre 2011

Quindici lavori di Antonio Calderara, appartenenti agli anni Sessanta e Settanta, saranno esposti dal 28 settembre prossimo (ore 17.30) alla Fondazione Zappettini di Milano. Un maestro della pittura italiana del Novecento sarà protagonista, nelle sale di via Nerino, della prima mostra del nuovo ciclo di eventi curati da Riccardo Zelatore. La personale offre una campionatura dell’opera dell’artista lombardo, riconosciuto fin dagli anni Sessanta in tutta Europa come un protagonista del panorama concretista e precursore delle sperimentazioni percettive e analitiche che si affermarono nel decennio seguente. Con una proposta di valore storico e di raffinato impatto visivo, la Fondazione Zappettini riprende la propria attività espositiva e culturale nella sede milanese: Lo scopo di tutta la nostra attività – spiega Zelatore, nuovo direttore della Fondazione – è offrire un polo di ricerca, raccolta e proposta attraverso un ricco panorama di quelle esperienze che, a partire dalla Pittura Analitica nostro obiettivo statutario, si diramano in entrambe le direzioni temporali e si sviluppano anche in ricerche coeve negli anni Settanta: Calderara, come caposaldo dell’astrazione geometrico-concreta e come creatore di opere di riconosciuto valore espressivo, è dunque ideale punto da cui ripartire.

Antonio CALDERARA
a cura di Riccardo Zelatore
Fondazione Zappettini
via Nerino 3, Milano
Info:
+39 02 89281179
Inaugurazione mercoledì 28 settembre 2011, ore 17.30
29 settembre – 25 novembre 2011

www.fondazionezappettini.org

Condividi su...
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Questo sito utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Se continui a navigare accetterai l'uso di tali cookies. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi