Ti sarà inviata una password per E-mail
ROMA | MACRO – Sala Bianca | 25 settembre – 17 novembre 2013

Dopo la mostra di Yto Barrada dello scorso anno, consolidando la partnership con Deutsche Bank per portare in Italia il premio Deutsche Bank’s “Artist of the Year”, riconoscimento annuale rivolto a giovani artisti che si distinguono per creatività e rilievo peculiare nella ricerca, il MACRO ospita il vincitore dell’edizione 2013 Imran Qureshi (1972). L’artista pachistano, che attualmente è esposto anche alla 55.Biennale di Venezia nell’ambito de Il Palazzo Enciclopedico fino al 24 novembre e al Metropolitan Museum of Art di New York fino al 14 novembre 2013, con questa mostra si presenta per la prima volta con una personale negli spazi di un’istituzione museale italiana.

La sua ricerca si caratterizzata per una fusione tra gli elementi della tradizione e quelli che provengono dalla contemporaneità: nelle sue opere, infatti, motivi e tecniche tradizionali – come l’antica pratica della miniatura moghul, gli ornamenti floreali, l’uso del colore oro o delle forme ovali – trovano piena condivisione e coesistenza con gli esiti di un pensiero di natura concettuale e con la pratica di una pittura astratta contemporanea. Le due presenze in Qureshi trovano modo per legarsi e fondersi in modo indissolubile.
Il suo paese d’origine – il Pakistan – resta una presenza costante nei suoi lavori e viene proposto non solamente in luce della sua cultura e tradizione artistica visiva, ma egli vuole farne una sorta di emblema delle problematiche universali. L’artista lo prende come ideale punto di partenza per condurre una riflessione su religioni, culture e società apparentemente lontane, ma tanto vicine nella realtà globalizzata attuale. Non manca quindi di inserire, nelle sue opere, osservazioni personali sulle vicende storiche e sulla realtà odierna del suo paese che diventa così simbolo per una condizione generale.
L’allestimento della mostra, che è stato ripensato appositamente per gli spazi del museo romano, prevede 35 opere e due interventi site-specific in cui Imran Qureshi abbandona la tela per affrontare e invadere lo spazio espositivo.

Imran Qureshi. Deutsche Bank’s “Artist of the Year” 2013
a cura di Friedhelm Hütte e Bartolomeo Pietromarchi 

25 settembre – 17 novembre 2013

MACRO – Sala Bianca
via Nizza 138, Roma

Orario: martedì-domenica 11.00-19.00; sabato 11.00-22.00 (la biglietteria chiude un’ora prima). Da martedì a domenica 11.00-21.00 apertura dei cancelli (via Nizza 138 e via Reggio Emilia 54) per accedere agli spazi liberi del foyer, Hall, ristorante, caffetteria, terrazza e spazio Area
Ingresso: MACRO via Nizza intero non residenti Euro 12,50 €, residenti Euro 11,50 €; ridotto non residenti Euro 10,50, residenti Euro 9,50; fino al 4 ottobre ingresso ridotto per tutti i visitatori. MACRO Testaccio intero Euro 6,00, ridotto Euro 4,00. MACRO via Nizza + MACRO Testaccio intero non residenti Euro 14,50, residenti Euro 13,50; ridotto non residenti Euro 12,50, residenti Euro 11,50.  Informazioni sugli aventi diritto alle riduzioni su www.museomacro.org

Info: +39 06 671070400
www.museomacro.org

Condividi su...
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Questo sito utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Se continui a navigare accetterai l'uso di tali cookies. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi