Ti sarà inviata una password per E-mail
MILANO | The Format Contemporary Culture Gallery | 15 novembre – 13 dicembre 2013

di ALESSANDRO TRABUCCOBarbara Nati. Unpredictable Trees

Nell’immaginario visivo di Barbara Nati il paesaggio, e con esso anche alcune considerazioni di tipo ambientalista, trovano espressione in quanto elementi rappresentativi di un percorso che fa della fotografia e del fotoritocco digitale i propri strumenti privilegiati.

Sin dalle serie di immagini, di qualche anno fa, intitolate Il mondo oltre il mondo e Nebbie di Avalon, la tecnologia della manipolazione elettronica è utilizzata dall’artista per creare scenari inesistenti, ma allo stesso tempo verosimili, perché derivanti da una più approfondita riflessione su tematiche non molto lontane da un’effettiva quanto, a volte, drammatica realtà dei fatti.

Nelle fotografie di Barbara Nati manca comunque la rappresentazione dell’azione che mette in atto l’evento descritto, l’artista raffigura piuttosto un risultato già avvenuto, senza con questo svelarne con precisione le cause. Possono essere ricavate ricorrendo all’intuizione, oppure alla natura stessa dell’immagine, che contiene alcuni indizi identificativi.

Barbara Nati. Unpredictable Trees a cura di Massimo Sgroi  15 novembre - 13 dicembre 2013  The Format Contemporary Culture Gallery Via Giovanni Enrico Pestalozzi 10, Interno 32, Milano

Nelle sei immagini presentate nella personale dal titolo Unpredictable Trees presso The Format Contemporary Culture Gallery di Milano, Barbara Nati presenta sei differenti luoghi con altrettante tipologie di costruzioni abitative sospese su delle strutture verticali, un richiamo palese alla forma naturale dell’albero. Naturale ed artificiale si uniscono a creare una nuova entità ibrida, la cui vera origine, però, ci è del tutto ignota. Costruzioni misteriose che hanno subìto un’azione traumatica che le ha rese quasi completamente inagibili, o per lo meno non più integre, ma alcuni elementi testimoniano che qualche presenza nascosta vi è ancora al loro interno. Anche in questo caso il segreto sulla natura di queste esistenze non viene svelato, ma è sufficiente riscontrare che in queste condizioni di degrado strutturale la dimensione umana non venga negata completamente, ma rimanga comunque vitale, seppure come residuo, all’interno di queste architetture in fase di totale disfacimento.

Barbara Nati. Unpredictable Trees a cura di Massimo Sgroi  15 novembre - 13 dicembre 2013  The Format Contemporary Culture Gallery Via Giovanni Enrico Pestalozzi 10, Interno 32, Milano

L’idea della casa sull’albero non può che suscitare reminescenze ludiche di un’età legata all’infanzia o all’adolescenza, o per lo meno indicare il tentativo di un ritorno alla natura, o il rifiuto della dimensione alienante della città contemporanea, con quegli agglomerati tutti uguali ed attaccati l’uno all’altro, togliendo il respiro e la vista dell’orizzonte infinito. Ma in questo caso c’è come un’eco remota di attaccamento almeno alle comodità di tale stile di vita, testimoniato dai materiali utilizzati (i canonici mattoni e cemento) ma anche dal ricorso a fonti di energia non del tutto naturali, come la luce artificiale (che immaginiamo sia elettrica) che illumina solo alcuni interni.

Questa serie si intitola La casa di questa mia sera, un riferimento all’ultimo verso di una poesia di Montale che ha colpito l’immaginario dell’artista. Il componimento finisce con questa frase: “Ed io non so chi va e chi resta”, di sicuro restano le pareti lacerate e distrutte, le potenziali storie vissute in quegli ambienti ormai svuotati, e la forte sensazione di trovarsi di fronte ad un’epoca non bene identificata, oppure, più efficacemente, alle suggestive fantasie di un’artista visionaria.

Barbara Nati. Unpredictable Trees
a cura di Massimo Sgroi

15 novembre – 13 dicembre 2013

The Format Contemporary Culture Gallery
Via Giovanni Enrico Pestalozzi 10, Interno 32, Milano

Info: +39 02 4312 8242

theformatculturegallery@gmail.com
www.theformatgallery.com

Condividi su...
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Questo sito utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Se continui a navigare accetterai l'uso di tali cookies. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi