Non sei registrato? Registrati.
Pietrasanta (LU) | Galleria Marcorossi artecontemporanea | 6 luglio – 4 agosto 2019

La galleria Marcorossi artecontemporanea di Pietrasanta, in occasione della quarta edizione della Collector’s Night, che riunisce le inaugurazioni delle dieci maggiori gallerie inscritte all’ANGAMC, presenta una personale di Valerio Berruti (Alba, 1977), intitolata Tracce.

Nel ciclo Tracce, presentato per la prima volta per l’occasione, il disegno – che è sempre la base del lavoro di Berruti – diventa un segno inciso all’interno di lastre di acciaio di diverse dimensioni, come una traccia in negativo delle sue sculture d’ombra.

Questa nuova serie di lavori, su cui l’artista lavora dal 2009, rappresenta una linea trasversale che unisce i lavori che proiettano l’ombra, scultura a tutto tondo, e i bassorilievi in cemento.
La tecnica usata per realizzare queste opere inedite, è in realtà un taglio realizzato con un potentissimo getto d’acqua che l’artista è riuscito ad utilizzare, grazie ad una equipe di tecnici, come fosse un utensile governato dalla sua mano.

Il taglio waterjet è infatti una tecnologia che utilizza un getto d’acqua ad altissima pressione (fino a 7.000 bar) usata da Berruti per tagliare le lastre d’acciaio; il taglio waterjet, abrasivo e ad acqua pura, ha una complessità di programmazione e i costi del taglio rendono difficilissima una resa artistica, ogni pezzo richiede numerose prove e sperimentazioni (basti vedere le diversità di esecuzione e dell’uso dei materiali di ogni opera), ma negli anni Berruti è riuscito a dominare queste difficoltà, realizzando opere che uniscono il fascino del suo disegno all’alta tecnologia.
Il taglio a getto d’acqua è un taglio a freddo, quindi non altera le caratteristiche chimiche e fisiche del materiale tagliato. La ZTA (Zona Termicamente Alterata) è nulla come nulli sono i danneggiamenti locali dovuti alle alte temperature di taglio proprie delle altre tecnologie, questo fa sì che queste opere possano essere realizzate solo con questa tecnica, con qualunque altro metodo: dal taglio al laser alla fusione di avrebbero delle superfici alterate e il segno non sarebbe così fedele.

Completano la mostra 15 disegni, che riprendono il concetto delle opere in acciaio, con la sagoma incisa nella carta che si staglia su un fondo metallico ed alcune sculture in cemento.

Valerio Berruti – Tracce
6 luglio – 4 agosto 2019
Inaugurazione: 6 luglio 2019, dalle 19.00
Galleria Marcorossi artecontemporanea
Via Garibaldi 16 – Pietrasanta (LU)
Info: 058471799
pietrasanta@marcorossiartecontemporanea.com
www.marcorossiartecontemporanea.com

Condividi su...
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •