Ti sarà inviata una password per E-mail
LISSONE (MB) | MAC-Museo d’Arte Contemporanea |  16 novembre 2013 

Rappresentanti di imprese, istituzioni culturali e pubblica amministrazione si riuniscono in un convegno aperto al pubblico al MAC-Museo d’Arte Contemporanea di Lissone per cercare un dialogo possibile e dare testimonianze di come, con una fattiva collaborazione, si ottengano risultati importanti in tema di valorizzazione del patrimonio artistico e culturale.
Sala interna, MAC-Museo d’Arte Contemporanea, Lissone
Realtà diverse che convergono sull’obiettivoValore Arti e Impresa. Un Progetto per Monza Brianza” – che è argomento centrale di questo appuntamento promosso da Confindustria, Rottapharm|Madaus e lo stesso museo lissonese – per cercare di ottimizzare le risorse locali del territorio brianzolo con la sua ricchezza di storia, arte e artigianato, uniti da sempre ad un proverbiale saper fare. Bisogna quindi esaltare le eccellenze del territorio per incentivare il turismo culturale di luoghi dalle grandi potenzialità, e bisogna farlo non solo in vista dell’imminente Expo 2015.

Per questo emerge con forza la necessità di uno scambio di valore e di un dialogo progettuale sempre più intenso che si stringe fra impresa e mondo della cultura sul territorio. Una corrispondenza e una reciprocità che, se opportunamente promosse, possono portare a far acquisire a luoghi di grande interesse maggiore notorietà e autorevolezza presso pubblici ampi e diversificati.
Inoltre, per le imprese, gli investimenti culturali possono trasformarsi in un asset strategico in grado di potenziare la loro capacità competitiva e relazionale sul fronte interno ed esterno, mentre le istituzioni culturali possono trovare una risorsa per conoscere comportamenti, metodi e tempi al fine di  avviare e coltivare rapporti proficui con il mondo dell’imprenditoria.
Perché questo incontro avvenga diventa indispensabile che la pubblica amministrazione, per sua natura ancorata al territorio e in grado di orientare le risorse verso i siti più opportuni per produrre benefici alla collettività, sia lo snodo fondamentale tra queste due realtà differenti. 
Nel  rapporto tra pubblico e privato il  concetto di sponsorizzazione è maturato, negli anni e in alcuni casi, in una collaborazione tanto innovativa, al punto da incentivare nuove interpretazioni delle mission aziendali: non più solo comunicazione del proprio brand ma anche vera e propria cultura d’impresa.
Il Direttore generale di Confindustria Monza e Brianza, Massimo Manelli a tal proposito precisa:

Confindustria si sta facendo parte attiva nella vita culturale del territorio. La cultura può essere, alla luce di questa crisi, uno degli elementi di aggregazione della comunità imprenditoriale e civile. Una sfida e un impegno che Confindustria Monza e Brianza vuole portare avanti mettendo in luce le best practices di imprese che investono sistematicamente in cultura.

Commenta, invece, Elio Talarico, Vicesindaco e Assessore alla Cultura della Città di Lissone:

“Siamo consapevoli del valore culturale del MAC di Lissone, ma sappiamo anche quanto sia difficile coniugare, da un lato, l’eccellenza che ci è pubblicamente riconosciuta nel mondo dell’arte e, dall’altro, la difficoltà che i cittadini incontrano nel considerare il Museo un valore per l’intera comunità. La scarsità di risorse pubbliche, rende ancor più ardua la sfida che abbiamo di fronte e che può essere vinta solo facendo comprendere come il sistema cultura possa essere una vera e concreta opportunità di sviluppo per tutti, imprese e cittadini.”

Testimonianza della voce dell’impresa la troviamo nelle parole di Giovanna Forlanelli Rovati, Direttore della Comunicazione Rottapharm|Madaus:

“Rottapharm|Madaus da anni partecipa attivamente alla vita culturale del territorio. Quest’anno  abbiamo voluto misurare l’impatto dei progetti culturali da noi sostenuti attraverso un’indagine che ha coinvolto i cittadini e gli stakeholder. Ne è emersa l’immagine di un’azienda riconosciuta come parte integrante del tessuto produttivo locale che arricchisce economicamente, culturalmente e socialmente.”

L’appuntamento per seguire la fitta scaletta degli interventi è per sabato 16 novembre 2013 con inizio alle ore 9.30 al MAC-Museo d’Arte Contemporanea a Lissone. 

“Valore Arti e Impresa. Un Progetto per Monza Brianza”. Convegno in occasione della XII Settimana della Cultura d’Impresa

Sabato 16 novembre 2013

Programma:

Ore 9.30: Saluti
Concettina Monguzzi – Sindaco della Città di Lissone
Matteo Parravicini – Vice Presidente vicario Confindustria Monza e Brianza 

Interventi:

Ore 9.45: Il nostro impegno con la cultura
Massimo Manelli – Direttore Confindustria Monza e Brianza
 

Ore 10.00: Lissone e l’identità del MAC
Elio Talarico – Vicesindaco e Assessore alla Cultura Città di Lissone
Alberto Zanchetta – Direttore Museo d’Arte Contemporanea di Lissone


Ore 10.20: Valore arti e impresa: il valore di investire in cultura
Mario Abis – Presidente dell’Istituto di Ricerca Sociale “Makno-Abis Analisi e strategie”
 

Ore 10.40: Il caso Rottapharm|Madaus
Giovanna Forlanelli Rovati – Direttore Comunicazione Rottapharm|Madaus


Ore 11.00: MetroNapoli e le stazioni dell’Arte: un progetto di riqualificazione del tessuto urbano
Giannegidio Silva – Presidente di M. N. Metropolitana di Napoli SpA 
 

Ore 11.20: Fondazione Musei Senesi: il piano di rilancio strategico
Luigi Di Corato – Direttore generale della Fondazione Musei Senesi

Ore 11.40: L’impegno per il benessere dei dipendenti: una piattaforma di Flexible Benefits
Graziella Gavezotti – COO Southern Europe Edenred

Ore 12.00: Dibattito 

Ore 12.15: Conclusioni
Andrea dell’Orto – Presidente Confindustria Monza e Brianza 

Modera Massimo Manelli

MAC-Museo d’Arte Contemporanea
Viale Padania 6, Lissone (MB) 

Info: +39 039 2145174
www.museolissone.it

Condividi su...
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Questo sito utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Se continui a navigare accetterai l'uso di tali cookies. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi