Ti sarà inviata una password per E-mail
VERONA | ArtVerona

Ha chiuso i battenti ieri l’edizione targata 2017 di ArtVerona confermando il successo delle attese della vigilia: la proposta “croccante” di Adriana Polveroni ha convinto ed è stata apprezzata dal pubblico, dai collezionisti, dagli addetti ai lavori, dai galleristi e dagli artisti presenti. Il generale gradimento per la kermesse veronese lo si evince anche dai numeri sulla fiera: gli ingressi della giornata inaugurale dedicata ai collezionisti sono incrementati del 26%; ammonta a 221.000 Euro (31.000 Euro in più rispetto all’edizione 2016) il valore delle opere acquisite in fiera con premi e i fondi d’acquisto; 23.000 sono le presenze totali registrate; aumentate anche le vendite della 140 gallerie espositrici (35 presenti per la prima volta); 4 le nuove realtà indipendenti; 20 per il settore editoria; 480 coppie di collezionisti vip (italiani e stranieri) ospitati in città (30 in più rispetto alla passata edizione); 8 eventi per ArtVerona Off programma che porta la fiera nel territorio e in città, 12 i curatori coinvolti nella gestione delle mostre, 7 i membri del Comitato d’indirizzo che, con esperti del settore, sono stati chiamati a scegliere i vincitori dei 9 riconoscimenti di ArtVerona | Art Project Fair 2017

Adriana Polveroni, direttrice artistica di ArtVerona

Adriana Polveroni, direttrice artistica di ArtVerona

Adriana Polveroni, la nuova direttrice artistica della manifestazione per i prossimi tre anni, dichiara:

“Molto soddisfatta di questa mia prima edizione che si è posta in continuità con i risultati ottenuti negli ultimi anni rilanciando sulla ricerca contemporanea. Un ringraziamento particolare al team di ArtVerona e alla struttura organizzativa di Veronafiere che ha permesso questa crescita, alle istituzioni cittadine che ci hanno affiancato come mai prima e soprattutto un ringraziamento alle gallerie che hanno creduto nel nostro progetto, realizzando stand di grande impatto visivo e portando opere importanti. Quello che ho più apprezzato è stato il clima, l’entusiasmo dei galleristi e dei tanti collezionisti presenti, molti dei quali alla loro prima esperienza veronese. Il progetto “Viaggio in Italia” ha trovato un riscontro concreto anche nelle vendite, segno di un mercato in ripresa e di un pubblico attento, perché sono stati acquisiti soprattutto artisti, italiani giovani mid-career e anche grandi Maestri.”

Commenta poi Romano Artoni, consigliere di amministrazione di Veronafiere s.p.a.: 

“ArtVerona 2017 ha confermato di essere appuntamento di riferimento per la valorizzazione del mercato dell’arte italiana. Questo grazie a innovazione e qualità delle proposte, frutto di un lavoro di ricerca e sperimentazione in ogni ambito. Al centro del progetto resta sempre la figura del collezionista come confermato anche in questa edizione dall’aumento delle presenze in questo campo, anche tra i più giovani. Stiamo continuando, inoltre, a lavorare per approfondire i punti di contatto tra mondo dell’arte e quello dell’impresa, vera chiave di sviluppo per ArtVerona.”

Edson Chagas, Oikonomos, 2011, C print, 100x100 cm, 106x106 cm framed, Ed 3/3 Courtesy APalazzoGallery, Brescia

Edson Chagas, Oikonomos, 2011, C print, 100×100 cm, 106×106 cm framed, Ed 3/3 Courtesy APalazzoGallery, Brescia

Per quanto riguarda il Gruppo Privato d’Acquisto ha portato a 82.500 Euro il suo investimento e ha scelto le seguenti opere:
Rebecca Ackroyd, Between states, still searching, 2017, pastelli a olio, gessetti e gouache su carta, 150×100 cm Courtesy z2o Sara Zanin Gallery, Roma
Evgeny Antufiev, Untitled, 2017, tessuto e ricamo, 65x50x12 cm Courtesy z2o Sara Zanin Gallery, Roma
Olivio Barbieri, Giorgio Morandi home’s bar, Grizzana Morandi 2017, Inkjet on archival paper mounted on Dbond, 162×214 cm Courtesy Galleria Michela Rizzo, Venezia
Luca Bertolo, Testimone #2 / Witness #2, 2017, olio su tela, 50×40 cm Courtesy SpazioA, Pistoia
Fatma Bucak, A border view, 2015, stampa digitale a pigmenti su carta di cotone, 80×63 cm e And then God blessed them, 2013, suggested place for you to see it, 2HD digital videos, colour, sound, Courtesy Alberto Peola, Torino
Edson Chagas, Oikonomos, 2011, C print, 100×100 cm, 106×106 cm framed, Ed 3/3 Courtesy APalazzoGallery, Brescia
Valerio Nicolai, Spremiagrumi candelabro, 2017, acrilico, ceramica, limoni, candele, 32x19x17 cm Courtesy Clima Gallery, Milano
Alek O., Tangram (Seal), 2015, stretched synthetic fabric from a parasol, 215 x 225 cm Courtesy Frutta Gallery, Roma
Athena Papadopoulos, Rabid Minxxx, 2017, image transfers, Pepto Bismol, red wine, hair dye, nail polish, foundation, bleach and glue on fabric, thread and picture hooks, 159×180 cm Courtesy the artist and Emalin, London
Navid Azimi Sajadi, Untitled, 2012, ink and liquid bronzes varnish, outdoor print on paper, 149×125 cm Courtesy A01 Art Gallery, Napoli

Flavio Favelli, Extra Profondo Oro, 2017, collage di carte di cioccolatini su pannello, 120x190 cm, Galleria Studio Sales, Roma

Flavio Favelli, Extra Profondo Oro, 2017, collage di carte di cioccolatini su pannello, 120×190 cm, Galleria Studio Sales, Roma

L’opera destinata a diventare l’immagine di ArtVerona 2018 scelta dal Concorso Icona è:
Flavio Favelli, Extra Profondo Oro, 2017, collage di carte di cioccolatini su pannello, 120×190 cm, Galleria Studio Sales, Roma
menzionate nello stesso Premio sono:
Paola Angelini, Giardino Mosaico III, 2017, mixed media on canvas, 210×270 cm Courtesy Galleria massimodeluca, Venezia
Evgeny Antufiev, Untitled, 2017, tessuto e ricamo, 65x50x18 cm Courtesy Z2O Sara Zanin Gallery, Roma
Paolo Bini, Left behind, 2017, acrilico su tela, 150x120x4.5 cm Courtesy Nicola Pedana, Caserta
Maurizio Donzelli, Mirror, 2016, mixed media in box, 101x97x7.5 cm Courtesy Marignana Arte, Venezia
Bruna Esposito, Occhi, 2016, lambda print, 70×120 cm Courtesy FL Gallery, Milano
Paolo Icaro, S.T., 1979, scultura in gesso, 40×30 cm Courtesy Labs Gallery, Bologna
Maria Lai, Libro cucito, 1978, libro cucito, 11x15x4 cm Courtesy Galleria Michela Cattai, Milano
Jacopo Mazzonelli, Eject, 2015, composizione in cemento, 30x230x4 cm Courtesy Galleria Giovanni Bonelli, Milano-Pietrasanta
Giovanni Termini, Idea di coesione, 2013, cemento e fasce ricucite, 25x50x50 cm Courtesy Otto Gallery, Bologna

Il premio acquisto OTTELLA for GAM, sostenuto dal mecenatismo e dalla passione per l’arte di Francesco e Michele Montresor, contitolari della casa vinicola veronese Ottella va alle opere:
Bianco di Julia Bornefeld rappresentata dalla Galleria Antonella Cattani di Bolzano
Notes for a book “Dear Michael” di Antonio Rovaldi rappresentato dalla Galleria Michela Rizzo, Venezia

Si aggiudicano l’agevolazione di 2000 Euro sull’iscrizione per il 2018 garantite dal Premio Display per il miglior progetto allestitivo le gallerie:
10 A. M. Art di Milano (pad 11, stad E4)
Z2O Sara Zanin Gallery di Roma (pad. 12, stand SC11)

Antonio Rovaldi, Notes for a book “Dear Michael”, 2017, stampa fotografica e testo, 93x150 cm, ed. 3 Courtesy Galleria Michela Rizzo, Venezia

Antonio Rovaldi, Notes for a book “Dear Michael”, 2017, stampa fotografica e testo, 93×150 cm, ed. 3 Courtesy Galleria Michela Rizzo, Venezia

Il Rotary Club Asolo assegna l’omonimo Premio Rotary Club Asolo consistente nell’acquisto di opere di giovani artisti a:
Dženan Hadžihasanović, Blank Title, 2017, acrylic on canvas, 30×30 cm presentato in fiera dalla Prometeogallery di Ida Pisani, Milano
Marco Neri, Senzatetto, 2009, acrilico su tela, 50×45 cm presentato in fiera dalla Galleria Pack di Milano

Il Premio fotografia under 40, ideato e voluto da Andriana Polveroni, è stato dato, per l’espressione dell’italianità che ha contraddistinto la fiera, a:
The Cool Couple, Meditation Rocks®, 4 Elements, fire/air/water/earth, dalla serie Karma Fail, 2017, diasec 4+3mm, 100×70 cm presentati da MLZ Art Dep di Trieste
Una menzione speciale va a:
Marco Ceroni, Senza titolo, 2016, stampa inkjet su carta baritata, cornice, 43×43 cm e Strong belief, 2016, stampa inkjet su carta baritata, cornice, 64×43 cm, presentato da Gallleriapiù di Bologna

Il Premio i8-spazi indipendenti, per il quale il MAXXI – Museo Nazionale delle Arti del XXI secolo di Roma, in occasione di The Independent a marzo-aprile 2018, dedicherà un wall, è stato assegnato a:
MORE – a museum of refused and unrealised project

MORE - a museum of refused and unrealized project, vincitore Premio i8-spazi indipendenti

MORE – a museum of refused and unrealized project, vincitore Premio i8-spazi indipendenti

Sono state scelte per il Progetto Level 0 le opere di:
Alek O., rappresentata in fiera da Frutta Gallery di Roma, è stata selezionata dal Kunst Meran – Merano Arte di Merano
Alice Cattaneo, rappresentata in fiera da Galleria Collicalligreggi di Catania, è stata selezionata dal Museo del Novecento di Milano
Ivan Barlafante, rappresentata in fiera dalla Galleria Michela Rizzo di Venezia, è stata selezionata dal Museo Civico di Bassano del Grappa
Luca Bertolo, rappresentato in fiera da Spazio A di Pistoia, è stata selezionato dal MART Museo di arte moderna e contemporanea di Trento e Rovereto
Lucia Cristiani, rappresentata in fiera da Placentia Arte di Piacenza, è stata selezionata dalla Galleria d’Arte Moderna A. Forti – Palazzo della Ragione di Verona
Discipula, rappresentati in fiera da MLZ Art Dep di Trieste, sono stati selezionati dalla Galleria Civica di Modena
Fabrizio Prevedello, rappresentato in fiera da Cardelli e Fontana Arte Contemporanea di Sarzana (SP), è stata selezionato dal Centro per l’arte contemporanea Luigi Pecci di Prato
Arcangelo Sassolino, rappresentato in fiera da Rolando Anselmi di Berlino, è stato selezionato dalla Galleria Nazionale d’Arte Moderna e Contemporanea di Roma
Anna Di Prospero, rappresentata in fiera da MLB Maria Livia Brunelli Gallery di Ferrara, è stata selezionata da Palazzo Ducale di Mantova
Julia Bornefeld, rappresentata in fiera da Antonella Cattani Contemporary Art di Bolzano, è stata selezionata da Museion di Bolzano

ArtVerona 2017, veduta degli stand

ArtVerona 2017, veduta degli stand

Infine il Sustainable Art Prize, premio dell’Università Ca’ Foscari ad ArtVerona 2017 viene conferito a Sasha Vinci e Maria Grazia Galesi

La strada seguita quest’anno, che tiene pure conto di quanto fatto negli anni precedenti, vuole perseguire e migliorarsi ulteriormente nel futuro, dando appuntamento a tutti dal 12 al 15 ottobre del prossimo anno.

ArtVerona 2017
direzione artistica a cura di Adriana Polveroni

13 – 16 ottobre 2017

Padiglioni 11 e 12
Veronafiere
Viale dell’Industria, Verona

Info: www.artverona.it
link ai premi bit.ly/2hJjOqn

Condividi su...
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Questo sito utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Se continui a navigare accetterai l'uso di tali cookies. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi